Eleonora d'Este (1561-1637)

seconda moglie di Carlo Gesualdo
Eleonora d'Este
Portrait de Leonora d'Este Modène.PNG
Ritratto di Eleonora D'Este,
Palazzo Ducale, Modena.
Principessa consorte di Venosa
In carica 1594 - 1613
Predecessore Geronima Borromeo
Successore Laura Chigi della Rovere
Altri titoli Principessa di Modena e Reggio
Contessa consorte di Conza
Nascita Ferrara, 1561
Morte Modena, 1637
Dinastia Este
Padre Alfonso d'Este, marchese di Montecchio
Madre Giulia Della Rovere
Consorte Carlo Gesualdo da Venosa
Figli Alfonsino
Religione Cattolica

Eleonora d'Este (Ferrara, 1561Modena, 1637) fu una nobile ferrarese e principessa consorte di Venosa.

BiografiaModifica

 
Gesualdo, Chiesa S.Maria delle Grazie - Pala del perdono di Giovanni Balducci, Eleonora è orante in basso a destra.

Era figlia di Alfonso d'Este, marchese di Montecchio e figlio illegittimo del duca di Ferrara Alfonso I d'Este, e della prima moglie Giulia della Rovere, figlia del duca di Urbino Francesco Maria I della Rovere.

Venne data in sposa a Carlo Gesualdo da Venosa; il matrimonio venne celebrato a Ferrara il 21 febbraio 1594[1].

La prima moglie di Carlo fu Maria d'Avalos, che fu trovata assieme all'amante e uccisa dal marito nella notte tra il 16 e il 17 ottobre 1590.

Eleonora diede al marito, che aveva già avuto dalla prima moglie il figlio Emanuele, un bambino che visse solo alcuni anni[2] Il matrimonio fu infelice a causa dell'avarizia e dei maltrattamenti del marito[3]. Il 10 settembre 1613 rimase vedova e, benché il testamento del marito le imponesse di rimanere a Gesualdo, per poter beneficiare del vitalizio e dei titoli nobiliari, fece ritorno a Modena.


DiscendenzaModifica

Eleonora e Carlo ebbero un figlio:

AscendenzaModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica