Apri il menu principale

AvvisoModifica

Ai colleghi che conoscono la storia di questa voce sono invitati a leggere la recente discussione qui--Fcarbonara (msg) 21:09, 19 feb 2017 (CET)

Aspettare altri commenti no eh? :-P:-P--Kirk39 Dimmi! 02:46, 20 feb 2017 (CET)
La questione è già stata posta qui qui, e nessuno mi pare che abbia impedito a chicchessia di intervenire. La velocità con cui è stata creata, tanto per fugare qualche tuo dubbio, è stata proporzionale allo stato delle ricerche fatte nei giorni precedenti, se poi metti che il sottoscritto un po' di storici dell'Olocausto "li conosce" e "li studia", calcola tu se la creazione della voce sia stata poi così "immediata" come pre-suppone un tuo commento nel namespace che avrei preferito fosse più sul merito del personaggio, che sul calcolo della velocità--Fcarbonara (msg) 08:24, 20 feb 2017 (CET)

P.S. Fonti sui libri? Ti risulta che le altre voci biografiche hanno fonti sui libri? Se il personaggio li ha scritti davvero, basta fare solo una googlata e li trovi! Basta solo un click come puoi vedere.

Vedo ora il template, nota che cinque fonti in cinque righe dell'incipit non sono proprio "insufficienti" e ancora, l'Università Cattolica di Milano e l'Istituto Salvemini di Torino, ti assicuro che non sono di proprietà di Claudio Vercelli, quindi quando asserisci nel template «sono presenti solo opere proprie o fonti irrilevanti» asserisci una sciocchezza, non sono opere "proprie" se poi, ancora per te, consideri "irrilevanti" fonti come la Cattolica di Milano e l'Istituto di studi storici di Torino o come la casa editrice Einaudi, stiamo davvero freschi, un po' di valeriana prima di leggere una nuova voce no eh? :)--Fcarbonara (msg) 08:47, 20 feb 2017 (CET)
Vedo che hai ricambiato, oltre a evitare di scriverti direttamente in talk, ora mi spieghi perchè appare biblio prima di note, altrimenti le sezioni le lasci così, non credo che ti debba linkare il manual edi stile, no? --Kirk39 Dimmi! 12:47, 20 feb 2017 (CET) P.S: I libri suoi non sono fontu, non insistiamo. SUlla rilevanza degli stessi forse è il caso di riguardarsi WP:SCRITTORI.
E dalle! in voce ci sono fonti dell'Istituto Salvemini e della Cattolica e non di libri, ma l'hai letta davvero la voce? L'unica fonte che fa riferimento ad un suo libro è quella della quarta di copertina in genere scritta dall'editore e non dallo scrittore. Per la bibliografia ti ho scritto nella tua talk--Fcarbonara (msg) 13:12, 20 feb 2017 (CET)
Certo che l'ho letta, vista la brevità non ci vuole tanto. Le fonti presenti dovrebbero anche attestarne l'enciclopedicità, ne aspetto altre, altrimenti avrei inserito direttamente l'avviso E.--Kirk39 Dimmi! 13:46, 20 feb 2017 (CET)

E vista la brevità della voce, come mai non ti sei accorto che l'unica fonte che fa riferimento al suo libro (è in realtà una citazione di quarta di copertina racchiusa fra tante di virgolette queste: «») per ogni asserzione che riguarda le competenze del Vercelli ha una fonte ben precisa dell'Istituto Salvemini (quei numerini che vedi 1,2,3), che con il suo libro c'entra una cippa? O anche l'Istituto Salvemini per te è di parte o diventa "fonte non affidabile" perchè ci lavora Vercelli? Che facciamo togliamo anche quella sulla Cattolica di Milano che attesta la docenza del Master del Vercelli?--Fcarbonara (msg) 19:11, 20 feb 2017 (CET)

La fonte dell'istituto Salvemini che dimostra riguardo l'enciclopedicità? Altre fonti totalmente terze non ce ne sono proprio? Allora forse l'enciclopedicità è un problema.. lascia stare l'ironia, grazie (numerini 1,2.3 ecc.)--Kirk39 Dimmi! 20:11, 20 feb 2017 (CET)
Le fonti se mi permetti li scelgo io, altrimenti collabora alla voce e mettici le tue, anzichè asserire punti di vista fin troppo personali. Certo che ce ne saranno anche di terze, ma le fonti devono essere circostanziate e coerenti con quanto scriviamo. L'Istituto Salvemini e La Cattolica sono autorevolissime perché dimostrano chiaramente le competenze di Vercelli, e meglio dei siti dei luoghi dove il Vercelli svolge le sue attività, a mio avviso non ce ne sono, per te non è cosi? Liberissimo di pensare come vuoi, ma tue personali idee tienitele strette nel cassetto senza pontificare (sono poco impressionabile), a meno che dimostri che sono basate su una policy ben specifica di Wp. Alla prossima, nulla ci vieta di vedere cosa ne pensano gli altri incominciando proprio dai due colleghi amministratori che sanno di questa voce in costruzione.--Fcarbonara (msg) 20:37, 20 feb 2017 (CET)
Appunto, lascia parlare agli altri invece di continuare con le tue solite repliche. Se ti senti così ferrato (e non lo metto in dubbio, visto che tu hai chiesto il ripristino) sul biografato, mi pare strano tu non possa trovare altre fonti.. Oltretutto mi pare che tu non leggi o interpreti bene ciò che scrivono gli altri: se dico 3 libri con Laterza vuol dire che ne ha scritti solo 3? Ho citato Laterza perchè altri editori dei suoi scritti sono poco rilevanti. Cerca di scaldarti poco ed essere più collaborativo, se metti le fonti che ti pare a te fallo, ma non alzare un putiferio (=discussione interminabile a voce appena ricreata) e replicare ad ogni singla risposta perchè a te non piace un avviso, se avessi messo l'E cascava il mondo??. Parola agli altri, io non replico a questi toni (anch'io sono poco impressionabile :-PPP).--Kirk39 Dimmi! 21:03, 20 feb 2017 (CET) P.S. Ecco, ho messo una motivazione da E in un F, più chiaro di così non so che farci.
A proposito, bisogna che lo chiariscono più utenti che non si scrive biblio come titolo della sezione delle sue opere? Hai continuato a rollbaccare il mio intervento prendendomi per un deficiente niubbo o cosa?--Kirk39 Dimmi! 21:19, 20 feb 2017 (CET)
No tu non sei nubbio hai solo idee tue personali, "frettolose" e preconcette che male si sposano con le mie. Se gli altri intervengono ben fatto, significa che probabilmente non mettono in dubbio l'enciclopedicità della voce (che oggi è solo all'inizio), e certo se mettono un "chiarire" è giustificato anche se, in un embrione pretendono per forza di vedere i denti. Se tu invece scrivi in un template: «sono presenti solo opere proprie», proprie di chi? Prima erano "le fonti" ad essere "proprie", ora sono le Opere, ti stai riferendo ai libri di Vercelli? Non ti è chiaro che la voce è all'inizio, ed uno storico non deve per forza avere critiche per essere importante. Poi questa altra del tuo template: «nelle fonti non c'è nessuna critica autorevole su periodici a diffusione nazionale» e un giudizio frettoloso perché non conosci nè il personaggio nè tantomeno il sottoscritto. La RAI come diffusione nazionale ti va bene? e La Repubblica? Il manifesto? Sei tu a considerarmi probabilmente nubbio e un po scemo, probabilmente il primo mi si addice, è sul secondo che ho qualche dubbio. Pensi che avrei messo davvero mano alla voce se non avessi fatto le mie preventive ricerche, (vedo con rammarico che non conosci nessuna delle voci cui ho collaborato, non avresti scritto quella seconda parte del template). Ti dò un piccolo assaggio questa Radio 3 rientra nei tuoi canoni? ma c'è anche un'altra una trasmissione importante come Fahrenheit-Radio Tre, e diversi articoli di La Repubblica, e di molte altre riviste italiane che avrai modo di legge, rimani in onda e vedrai.--Fcarbonara (msg) 22:22, 20 feb 2017 (CET)
Io guardo lo stato della voce, dove si leggono le fonti autorevoli? la Repubblica dove? Mettile prima e forse si evitavano discussioni inutili per un F e avresti avuto più tempo per perfezionare la voce. Ci sono anche le sandbox, sai no..--Kirk39 Dimmi! 22:42, 20 feb 2017 (CET) P.S. Quella di Rai3 non mi pare esattamente una critica, ma passi pure.
Se un utente interviene nella voce non è detto che la consideri enciclopedica, nel mio caso la voce neanche l'ho letta, semplicemente ho corretto un errore che ogni tanto viene fatto su Wikipedia. --ValterVB (msg) 08:30, 21 feb 2017 (CET)

Ma non vedi che è uno stub, che devo fare, fare la voce alla vostra velocità? Intanto ribadisco che per me l'Is. Salvemini e La Cattolica sono fonti più che autorevoli, poi ci sono due trasmissioni Radio su Rai3, e una marea di altre pubblicazioni, dalla Repubblica al manifesto che parlano di lui, e non solo, io nell'incipit proprio per non fare un curriculum vitae non ho messo che è docente all'Università Popolare di Torino, e non ho minimamente accennato a tutte le riviste di cui è redattore o per cui scrive (qualcuna fra le più importanti, ce la metterò in bibliografia). Ma dico una calmate non ve la date? Eppoi leggete bene le fonti, chi ha scritto "non chiaro" nell'incipit della voce non ha avuto nemmeno il tempo di aprire la nota dell'Università Cattolica di Milano dove è scritto a carattere cubitali che Vercelli è docente del master per LA PARTE EBRAICA che c'è di non chiaro? E intanto vi preannuncio che prima di una settimana quella voce non sarà terminata devo finire prima un'altra Uliano Lucas e ritoccare la penultima Alberto Magliozzi, quindi mettetevi il cuore in pace. Certo le sandbox ci sono ma ci sono centinaia di stub che dormono in pace da anni e se vuoi ti faccio qualche esempio eclatante con gli stub di importanti fotografi italiani --Fcarbonara (msg) 23:11, 20 feb 2017 (CET)

Uso fontiModifica

Un saluto! Ho seguito la discussione sulle fonti e da lettore ho esplorato la voce. Al curatore della pagina : così come sono impostate le fonti:

  • la (1) dovrebbe referenziare ricercatore e coordinatore etc... ma alla fonte vedo la presentazione di un suo libro e comunque alla pag, è citato come "operatore didattico", leggermente diverso da storico italiano etc..«ricercatore e coordinatore del progetto;
  • la fonte (2) che dovrebbe attestare la sua posizione al Salvemini, cosi come posizionata, al ref. (pag. sito) non v'è traccia di Vercelli.
  • La (3) attesta che è membro del comitato del Salvemini e ok; tutto il paragrafo, che lo lega al Salvemini, termina con "..si occupa del fenomeno.." (sottintendendo o dando al lettore l'idea che al Salvemini sia docente di tale materia e benissimo, sarà così
  • la fonte (4) che dovrebbe mettere il punto a tutto, rimanda a un libro che, suo o di chi sia, anche autorevole, non da immediata rilevanza/chiarimento al tutto. Un uso delle fonti un pò 'naif'

Si potrebbero sistemare ?--Windino [Rec] 22:01, 20 feb 2017 (CET)

Un attimo che ti rispondo Widino--Fcarbonara (msg) 22:21, 20 feb 2017 (CET)
Allora, caro Widino, io i libri di Vercelli ho la disgrazia di averli (....comprati). La nota 4 (lascia stare tutte le note precedenti, per un attimo, riporta esattamente quanto scritto nella quarta di copertina che in genere è scritta dall'editore (ma in questo istante mi frega davvero poco ed immaginiamo fosse stato lo stesso Vercelli a scrivere) Quindi la nota 4 è esattamente riferita a questo scritto (senza i numerini delle note): «ricercatore e coordinatore del progetto didattico Usi della storia, usi della memoria[1]presso l'Istituto di gli studi storici Gaetano Salvemini di Torino[2] [e membro del suo comitato scientifico[3]], si occupa del fenomeno delle deportazioni, dei genocidi e dei sistemi concentrazionari nella storia del Novecento». Chiaro fin qui? Se vuoi ti faccio una foto del libro e della quarta e te la mando su facebook :)
La nota 1 è messa a Usi della storia, usi della memoria e il link corrispondente è in relazione all'offerta didattica di cui Vercelli è responsabile ovvero uno storico che insegna la memoria. Per i cuori più sensibili che vogliono trovare "esattamente" quelle parole fontate, il problema non esiste, te ne dò una fra le tante che desidero usare nella biografia questa che è terza e riporta esattamente Usi della storia, usi della memoria, al quarto rigo]. (a parte che se leggi il sito dell'Istituto, che è enorme, da qualche parte lo trovi perchè è ::capitato anche a me) Chiaro fin qui?
Andiamo alla nota 2 che vuole dimostrare che lavora per l'istituto, se uno volesse accertarsi fa il ricerca in alto a destra e arriva qui. La nota 3 clicchi e ti riporta all'organigramma con Vercelli nel comitato scientifico. E la 4a è riferita a docente di Master alla Cattolica , se fai click arrivi qui dove Vercelli insegna come docente LA PARTE EBRAICA del Master, (a proposito di chi ha messo il "non chiaro" in voce. E' scritto perché il master è divisi in più parti, è difficile? è tutto scritto--Fcarbonara (msg) 22:54, 20 feb 2017 (CET)
Grazie per avermelo ricordato che una citazione deve essere virgolettata, solo che lo scritto del paragrafo a cui fa riferimento non è una citazione ma una parte del pensiero di Vercelli, e se conosci un pò l'Olocausto, di tutti gli ebrei che sono sulla terra. Chiaro che è uno scritto non solo da completare, ma da sviluppare ancora in tutte le sue parti. Cosa non ti è chiaro? Ho controllato hai messo due "non chiaro". Se leggi il riferimento della nota della Cattolica è scritto (non me lo sono inventato io) che Vercelli è docente di master per la PARTE EBRAICA, che facciamo ci dilunghiamo nell'incipit e parliamo di tutto il master che ha diversi docenti e per più parti? E l'altro "non chiaro" messo a quanto scritto nel paragrafo La Shoah e la ricerca storica dopo il genocidio, parli di italiano corretto, cosa hai trovato di sbagliato? Se qualcosa non ti fosse chiara chiedimelo che fai prima, comunque il concetto è questo: Lindifferenza è stato un male per cui gli ebrei sono incazzati neri con il resto del mondo, vedevano e si giravano dall'altra parte, (tanto che in molti musei dell'Olocausto, anche nel Memoriale della Shoah di Milano la scritta INDIFFERENZA è scritta a caratteri cubitali). Poi se non l'avete ancora capito Claudio Vercelli è ebreo, e non è un dato sensibile, visto che lo sanno tutti, come ebrei lo sono stati tutti i grandi storici della Shoah, da Raul Hilberg a George Mosse.--Fcarbonara (msg) 23:36, 20 feb 2017 (CET)
@conflitto Fcarbonara, non ho aperto la discussione per criticare asetticamente. Se sei (eri) interessato ad una critica costruttiva bene, diversamente prosegui come credi, crea e amplia le voci; mi limiterò, nel caso, ad andare oltre. Vercelli non lo conosco, ne ho letto per la prima volta qui e, pensavo di farmene una cultura (sintetica ma obiettiva e di peso) proprio da questa pagina. Ma se devo leggere i "caro" e "ti mando foto.." mi hai frainteso. Ad alcune voci ci tengo, puoi vederlo anche nelle mie discussioni in cui dibatto su semplici termini poiché parliamo di storici (proposto tale) e non di Sanremo, con tutto il rispetto di quel progetto. Una voce si legge in sequenza ma, saltiamo la (f4), come dici:
Io sento parlare di tal Vercelli e, prima di acquistarne i libri provo a sondare su Wikipedia che persona sia; poiché come detto non è un ragliatore di Sanremo ma propone argomenti (e verità!) delicate del nostro passato mi premuro di sondarne il peso. 2 righe (che è molto) che lo qualificano professionalmente. La prima fonte, quella che mi deve dire subito "ok, è affidabile, referenziato, etc..." propone l'offerta didattica di un istituto, pur valente, con la presentazione a latere di uno dei suoi 10 lavori (+ 10 monografie, stando alla voce). E' comprensibile cosa intendo ? Tu, lo conosci, il lettore comune (io) che deve farsi un idea parte così. La 2 che vuole dimostrare che lavora per l'istituto.... non deve il lettore fare ricerca e andare la...facendo click, sei tu che devi proporre il link diretto alla pag. rendendo immediato che lavora li. la 3^ ho detto Ok, la quarta idem come la due. PS. Ho messo io il non chiaro in parte ebraica (se vai in crono lo vedi). Non è chiaro ! Dici E' scritto perché il master è divisi in più parti, è difficile? è tutto scritto. Scusa, è scritto dove, sul sito di Salvemini ? ah ecco. Sistema un pò (se vuoi :))PS2 : sull'abbozzo Shoah: il genocidio dei genocidi è la prima volta che lo leggevo, per quello ne ho tolto uno (un genocidio è sufficiente, anche troppo) non sono entrato nel merito dell'esposto in quanto stub ma, o c'è un errore ortografico o è poco chiaro il paragrafo --Windino [Rec] 23:56, 20 feb 2017 (CET)
Edit : FCarbonara, un template "chiarire" non è un template "non enciclopedico, una cancellazione, una spada di Damocle! E' un avviso, direi anche discreto, che chiede all'autore di chiarire il passo ! A volte basta solo una parola in più come, nel caso che esponi "per la parte ebraica". Scusami, sfido chiunque a capire cosa voglia dire è docente di master per la PARTE EBRAICA. Insegna ebraico ? se si sarebbe più chiaro "è docente di ebraismo ai corsi di Master universitari della Cattolica". --Windino [Rec] 00:06, 21 feb 2017 (CET)
Widino quello nel periodo della seconda guerra mondiale nei confronti degli ebrei (senza contare i rom, i gay, gli slavi, i testimoni di Geova e gli asociali) è considerato il "genocidio dei genocidi" perchè ebbe della caratteristiche precise che lo distinsero da tutti gli altri (il XX° secolo è stato definito storicamente il secolo dei genocidi perchè, come sai, quello perpetuato sugli ebrei non fu l'unico, pensa p.e. a quello armeno) Inutile che ti spiego la peculiarità di quello sugli ebrei, staremmo fino a domani (ti consiglio il libro di Valentina Pisanti sul negazionismo o di Vercelli che ne ha scritti ben due sul tema battendo il tasto della "diversità" di quello ebraico, puoi trovare qualcosa anche nella nostra voce Negazionismo dell'Olocausto), e attenzione non stiamo parlando del numero di vittime ma davvero di ben altro, ma lascia stare ci interessa poco della definizione "genocidi dei genocidi" ora e della modifica che hai operato in voce, va bene anche cosi'. Invece, quando dico "è scritto" per il primo "non chiaro", mi riferisco alla nota della Università Cattolica, non puoi sbagliare c'è solo UNA nota, la 5, l'hai "aperta"? L'hai letta? Io credo di no, te la ripropongo questa vedi il titolo blu " I NOSTRI DOCENTI DEL MASTER"? ora nota i quattro sottotitoli: Parte giuridica, Parte ebraica, Parte cristiana e Parte Islamica, sotto a quale sottotitolo è "collocato" il docente Claudio Vercelli? Bisognava solo leggere, certo piacerebbe anche a me trovare delle fonti di tre righe che fanno riferimento a quello che scrivo, ma nella stragrande maggioranza delle volte quello che voglio mettere in evidenza è "coperto" in un testo più lungo ed articolato e non c'è nessun modo per evidenziare quell'unica parte, ma l'importante è che non sto scrivendo "una puttanata" perché in quel testo l'asserzione c'è. Certo che in biografia posso anche dilungarmi spiegando la sua docenza in modo più particolareggiato, ma ho messo la docenza nell'incipit cercando di essere conciso e allo stesso tempo quanto più comprensibile, anche se mi permetti, non so cosa ci sia di incomprensibile che uno storico tratti "la parte ebraica" di un corso, in questo caso di un master. E inoltre giudicare la voce ora, è un modo "frettoloso" di procedere. Nello stub avevo messo un pò di tutto, ma è ancora uno stub, la voce è (per me) ancora a zero, mai visto tanto interesse per "zero" (e non parlo certo solo di te). Vedi ad esempio le 10 monografie che citi, ebbene ti accorgerai molto presto che sono "leggermente" di più, ed è facile anche dedurlo (e non parlo del lettore, ma di noi che scriviamo), perché sarebbe alquanto strano che uno storico pubblichi fino al 2006 le sue monografie e poi va in letargo per i seguenti 10 anni. I suoi libri li ho messi quasi tutti, e dovevano già dare un'idea del personaggio. E termino qui, augurandoti buon lavoro su Wp ed augurandoti di leggere la voce quando sarà terminata --Fcarbonara (msg) 01:00, 21 feb 2017 (CET)
Mmmm non so se sia corretto quanto asserisci (ho letto solo ora), ovvero quello che tu avresti scritto: «è docente di ebraismo ai corsi di Master universitari della Cattolica" », non so se tu conosci quel corso, io certo no, posso parlare di docenza in "ebraismo"? Seguimi, non conoscendo quel corso che come vedi è articolato in più parti rischio davvero di scrivere "una puttanata", domanda: Perchè l'Università non ha scritto "Ebraismo" e "Cristianesimo" anzichè "parte ebraica" e "parte cristiana"? Sicuri che (con quello che tu suggerisci) non ci sia una sopravvalutazione di quanto viene insegnato, o peggio si attribuisce una docenza a un docente che non ha titoli per quell'insegnamento? Non so se sono stato chiaro, ma certo è che "un master che mi spieghi la parte ebraica" presuppone che ci siano anche "altre parti", non mi sembra difficile anche perchè pensiamo che il lettore sia sempre da imboccare come un bambino, non so se chi arriva alla voce "Claudio Vercelli" sia proprio uno sprovveduto.--Fcarbonara (msg) 01:16, 21 feb 2017 (CET)
Ho letto le prime righe. Vorrei pensare che sia tutto uno stub ed eventualmente, ripasso in seguito. google la trovi una pag che dica genocidio dei genocidi ???? Non consigliarmi questo e quello, ancora non hai capito il punto. Non ti voglio toccare la voce, non sono negazionista (poiché mi sa che ci manca poco all'accusa). E' come posizioni le fonti e le frasi a metà o il fatto che tu, che conosci la materia, devi proporla a chi di Vercellie altro non sa un tubo e ribadisco, non siamo a canzonette. Ti va bene cosi ^? auguri ! avanti la mediocirtà del Vercelli (o il suo svilimento) ! Cosa scrivi a fare allora docente di master per la parte ebraica se non sai spiegarlo ? mi viene un tremendo dubbio, che pensi che master sia una materia ma anche cosi non è chiaro. ciao :) --Windino [Rec] 08:15, 21 feb 2017 (CET)
Widino, se mi prometti che per una settimana, non rivolgi più critiche allo stub (e poi sarai libero di criticare, semmai la voce), lasciandomi lavorare in pace :) :) ti faccio un regalone, ti "presento" Claudio Vercelli che ti parlerà sul tema del negazionismo (su Rai 3 in una lunga intervista di Corrado Augias), d'accordo? eccotelo!.--Fcarbonara (msg) 19:12, 21 feb 2017 (CET)
Evita spiritosaggini, per cortesia, hai tirato tu in ballo lo stub in discussione. Io ivi ho messo "non chiaro" e stop. Confido nella sistemazione delle fonti nell'intro. Ed essendo una pagina che stai portando avanti sarebbe improprio (da parte mia) metterci mano, a meno di assenza prolungata. Ciao--Windino [Rec] 19:36, 21 feb 2017 (CET)
Ho rimosso lo stub e, come leggerai dalla crono, @Franco, il passo è chiarissimo. Credo mi abbia confuso il tratto ha scritto e continua, fino ai nostri giorni, a riscrivere . Quel ripetere scrivere oltre come detto, ad un dosaggio della punteggiatura che, colpa mia, non ho letto attentamente perché, presunzione, non pensavo di trovare un passo così lungo e tuttavia ben scritto--Windino [Rec] 23:54, 24 feb 2017 (CET)
Widino non preoccuparti, anche perchè quel paragrafo cambierà in toto, dedicherò il paragrafo al "negazionismo" secondo Vercelli, spiegando i punti principali di quanto afferma. Ho quasi centocinquanta fonti di comuni, associazioni, regioni, musei.... ed altro (dalla Basilicata a Trieste) che hanno richiesto la sua presenza per "lezioni", corsi ed interventi sul negazionismo. Dopo la pubblicazione del suo primo libro nel 2013 (Mattogno stesso ne ha detto di cotte e di crude, attaccandolo con giudizi al vetriolo, se ti interessa ti segnalo il sito) è accaduto il putiferio per l'interesse suscitato (e nel 2016 ne ha pubblicato un secondo, a parte diversi altri lavori di ricerca, sempre sullo stesso tema). Ha le idee chiarissime e ci sono certi passaggi che mi hanno letteralmente affascinato. Se già non l'hai fatto, ti consiglio di vedere (e sentire con calma, è abbastanza lungo, sono tre sessioni ma tutte interessantissime, a parte la Pisanty erano tutti storici di un certo rilievo) questo convegno del SISSCO che ho messo anche come fonte in voce, ascoltalo e vedrai che esprime dei concetti noti ma con un linguaggio diverso (p.e. definisce il negazionismo "una mentalita" e spiega di come essa si "alimenta" e del ruolo della storiografia per i negazionisti sostituita dal Web, e la differenza fra revisionismo e negazionismo, tutto spiegato in maniera molto articolata), io lo trovo semplicemente "geniale"!:)--Fcarbonara (msg) 03:10, 25 feb 2017 (CET)

Che dite, lo togliamo quel template?Modifica

La voce si approssima alla fine ed entro domenica sarà senza dubbio terminata. Il template denunciava (quando la voce era in embrione) una mancanza di fonti nazionali ed importanti. Spero che ad oggi, qualsiasi dubbio sulle fonti appartenga al passato remoto e sia completamente fugato, e non sto parlando solo del numero delle fonti che si approssima a 100, ma anche di quali fonti. In voce sono citate fonti di Rai 3 (intervista con relativo video di Corrado Augias), di Rai Radio 3 (4 fonti con podcasting), Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (con l'ascolto dell'intervista radio a Vercelli), dei quotidiani nazionali il manifesto (4 fonti), la Repubblica (3 fonti) inoltre, Avvenire, Il Foglio, un convegno con tre video della SISSCO, oltre a citazioni su un certo numero di riviste specializzate di ebraismo e un numero di siti di Comuni e Regioni italiane che parlano di Vercelli oltre che associazioni italiane di storia contemporanea per non parlare di Università (e non parlo della Cattolica di Milano ed Europea di Torino sedi di lavoro del Vercelli) ma di altre Università che ha visto Vercelli come docente di materie di insegnamento che riguardano la Shoah, e chi più ne ha più ne metta. Se c'è ancora qualche dubbio, vi prego di esporlo in questa sede, altrimenti domani sera toglierò io il template, che con le fonti ad oggi oltre ad essere improprio, rasenta il ridicolo. --Fcarbonara (msg) 20:36, 3 mar 2017 (CET)

[@ Fcarbonara]: ti rendo conto che la voce è POV, che è quasi illeggibile? Talvolta as essere meno interessati, si iuò far bene alla voce, lo sai no? :-PPP--Kirk39 Dimmi! 20:44, 20 mar 2017 (CET) P.S. Ma che son quelle fonti? 100 e passa note di nessuna rilevanza, ma dai.. cerca di essere meno POV, ok ;-)
Non so se stai scherzando, le voce è POV? E le fonti non sono di nessun valore? Se parli seriamente a mio avviso non solo non hai letto la voce, ma probabilmente non ti rendi nemmeno conto del valore delle fonti in ambito storico, storiografico e culturale in genere. Puoi non essere d'accordo sulla lunghezza della voce, ma non mi risulta che parlare degli aspetti che sono oggetto di studio di uno storico sia proibito, anzi aiuta a conoscerlo meglio, probabilmente non hai visto come stanno le voce di altri storici, vuoi che ti faccio qualche esempio?. --Fcarbonara (msg) 21:01, 20 mar 2017 (CET)

PingoModifica

Sornione alla mia richiesta di porre la questione nelle mani di due amministratori, pingo i colleghi di seguito, quattro, o quanti vorranno esprimersi: [@ Vituzzu], [@ Ignisdelavega], [@ Ruthven], [@ Bramfab] per avere un parere sulla voce in questione. La voce è ancora da formattare, l'ho finita stasera, ma considerando quella di [@ Kirk39], una provocazione, vi chiedo di esprimere il vostro parere sulla enciclopedicità della voce, messa in dubbio per la seconda volta (vedere la cronologia) con un "secondo" template del collega Kirk, che giudica le fonti in voce "di nessuna rilevanza" (sigh!), ovvero quelle di Rai 3 (intervista di Corrado Augias a Vercelli come storico della Shoah, guardare video in voce), di Rai Radio 3 (tre trasmissiomi radio come storico della Shoah e storico della Storia d'Israele, che potete ascoltare in voce come podcasting, oltre che "vedere" come fonte), quella della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (intervista radio a Vercelli come esperto di storia del Medio Oriente (potete ascoltare la trasmissione radio in voce), quella della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (SISSCO) al Senato della Repubblica con tre video per il convegno nazionale sul negazionismo con i massimi storici italiani , de La Repubblica, de il manifesto, de Il Foglio, Il Piccolo. Inoltre irrilevante ancora la Università Cattolica(dove è insegnante di master) dell' Università degli studi di Bari (cordinatore per l'insegnamento a docenti e studenti sulle giornate della memoria). Naturalmente "irrilevanti" anche i giudizi espressi da Francesco Germinario (è uno dei massimi storici di antisemitisco, caro Erik) e dal filologo Massimo Raffaeli sui lavori di Vercelli (giudizi riportati in voce), e mi fermo qui perchè come potete vedere di fonti ce ne sono ancora diverse (da Comuni a Regioni che hanno voluto la presenza di Vercelli come relatore delle giornate della memoria, alla UCEI e al Moked). Non è che le sparate di Kirk poi mi meraviglino più di tanto, basti pensare che considera fra gli editori di Vercelli (leggere in questa talk il suo colto commento), solo Laterza, come unico affidabile, ma "gli altri" editori dello storico: Giulio Einaudi Editore, Carocci Editore, Il melangolo, FrancoAngeli e Giuntina ancora "irrilevanti" (penso abbia un serio problema proprio con il termine "irrilevante").--Fcarbonara (msg) 23:17, 20 mar 2017 (CET)
P.S. @ Erik, non sono "interessato" alla voce di Vercelli, come non tanto velatamente sottolinei. Non sono suo zio, nè suo nonno, nè parente stretto o suo conoscente. Ho assistito a Milano, e fatto due foto (quella in voce è mia medesima propria) a un suo convegno recentissimo, DOPO, aver iniziato la voce. Ho quasi tutti i libri di Vercelli su cui studio la Shoah essendo uno dei miei primari interessi.

Ha pubblicato per Einaudi, Carrocci, Laterza: senza addentrarsi oltre basta questo per assumere la rilevanza enciclopedica.--Bramfab Discorriamo 23:24, 20 mar 2017 (CET)
Grazie Bramfab!--Fcarbonara (msg) 23:39, 20 mar 2017 (CET)
anche solo come scrittore è enciclopedico. Credo che Kirk lamenti più che altro una sorta di pomposità della voce. Proverei comunque ad accorciare la voce (ad es. toglierei tutta la parte delle monografie) --ignis scrivimi qui 23:24, 20 mar 2017 (CET)
Fatto! grazie Ignis, ma se leggi quanto scrive nel suo template penso metta in dubbio proprio la "rilevanza della voce" asserendo che non si evince tranne che per una sola fonte (sarei curioso davvero di sapere quale per lui sia rilevante rispetto le altre). --Fcarbonara (msg) 23:35, 20 mar 2017 (CET)
Enciclopedico, è enciclopedico, come dicono i colleghi qui sopra. La voce però ha delle pecche, che cominciano con l'incipit troppo lungo ed un taglio, almeno nella parte iniziale, da CV. Inoltre hai dato ampio spazio a dettagli che a me sembrano poco rilevanti, ma che a te sembreranno essenziali per permettere la comprensione del biografato ;) Comunque una bella accorciatina ce la darei. Ruthven (msg) 23:41, 20 mar 2017 (CET)
No Ruthven, per me non sono importanti, come fai rilevare tu, Bramfab e Ignis la voce è enciclopedica anche senza quei particolari, particolari che possono anche essere tolti. Grazie! :)--Fcarbonara (msg) 23:47, 20 mar 2017 (CET)
Ho iniziato a tagliare (ma nel frattempo per colpa di Ignis e Ruthven si è spuntata la scure :) ), domani dopo che passo dall'arrotino continuo.:), ancora grazie per i vostri suggerimenti!--Fcarbonara (msg) 00:41, 21 mar 2017 (CET)
Fcarbonara, se per altri è enciclopedico non ho problemi a togliere l'E io stesso, ma su: La tua mi sembra davvero una "provocazione" e sinceramente la mia pazienza sta giungendo al termine sinceramente non so che farci, la voce comunque ha delle pecche è sembra scritta in forma di CV, da qualcuno che è interessato, quasi come fosse un'autobiografia, quindi adeguala e togli ciò che c'è di irrilevante. Hai un po' troppa fretta di togliere avvisi, sull' F dell'altra volta lo stesso, come se qualcuno avesse messo la voce in pdc. Il mio consiglio è che prima di "sparare", come hai fatto nella mai talk, tu rifletta e ti chieda cosa della voce non va, la prossima volta, senza "perdere la pazienza", perchè anche senza E forse al momento ci starebbe un P, troppa roba irrilevante c'è, e non è una provocazione la mia, ma quello che penso, indipendentemente da chi ha scritto la voce ;-)--Kirk39 Dimmi! 01:07, 21 mar 2017 (CET)

Non so se devo essere io a stare calmo o tu a non avere tanta fretta, agendo d'impulso e scrivendo sciocchezze. Nel template metti in dubbio l'enciclopedicità della voce giudicando le fonti "irrilevanti", parliamo su quelle se vuoi fare un ragionamento serio con me. Sono convinto che tu non hai letto minimamente la voce, spiegami quali sono per te le fonti "rilevanti" per stabilire l'enciclopedicità di una voce su uno storico. In voce ci sono delle fonti che farebbero balzare dalla sedia chiunque conosca la rilevanza di quelle fonti, leggiti qualche voce dedicata agli storici della Shoah, e vedi per esempio uno storico come Marcello Pezzetti quante fonti ha? perchè non metti in dubbio anche la sua enciclopedicità e ci metti un bel template? e ne vuoi un'altro? Francesco Germinario (io non mi occupo di storici in generale, ma di quelli della Shoah, qualcuno asserisce che forse ho una discreta conoscenza). Non so di cosa ti occupi su Wikipedia, ma una cosa che sai di certo è che le fonti devono essere soprattutto attinenti ed in funzione dell' argomento trattato e per le biografie, della attività del biografato (e se ciò posto giudichi l'editore Giuntina, un editore irrelevante prendi una cantonata colossale, quell'editore di Firenze è il primo in assoluto per le edizioni sulla Shoah, e di cosa scrive Vercelli nei suoi testi? di come si fa forse una buona pizza margherita?). Einaudi, Carocci e lo stesso Melangolo (oggi Nuovo Melangolo) sono o grandi, autorevoli ed indiscussi (come appunto Einaudi) o importanti di nicchia come Giuntina, Carocci e Melangolo, quindi sbagli grossolanamente quando giudichi quegli editori irrilevanti. In voce, le fonti di Vercelli non sono importanti per le sue lezioni in Rai o l'intervista con Augias (che comunque non tutti gli storici sono chiamati a fare), ma se trascuri l'importanza di una fonte quale quella del SISSCO (non avrai visto nemmeno i video di quella importante convegno sul negazionismo perchè, non ti frega niente) o quella dell'Università di Bari dove è stato docente fra i docenti per ben due anni consecutivi tenendo lezioni sulla Shoah, o quella di uno storico del calibro di Germinario che giudica i lavori storici di Vercelli come "i primi" in Italia sul negazionismo (Valentina Pisanty non c'entra un cavolo fritto, e il suo precedente studio è da semiologa e non da storica, di cui non ha competenze, tanto che se vedi il video del convegno del SISSCO lo afferma imbarazzata anche lei), se per te, dicevo, queste fonti non sono importanti, allora parliamo di altro impiegando più proficuamente il nostro tempo. A me quel template non dà proprio fastidio puoi anche lasciarlo in eterno , certo non lo toglierò io, ne ne farò richiesta a chicchessia ma è la stessa cosa per te, dopo che tre amministratori ti hanno detto tutti che la voce è da considerarsi enciclopedica? --Fcarbonara (msg) 02:09, 21 mar 2017 (CET)

Le schiocchezze te le rimando al mittente, cerca di darti una regolata, ok?--Kirk39 Dimmi! 02:52, 21 mar 2017 (CET) P.S. Occhio anche ad affermare che tu non hai letto minimamente la voce, sinceramente che l'abbia scritta un neoutente uno che dovrebbe saper scrivere una voce senza POV perchè è qui da anni, ha poca importanza, quindi tienti anche le tue certezze per te.

Mi sono letto dall'inizio questa discussione, dopo una segnalazione da parte di Kirk39. In tutta onestà: non avevo molto piacere a farlo, sia perché non mi ha spiegato chiramente il motivo (cosa di cui ora sono contento perché ho potuto intervenire senza influenza), sia per la lunghezza, sia perché ho subito intravisto una certa tensione. Tuttavia l'ho fatto, e ora che l'ho fatto: i toni usati in questa discussione sono inaccettabili. Perciò facciamo che li interrompiamo istantaneamente. E lo dico in particolare a Fcarbonara che, senza alcuna ragione, si è mangiato Windino (che ha posto delle semplicissime domande) e Kirk39 (che invece è stato un po' più pungente e ha risposto per le rime). Non capisco poi perché siano stati pingati Vituzzu, Ignis, Ruthven e Bramfab. Hanno qualche competenza sul biografato o sulla storia del genocidio degli ebrei? Hanno qualche posizione di preminenza in Wikipedia? Quando ci sono dubbi da risolvere si chiama un progetto o il bar, non specifici utenti. Chiedo pertanto gentilmente due cose: 1. di cambiare del tutto i toni e i modi, ascoltandosi a vicenda con la necessaria umilità; 2. di spiegare il perché di questi ping selettivi che ai miei occhi appaiono del tutto casuali (sono admin "famosi"? utenti che si reputano "amichevoli"? Utenti casuali? Supposti esperti di "enciclopedicità"?). Grazie. --Lucas 03:14, 21 mar 2017 (CET)

Si hai ragione Lucas, i toni sono stati "alti" ma forse perchè anche io soffro di "allergie" e come tale non sono perfetto. Se qualcuno su base valida mi fa capire che sbaglio sono il primo ad accettarlo e a modificare il mio modo d'agire, ma che devo fare se uno ci "ficca" di sana pianta un template improprio (per la seconda volta, accettando o nicchiando sul fatto che il primo è stato tolto) che recita che le fonti non solo valide e spara una cavolata tipo che Einaudi, Carocci, Giuntina sono editori di basso profilo? Fai due conti e capisci subito con chi stai parlando e che probabilmente senza mediazione non riuscirai a cavare un ragno dal buco (infatti Kirk continua a giustificarsi) Che facciamo per essere in pace accettiamo qualsiasi cavolata o apportiamo le nostre rispettive ragioni (moderando i toni come ben consigli)? Prima di passare all'intervento degli amministratori, se noti ho fatto un tentativo con Kirk (vedi nella sua talk) chiedendo a lui di sceglierli in modo da mediare sulla questione della enciclopedicità della voce. Bè ha nicchiato, e mi sono comportato di conseguenza. Se dovessi aver degli scrupoli sugli amministratori interpellati, il primo scrupolo che mi assalirebbe sarebbe proprio quello su kirk, ti risulta che lui sia un esperto in biografie di storici per cui ha un'autorizzazione particolare per mettere un template che ne denunci la mancanza di enciclopedicità? Quindi se chicchessia può metterci un template su una voce di una materia su cui non ha nessuna competenza, perchè non possiamo sentire il parere di altri 4 possibili incompetenti? Anche se io ho interpellato (ma ce ne sono decine e decine di amministratori con le loro qualità) colleghi che sapevo non avrebbero fatto sconti a nessuno (io compreso, come puoi vedere dai loro commenti) e non li giudico affatto incompetenti, non c'era nulla di programmato, altrimenti avrei fatto prima senza chiedere a Kirk (come puoi controllare dalla sua talk). D'accordo comunque sui toni, io aggiungerei anche sulla lealtà, accettare se si ha torto è benefico per tutti, incominciando da me e ben hai fatto a ricordarmi il povero (e caro) Widino (poi ci siamo chiariti) ma confesso che per un attimo mi ha insospettito il sincronismo con Kirk (allora la voce era in embrione) quasi un accanimento a voler vedere in uno scritto di poche righe l'enciclopedicità della voce (anche se Widino poi l'ha capito, ma anche a voce terminata Kirk no, tanto da rimetterci il template che mi era sembrato una vera provocazione visto che era abbastanza improbabile che avesse letto voce e note cosi' rapidamente, forsee con qualche tecnica di lettura veloce a me sconosciuta :) ).--Fcarbonara (msg) 04:08, 21 mar 2017 (CET)
Per favore, non insistere, ti ripeto, dacci un taglio nell'attaccare qualcuno per un avviso su una voce su qualcuno che tu stesso hai ammesso di averne a che fare, ok? (cavolate mie le vai a dire ad un altro, ancora??), o ti metti a discuterne pacificamente o non se esce più, non c'è nessun accanimento, evita di calciare l'uomo e parlare di provocazioni, per intenderci, voci del genere create da utenti neoiscritti o ip le avrei sbattute in pdc all'istante, quindi repeat: calma e gesso, se continui così non si risolve nulla, cambiando atteggiamento e ascoltando gli altri, senza vederli come "diavoli", forse si.--Kirk39 Dimmi! 04:59, 21 mar 2017 (CET)
Ma mi chiedo, solo riguardando brevemente le note.. 100 e passa fonti per cosa? Le ultime decine sono autoreferenziali, un'altra marea sono di.. moked.it? 3.bp.blogspot.com, leparoleelecose.it?, o deportati.it? o ancora patriaindipendente.it? Ma dai, e quelle sarebbero fonti attendibili? Non dimostrano nulla, tutti blog o quasi, siamo seri va..-Kirk39 Dimmi! 05:42, 21 mar 2017 (CET) SBN, andiamo al punto, diffusione delle opere? Più di 2-3 diffuse non ne vedo, ovviamente da escludere le biblioteche nazionali (Roma e Firenze) che hanno una copia anche delle mie avventure da ragazzo, poichè scritte in Italia. :-PPP--
Vedo con rammarico che neanche i giudizi di tre amministratori ti aiutano a ragionare, se confondi siti ufficiali di alcune associazioni partigiane ed ebraiche sotto l'egidia della UCEI come blog, siamo messi davvero male. Se per te il SISSCO (che non citi) è pressochè che zero e giudizi di altrettanto storici sempre zero e quelli di RAI e quotidiani nazionali sempre zero, allora di cosa ragioniamo? Fai una cosa e prenditi la responsabilità dell'azione, se sei proprio convinto che la voce non sia enciclopedica mettila in cancellazione e vediamo cosa ne pensa la comunità, ti va bene? Per me stai perdendo solo tempo ma nello spirito di abbassamento di toni consigliato, mi sembra che questa sia l'unica soluzione per rimanere tutti sereni e alla fine (spero) convinti.--Fcarbonara (msg) 09:32, 21 mar 2017 (CET)

P.S. Per la parte finale delle fonti che ti sorprende. Quando in voce parli di ciò che pensa e crede uno storico che ha scritto l'opera sotto esame, cosa citi se non le pagine del suo libro? Quindi l' "autoreferenzialita" non va applicata tanto al chilo, se in voce trovi la stragrande maggioranza di fonti che sono secondarie e anche terze. Non sempre i blog (troverai forse max 2 citazioni di blog su 100 fonti) sono da scartare, vanno usati con giudizio e cautela ma non vietati

RiassuntoModifica

Breve riassuntino per chi arriva dal bar. Ci sono dubbi di rilevanza rispetto soggetti e sezioni di questa pagina. I toni si sono un po' scaldati, quindi l'ideale è coinvolgere la comunità e chiedere un parere/intervento tranquillo di tutti. Io sono intervenuto per i toni generali e per un chiarimento sui ping, non tanto nel merito. Comunque, visto che mi viene chiesta, la mia opinione personale è che il soggetto sembri enciclopedico, ma i toni e la struttura siano eccessivi, dando ingiusto rilievo e quindi promozionalità che andrebbero emendati. Per risolvere la questione ho linkato direttamente la pagina al bar. Mi raccomando di mantenere tutti i toni bassi e tranquili, è una semplice voce. Grazie. :-) --Lucas 10:33, 24 mar 2017 (CET)

Allora per la serie Wikipedia:Non aver paura di fare modifiche ho modificato il template presente a inizio voce da {{F}} {{E}} a {{P}}, in quanto il soggetto e' da enciclopedicita' automatica, vedi i commenti sopra. Il problema può stare nel tono del testo e suo contenuto da valutare con animo sereno. --Bramfab Discorriamo 11:17, 24 mar 2017 (CET)
Il template F lo lascerei, un buon terzo delle note (praticamene tutte quelle che non sono di biografia) sono fontate da testi del biografato e tutto il testo sul suo pensiero è IMHO per questo una ricerca originale. Mi perplime inolte l'uso dei volantini delle proloco per fontare l'attività di guida per viaggi studio ai lager, se è rilevante dovrebbe essere citata su fonti un po' più solide, altrimenti è solo un "fare numero di note".--Moroboshi scrivimi 09:30, 25 mar 2017 (CET)
Pardon, avevo sbagliato a schiacciar tasto: era E non F.--Bramfab Discorriamo 10:25, 25 mar 2017 (CET)
@ Moro, penso che qualsiasi intervento sia utile per "raffinare" la voce, e ben venga. Volevo comunque mettere in evidenza alcuni punti:
  • Il template iniziale (convertito da Bramfab) era "E" (voce dubbia per la sua enciclopedicità) e non l'attuale "P", e su cui (parlo del template E) quattro utenti: (Ignis, Bramfab, Ruthven e Lucas ) hanno asserito che il personaggio biografato fosse invece enciclopedico.
  • La voce può essere migliorata e questa è la buona occasione per farlo. Prima però desidero mettervi al corrente della "logica" che mi ha spinto a mettere quelle note a cui fai riferimento e del perchè di quelle parti citate in voce riguardanti i suoi libri.
  • Claudio Vercelli insieme a Marcello Pezzetti sono la punta di diamante degli storici della Shoah in Italia, non è che ne abbiamo molti per la verità, ma i loro studi (se fate una ricerca anche superficiale) insieme a quelli di Liliana Picciotto rappresentano tutte le novità che in altri paesi vedono all'opera altri pochissimi ricercatori (a parte quelli di Yad Vashem in Israele e dell'USHMM negli Usa che sono due "istituzioni" che hanno un esercito di storici). Il problema, a mio avviso, è che quando parliamo degli storici italiani nelle loro voci, se mi permettete, leggiamo qualcosa che si approssima allo zero. Qual'è il loro ambito di ricerca come storici? Cosa hanno detto che non fosse stato fino ad oggi conosciuto? Cosa dicono alla fine i loro libri? Proibito parlane, a parte un elenco preciso, freddo e "muto", della loro bibliografia. Sono pessimista? Giudicate voi: Marcello Pezzetti, Liliana Picciotto, Francesco Germinario, Renato Moro solo per citarne alcuni, non vi chiedo di leggere la voce (c'è davvero ben poco da leggere), ma solo di "guardarle". Guardate il caso limite di Liliana Picciotto, si spendiamo parole da star di Novella 3000 sulle menzioni del festival del cinema di Berlino ed altri festival, consulente storica e ancora Rai 3 e Arnoldo Mondadori (tutto ok), ma una parola su quei libri riuscite per caso a leggerla? Non parliamo poi di Francesco Germinario, uno storico che meriterebbe molto di più, visto che anche lui (oltre ad altri temi) è un grande esperto di antisemitismo e negazionismo, guardate la sua voce, riuscite ad intravedere oltre alla bibliografia qualcosa che ci esponga di cosa parla nelle sue opere? Quindi per tornare a bomba sulla voce: ho voluto scrivere dei campi e dell'ambito storico in cui si muove Claudio Vercelli e su cui è ritenuto un'autorità. Le note dei viaggi invece (ne esistono molte altre e anche più importanti) erano solo per evidenziare che quei viaggi Vercelli non li ha fatti come turista dell'Olocausto, ma come consulente scientifico (come si evince anche dal programma del tour operator) dei gruppi che accompagnava, soprattutto studenti delle varie classi (visto che uno dei punti fondamentali del dopo-Shoah riguarda proprio l'insegnamento della Shoah alle giovani generazioni).
Ciò detto, chiunque abbia le idee più chiare delle mie, di cosa deve contenere e no, una voce su uno storico della Shoah, può fare tutti i tagli che ritiene necessari perché mi servirà da falsa riga anche per ulteriori voci, visto che volevo mettere mano al più presto a quella di Pezzetti e della Picciotto.--Fcarbonara (msg) 12:55, 25 mar 2017 (CET)

Purtroppo la voce dopo tra biografia andrebbe troncata, perché saranno argomenti di per sé enciclopedici la storia di Israele e il triangolo rosa, ma non gli studi e come sono stati studiati dal singolo studioso, a meno che non sia una voce di rilevante veramente internazionale (ma dubito che sia questo il caso, pur essendo un accademico di peso).--93.36.150.190 (msg)
: Tralasciando gli altri approfondimenti riportati in voce (Storia di Israele e Conflitto arabo-sionista) vorrei comunque sottolineare per i primi due, alcuni aspetti del dibattito storiografico in Italia: 1° A Vercelli viene attribuito il primo (e l'unico) contributo "storico" italiano sul negazionismo, riconosciuto dagli stessi suoi colleghi storici (vedi il giudizio di Germinario in voce). 2° Stessa cosa per Triangoli viola (una categoria ariana di non ebrei) che vede Vercelli come unico storico italiano che affronta la loro persecuzione dal punto di vista storico (non ce ne sono tanti neanche nel mondo: in Germania lo storico Detlef Garbe, in Inghilterra Christine King e negli Usa la fu Sybil Milton), tanto che un'altro autorevole collega, Renato Moro, nel convegno di storici del SISSCO (riportato in voce con relativo video e voce) presentando Vercelli, cita i sui due contributi storici più significativi: "Negazionismo" e "Triangolo viola", non menzionando nessun suo altro studio. --Fcarbonara (msg) 08:47, 27 mar 2017 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 7 collegamento/i esterno/i sulla pagina Claudio Vercelli. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 22:40, 16 feb 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Claudio Vercelli. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 06:28, 30 mag 2018 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Claudio Vercelli. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 00:53, 25 lug 2018 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 3 collegamenti esterni sulla pagina Claudio Vercelli. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 01:00, 23 feb 2019 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Claudio Vercelli. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 17:36, 25 mag 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina "Claudio Vercelli".