Dontnod Entertainment

Sviluppatore di videogiochi francese
Dontnod Entertainment
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariaAzienda privata
Fondazione2008 a Parigi
Fondata da
  • Hervé Bonin
  • Aleksi Briclot
  • Alain Damasio
  • Oskar Guilbert
  • Jean-Maxime Moris
Sede principaleParigi
Persone chiaveOskar Guilbert[1]
SettoreInformatico
Prodottivideogiochi
Dipendenti120[2] (2016)
Sito web

Don't Nod Entertainment SARL, conosciuto con il nome commerciale di Dontnod Entertainment (reso graficamente come DONTИOD), è uno sviluppatore di videogiochi francese con sede a Parigi. Fondato nel giugno del 2008, ha iniziato i lavori sull'avventura dinamica Remember Me nel 2013. A causa del poco successo, Dontnod è stato costretto a ricorrere al finanziamento pubblico per iniziare i lavori sull'avventura grafica Life Is Strange (2015). Sull'onda del successo ottenuto da Life Is Strange, la compagnia si è focalizzata sullo sviluppo dell'action RPG Vampyr (2018), dello spin-off di Life Is Strange Le fantastiche avventure di Captain Spirit (2018), di Life Is Strange 2 (2018) e del videogioco d'avventura Twin Mirror (2019).


Indice

StoriaModifica

Dontnod Entertainment fu co-fondata da Hervé Bonin, Aleksi Briclot, Alain Damasio, Oskar Guilbert e Jean-Maxime Moris nel giugno del 2008 insieme ad altri veterani che avevano lavorato per Criterion Games, Ubisoft ed EA.[3][4]

Il primo gioco che gli sviluppatori pubblicarono fu Remember Me, che riscosse pareri contrastanti tra critica e giocatori.[5][6] Durante lo sviluppo del gioco, gli sviluppatori trovarono delle difficoltà nel cercare un distributore che accettasse di pubblicare il gioco con un personaggio principale femminile, poiché alcuni sostenevano che il personaggio principale avrebbe dovuto essere maschile per ottenere successo.[7]

Il 31 gennaio 2014, riviste francesi e siti web per videogiochi riportarono che la Dontnod stesse per chiudere per bancarotta a causa delle poche vendite di Remember Me. Dontnod rispose che lo sviluppatore era in una procedura di "riorganizzazione giudiziale".[1][8][9] Come risultato di ciò, la compagnia si affidò ad un investimento pubblico per finanziare un nuovo gioco chiamato What If?.[10]

Il 5 giugno 2014, Dontnod annunciò di star lavorando su un nuovo gioco con distributore Square Enix e che sarebbe stato rilasciato digitalmente.[11] Più tardi fu annunciato che si sarebbe chiamato Life Is Strange, rilasciato nel 2015.[12] Fu rivelato che What If era solo un possibile nome per il gioco.[13] Nel novembre 2014, lo studio ha iniziato a lavorare su un terzo titolo,[14] un gioco di ruolo chiamato Vampyr.[15] Nel 2017 annuncia la produzione di Life Is Strange 2 con una nuova storia e nuovi personaggi. Durante la conferenza E3 della Microsoft annunciano Le fantastiche avventure di Captain Spirit, un gioco completamente gratuito ambientato nell'universo di LiS che fungerà da prequel per il secondo capitolo di Life is Strange. Tramite un teaser trailer è stato confermato il primo episodio di Life is Strange 2 in uscita il 27 settembre 2018.[16]

GiochiModifica

Anno Titolo Note Piattaforme Editore
Win Mac Lin PS3 PS4 X360 XOne
2013 Remember Me Titolo unico               Capcom
2015 Life Is Strange 5 episodi               Square Enix
2018 Vampyr Titolo unico               Focus Home Interactive
Le fantastiche avventure di Captain Spirit Titolo unico               Square Enix
Life Is Strange 2 5 episodi              
2019 Twin Mirror Titolo unico               Bandai Namco Entertainment

NoteModifica

  1. ^ a b Mike Rose, Remember Me studio boss downplays bankruptcy reports, Gamesutra. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  2. ^ Matthew Handrahan, "There are not as many questions. We have more freedom now", su GamesIndustry.biz, 18 ottobre 2016. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  3. ^ Dave Cook, Remember Me: Capcom announces new IP from Dontnod Entertainment, su VG247, 14 agosto 2012. URL consultato l'11 dicembre 2014.
  4. ^ Dontnod Entertainment Outlines its First Video Game on Console, su IGN, 11 luglio 2011. URL consultato l'11 dicembre 2014.
  5. ^ Remember Me Reviews, GameRankings. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  6. ^ Remember Me for PlayStation 3 Reviews, Metacritic. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  7. ^ Rachel Weber, Dontnod: Publishers said you can't have a female character, su Gamesindustry.biz, 19 marzo 2013. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  8. ^ DONTNOD EN REDRESSEMENT JUDICIAIRE, su gamekult.com, 31 gennaio 2014. URL consultato l'8 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2014).
  9. ^ Brendan Sinclair, Hitting reset: Dontnod's new episode, su Gamesindustry.biz, 14 agosto 2014. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  10. ^ LE PROCHAIN DONTNOD (REMEMBER ME) NOMMÉ ? [MÀJ], su gamekult.com. URL consultato l'8 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2016).
  11. ^ Remember Me Developer Dontnod Creating New Game With Square Enix, IGN, 5 giugno 2014. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  12. ^ Jessica Conditt, Life is Strange: Ambiguous young love among leading ladies, Joystiq, 14 agosto 2014. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  13. ^ Square Enix's Life is Strange Considered 100 Different Names, su GameSpot. URL consultato il 31 marzo 2015.
  14. ^ Steve Hannley, Dontnod Entertainment Working on Unannounced PS4/Xbox One RPG, su Hardcore Gamer, 28 novembre 2014. URL consultato l'8 dicembre 2014.
  15. ^ Wesley Copeland, Remember Me and Life Is Strange Dev Making RPG Vampyr, IGN, 20 gennaio 2015. URL consultato il 22 gennaio 2015.
  16. ^ Life is Strange 2, il primo episodio esce a settembre, Spaziogames, 22 giugno 2018.

Collegamenti esterniModifica