Apri il menu principale

Edda Ferronao

attrice italiana

Edda Ferronao (Verona, 8 giugno 1934) è un'ex attrice italiana di teatro, cinema e televisione.

BiografiaModifica

Caratterista di solida formazione teatrale, giunse al cinema nei primi anni sessanta, sostenendo da principio piccole parti di contorno, come quella della cameriera Filomena nel film Il vigile (1960), di Luigi Zampa e quella della cameriera del motel in Se permettete parliamo di donne. Furono tuttavia gli anni settanta a regalarle i maggiori successi: in questo periodo apparve infatti in celeberrimi film come Il merlo maschio (1971), di Pasquale Festa Campanile, ma soprattutto Novecento (1976), di Bernardo Bertolucci, ruolo per cui ricevette numerose menzioni in festival cinematografici.

Da ricordare anche i ruoli impegnati che affrontò nella sua carriera: quello della sig.ra Mattei nel film Il caso Mattei (1972), di Francesco Rosi e quello di Nilde Jotti in Anno uno (1974), di Roberto Rossellini.

Negli anni ottanta, colpita da una grave malattia, fu costretta ad abbandonare le scene. Ricomparve pallidamente, negli anni della maturità, nei primi anni novanta in televisione, lavorando saltuariamente.

Nonostante sia una delle attrici più espressive che il cinema italiano abbia mai avuto, nella sua carriera, che finì definitivamente all'inizio degli anni duemila, Edda Ferronao fu molto spesso relegata a piccoli ruoli marginali, che non resero assolutamente giustizia al suo valore artistico.

FilmografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311477131 · LCCN (ENno2014145849 · WorldCat Identities (ENno2014-145849