Apri il menu principale

Enrico Garbosi

cestista e allenatore di pallacanestro italiano
Enrico Garbosi
Enrico Garbosi.jpg
Nazionalità Italia Italia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker / guardia
Allenatore
Ritirato 1947 - giocatore
1963 - allenatore
Carriera
Squadre di club
1941-1943Reyer Venezia
Nazionale
1947Italia Italia5 (14)
Carriera da allenatore
1947-1954Pool Comense
1949-1951Pall. Cantù
1951-1953Reyer Venezia
1948-1953Italia Italia24
1955-1956Reyer Venezia7-15
1956-1962Varese96-36
1962-1963Robur Varese15-11
Palmarès
Campionato italiano femminile 4 scudetti
Campionato italiano maschile 3 scudetti
Per maggiori dettagli vedi qui
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Enrico Garbosi (Venezia, 7 aprile 1916Varese, 6 gennaio 1973[1]) è stato un cestista e allenatore di pallacanestro italiano.

Ha dato il suo apporto migliore alla pallacanestro femminile italiana: è stato C.T. della nazionale e ha vinto quattro titoli consecutivi con la Ginnastica Comense 1872.

CarrieraModifica

Da giocatore, ha vinto gli scudetti 1941-42 e 1942-43 con la Reyer Venezia[2].

Nel 1948 è stato nominato commissario tecnico della nazionale italiana di pallacanestro femminile. È rimasto in carica per 24 partite, fino al 1953[3] prendendo parte all'Europeo Budapest 1950 (quinto posto), al Torneo di Nizza (secondo) e all'Europeo Mosca 1952 (sesto)[4].

Contemporaneamente, ha vinto quattro scudetti nel campionato femminile con la Comense Como, con cui rimane per sette anni dal 1947 al 1954[5] e tra il 1951 e il 1953 e nel 1955-56 seguì la Reyer Venezia maschile. Dal 1956 al 1962 ha guidato la Pallacanestro Varese, con cui ha vinto lo scudetto 1960-61. Nel 1962-63 è passato alla seconda squadra varesina, la Prealpi, con cui conquista il quarto posto[6].

Alla fine degli anni '50 fu in contemporanea con la Ignis Varese (allora si poteva purché ci fossero due divisioni di differenza) allenatore della Alessi Fulgor Omegna per tre campionati.[7]

Fu poi a Milano, sponda All'Onestà, come direttore tecnico e successivamente, dopo l'esonero di Vittorio Tracuzzi nel campionato 1969-1970, co-allenatore con un giovane Riccardo Sales, poiché Romano Forastieri, allenatore ufficiale, non aveva ancora conseguito il patentino.[8]

A lui è dedicato il Trofeo Internazionale Città di Varese, riservato a squadre giovanili.[9]

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Ė morto Garbosi, su archiviolastampa.it. URL consultato l'8 gennaio 1973.
  2. ^ Le formazioni del campionato italiano dal 1936 al 1943. BatsWeb.org
  3. ^ Commissari tecnici della nazionale italiana maschile Archiviato il 30 giugno 2007 in Internet Archive. e femminile Archiviato il 12 gennaio 2008 in Internet Archive.. FIP.it.
  4. ^ Almanacco illustrato del basket 1990. Modena, Panini, 1989.
  5. ^ Gli anni '50: i primi trionfi Archiviato il 20 agosto 2007 in Internet Archive.. Comense.it.
  6. ^ Statistiche Lega Basket Serie A.
  7. ^ Ti ricordi quando la Fulgor giocava in A [collegamento interrotto], su sportvco.com. URL consultato il 23 maggio 2017.
  8. ^ Garbosi, Enrico, su museodelbasket-milano.it. URL consultato il 23 maggio 2017.
  9. ^ Memorial Enrico Garbosi, su trofeogarbosi.it. URL consultato il 23 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica