Apri il menu principale
Fulgor Omegna
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body thingreensides.png
Kit body basketball.png
Kit shorts greensides.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body thingreensides.png
Kit body basketball.png
Kit shorts greensides.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Verde e Rosso.svg Verde e rosso
Simboli Lupo
Inno Unisciti al branco[1]
N.O.A.
Dati societari
Città Omegna
Nazione Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie B
Fondazione 1937
Denominazione Fulgor Omegna
(1937-)
Presidente Italia Marco Padulazzi
General manager Italia Michele Burlotto
Allenatore Italia Giorgio Salvemini
Impianto PalaBattisti di Verbania-Intra
(1,048 posti)
Sito web www.fulgorbasket.it
Palmarès
Coppe nazionali 1 Coppa Italia LNP VINCITORE COPPA ITALIA PALLACANESTRO.png
2 Coppa Italia Serie B VINCITORE COPPA ITALIA PALLACANESTRO.png

La Fulgor Omegna SRLSD[2] è la principale società di pallacanestro della provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Nella stagione 2018-2019 disputa il campionato italiano di Serie B.

Disputa le partite casalinghe a Verbania presso il PalaBattisti. Fino alla stagione 2005-2006 la squadra utilizzava il PalaBagnella di Omegna, attuale sede degli allenamenti.

StoriaModifica

Le originiModifica

Nel 1901 nasceva a Omegna, nell'oratorio maschile, la Giovine Omegna, circolo oratoriano che aveva come principi la cultura della vita sociale. Venne creata una sezione a carattere sportivo che prese il nome di Fulgor. Verso il 1938 alcuni ragazzi cominciarono a praticare lo sport della palla al cesto in un campo di terra battuta.

I primi anni dalla fondazioneModifica

Nel 1953 il consiglio della Giovine Omegna decise la fondazione della "'Pallacanestro Fulgor'". Si iniziò a giocare all'interno dell'oratorio del Sacro Cuore di Omegna, dove si costruì il rettangolo di gioco. L'iscrizione al primo campionato della Fulgor Basket vide la partecipazione di molti ragazzi della città, che conquistarono il primo posto in Prima Divisione. Nella seconda stagione in Promozione (1957) arriva la promozione in serie C.

La cavalcata in Serie AModifica

Con la promozione in serie C, s'imponeva la ricerca di un sostegno finanziario, a cui rispose la ditta Alessi. Venne chiamato il migliore allenatore esistente, Enrico Garbosi, il quale allenava allo stesso tempo la Ignis Varese. Vincendo la serie C, la Fulgor sale in serie B, dove il primo anno conquista il terzo posto. Al termine della stagione 1961-62 la Fulgor riesce a centrare la promozione in serie A. Nel campionato di Serie A 1962-63 la Fulgor chiude all'ottavo posto. Nel settembre 1963 la Fulgor si ritrovava però nell'impossibilità di iscrivere la squadra, poiché non disponeva di una propria palestra per le partite casalinghe.

Ripresa delle attivitàModifica

La Fulgor tornò a vivere nel 1978, grazie alla costruzione del nuovo centro sportivo di Bagnella. Dopo alcune stagioni in Promozione, la Fulgor conquistò la Serie D nel 1982-83. Dieci anni più tardi, con in panchina l'ex giocatore Michele Burlotto, avviene la promozione in Serie C regionale.

Dal 1994-95, con la nuova suddivisione dei campionati, la Fulgor è in Serie C1. La squadra si salva, ma al termine della stagione il proprietario Pastore è costretto a lasciare, e la Fulgor è costretta a rinunciare alla categoria, iscrivendosi al campionato di Serie D per la stagione 1995-96. La squadra, composta principalmente da giocatori giovani cresciuti nel vivaio, sfiora a sorpresa la promozione in C2 (2^ nel girone, sconfitta di 2 punti nello spareggio) ma a fine stagione per motivi economici la società decide di rinunciare all'iscrizione al campionato. Nel 1996-97 la Fulgor riparte infatti dal settore giovanile.

Progetto BasketModifica

Nella stagione 1998/99 la Fulgor viene iscritta al campionato di Promozione, con il progetto della nuova rinascita che ha come base il "Progetto Basket", riportare la società al livello del suo glorioso passato. La rosa, composta da molti ragazzi delle giovanili, vince il campionato e viene promossa in Serie D.

Nel 1999-00 la Fulgor centra la Serie C2 e nella stagione successiva 00-01 sale in Serie C1. Ancora una promozione immediata nel 2001-02: la squadra di Omegna sale in Serie B2. Mantiene la categoria fino al 2005-06: alla fine della stagione è promossa in Serie B1.

La Serie B1 2006-07 vede la Fulgor chiudere all'ottavo posto nella stagione regolare, seguito però dalla sconfitta al primo turno dei play-off contro Brindisi.

Paffoni Fulgor BasketModifica

Coppa Italia LNP 2012

Castellanza, 18 marzo 2012

Torino-Omegna 52-57

Zerouno Torino: Defant 15, Conti 12, Tassinari 8, Portannese 7, Giusto 3, Giadini 3, Parente 2, Fontecchio 2, Fiore n.e. Masper n.e. All.: Faina.
Paffoni Omegna: Casadei 16, Prelazzi 12, Saccaggi 8, Raspino 6, Bertolazzi 5, Picazio 5, Masciadri 5, Touré, Paci, Scomparin. All.: Di Lorenzo

Nell'estate del 2007 i due main sponsor dichiarano di non poter garantire la copertura economica. I tifosi per non rivivere l'incubo vissuto nel 1963, tramite un azionariato popolare riescono a raccogliere oltre 30.000€. Ugo Paffoni, imprenditore locale nel settore delle rubinetterie, vedendo la grande passione dei tifosi omegnesi decide di portare i capitali necessari per salvare la squadra.

Parte così la stagione 2007-08 che si conclude con la Fulgor al 9º posto in stagione regolare; non potendo quindi accedere ai play-off si gioca la permanenza in categoria contro Asti, vincendo la serie 2-1. Perde in semifinale di Coppa Italia contro Trapani.

Nella nuova Serie A Dilettanti FIP 2008-2009 Omegna chiude al quinto posto, perdendo al primo turno dei play-off contro l'Casalpusterlengo.

Nella stagione2009-10 vengono ingaggiati validi giocatori come: Carra e Picazio, guidati dal nuovo coach Andrea Zanchi che pochi mesi prima aveva eliminato proprio i rossoverdi. Il campionato viene chiuso al quarto posto, perdendo ancora una volta ai play-off (in semifinale) contro Forlì.

Nella stagione 2011/2012 vince per la prima volta nella sua storia la Coppa Italia DNA, sconfiggendo in finale Torino 57-52. Alla fine della Regular Season consolida il primo posto in solitaria con record di 30-4. Nei Playoffs viene eliminata in semifinale da Ferentino per 0-2.

Coppa Italia LNP 2018

Jesi, 4 marzo 2018

Omegna-Cento 55-51

Paffoni Omegna: Simoncelli 15, Dip 11, Benedusi 7, Torgano 5, Fratto 5, Bruni 5, Villa 3, Arrigoni 2, Di Pizzo 2, Brigato n.e. Ramenghi n.e. Guala n.e. All.: Ghizzinardi.
Baltur Cento: Benfatto 11, Cantone 10, Rizzitiello 9, Piunti 7, Chiera 5, Vico 4, Pasqualin 3, D'Alessandro 2, Ba, Graziani n.e. Mastrangelo n.e. Fioravanti n.e. All.: Benedetto

Con il quinto posto nella stagione 2012-2013 manca l'accesso ai play-off ma si conquista un posto nella nuova Divisione Nazionale A Silver.

La stagione 2013/14 vede i primi nuovi arrivi extracomunitari nella propria storia, vengono ingaggiati lo statunitense Mike James e il canadese Jevhon Sheperd. La squadra arriva quarta uscendo però ai quarti di finale playoff contro Casalpusterlengo.

La stagione 2015/2016 è stata caratterizzata soprattutto dagli infortuni che si susseguono durante i play-out dove la Fulgor dopo aver perso la prima serie con Jesi per 3-2, si trova a dover battere Roma che però prevarrà per 3-0.

Coppa Italia LNP 2019

Porto San Giorgio, 3 marzo 2019

Omegna-Cesena 81-72

Paffoni Omegna: Arrigoni 12, Bruno 5, Grande 15, Balanzoni 10, D'Alessandro 9, Samoggia 9, Cantone 8, Scali 13, Gueye, Ramenghi n.e. Guala n.e. Bovio n.e. All.: Ghizzinardi.
Amadori Tigers Cesena: Frassineti 2, Battisti 17, Dagnello 1, Sacchettini 15, Ferraro 3, Raschi 11, Brkic 5, De Fabritiis 10, Trapani 8, Poggi n.e. Rossi n.e. All.: Di Lorenzo

Stagione 2016/2017 Serie B, la squadra viene cambiata radicalmente e la società si impone come obbiettivo i play-off. Come allenatore viene ingaggiato un ottimo conoscitore della categoria come Marcello Ghizzinardi, proveniente dall'Urania Milano, mentre del roster della stagione precedente rimane solo Gurini. Vengono presi giocatori esperti dall'A2 come Simoncelli da Derthona e il centro Corral da Verona, a cui si aggiungono giovani interessanti come: Gasparin, Arrigoni, Fratto e l'under Villa. La Regular Season viene chiusa al secondo posto con 19-11 di cui 12 vittorie in casa. Manca l'accesso alle final four perdendo 0-3 in finale Playoff contro Orzinuovi.

La stagione 2017/2018 vede la Fulgor vincere per la prima volta nella la Coppa Italia LNP di Serie B, sconfiggendo in finale Cento 55-51. La regular season viene chiusa con 25-5 di cui 15 su 15 tra le mura di casa senza subire sconfitte. Nei play off viene battuta Desio per 2-1, in semifinale Crema per 3-0. In finale viene sconfitta da Piacenza


La stagione 2018/2019 rivede la Fulgor vincere per la seconda volta consecutiva la Coppa Italia LNP di Serie B, vincendo in finale contro la Tigers Cesena guidata dall'ex coach Giampaolo Di Lorenzo. La regular season viene chiusa al primo posto. Ne play off viene di nuovo sconfitta in finale, questa volta dall'Urania Milano arrivando a giocarsi le final four a gara 5.

CronistoriaModifica

Cronistoria della Fulgor Omegna
  • 1953 · Nasce la sezione cestistica della Società Sportiva Fulgor.
  • 1954-1955 · 1ª in Prima Divisione,   promossa in Promozione.
  • 1955-1956 · 2ª in Promozione.
  • 1956-1957 · 1ª in Promozione,   promossa in Serie C.
  • 1957-1958 · 5ª in Serie C.
  • 1958-1959 · 1ª in Serie C,   promossa in Serie B.
  • 1959-1960 · 3ª nel girone A di Serie B.

  • 1960-1961 · 3ª nel girone A di Serie B.
  • 1961-1962 · 1ª nel girone piemontese di Serie B,   promossa in Serie A.
  • 1962-1963 · 9ª nel girone A di Serie A,   retrocessa in Serie B.
  • 1963 ·   non si iscrive alla stagione successiva.

  • 1978-1979 · 1ª in Prima Divisione,   promossa in Promozione.
  • 1979-1980 · 7ª in Promozione.

  • 1980-1981 · 4ª in Promozione.
  • 1981-1982 · 2ª in Promozione.
  • 1982-1983 · 1ª in Promozione,   promossa in Serie D.
  • 1983-1984 · 3ª in Serie D.
  • 1984-1985 · in Serie D, retrocessa   poi ripescata.
  • 1985-1986 · 4ª in Serie D.
  • 1986-1987 · 4ª in Serie D.
  • 1987-1988 · in Serie D.
  • 1988-1989 · in Serie D.
  • 1989-1990 · 3ª in Serie D.

  • 1990-1991 · 3ª in Serie D.
  • 1991-1992 · 6ª in Serie D.
  • 1992-1993 · in Serie D,   promossa in Serie C.
  • 1993-1994 · in Serie C.
  • 1994-1995 · in Serie C1,   autoretrocessa in Serie D.
  • 1995-1996 · in Serie D, perde lo spareggio promozione,   non si iscrive alla stagione successiva.
  • 1997-1998 · 3ª in Promozione,   promossa in Serie D.
  • 1998-1999 · 1ª in Serie D,   promossa in Serie C2.
  • 1999-2000 · 1ª in Serie C2,   promossa in Serie C1.

  • 2001-2002 · 2ª in serie C1,   promossa in Serie B2.
  • 2002-2003 · 4ª in Serie B2, semifinali dei play-off promozione.
  • 2003-2004 · 6ª in Serie B2, quarti di finale dei play-off promozione.
  • 2004-2005 · 2ª in Serie B2, semifinali dei play-off promozione.
Semifinali di Coppa Italia LNP di Serie B2.
  • 2005-2006 · 3ª in Serie B2,   promossa in Serie B d'Eccellenza.
  • 2006-2007 · 8ª nel girone A di Serie B d'Eccellenza, quarti di finale dei play-off promozione.
  • 2007-2008 · 9ª nel girone A di Serie B d'Eccellenza, primo turno dei play-out.
Semifinali di Coppa Italia LNP.
  • 2008-2009 · 5ª nel girone A di Serie A Dilettanti, quarti di finale dei play-off promozione.
  • 2009-2010 · 4ª nel girone A di Serie A Dilettanti, semifinali dei play-off promozione.

  Vince la Coppa Italia LNP (1º titolo).
Quarti di finale di Coppa Italia LNP di Serie B.
  Vince la Coppa Italia LNP di Serie B (1º titolo).
  Vince la Coppa Italia LNP di Serie B (2º titolo).

Roster 2019-2020Modifica

Aggiornato al 12 settembre 2019.

Fulgor Omegna
Giocatori Staff tecnico
N. Naz. Ruolo Nome Anno Alt. Peso
13   G Di Emidio, Edoardo Edoardo Di Emidio 1993 190 cm 81 kg
12   AG Arrigoni, Marco Marco Arrigoni (C) 1991 198 cm 100 kg
14   C Balanzoni, Jacopo Jacopo Balanzoni 1993 204 cm 104 kg
15   AP Manzani, Filippo Filippo Manzani 2000 192 cm 81 kg
11   AP D'Alessandro, Lorenzo Lorenzo D'Alessandro 1996 197 cm 82 kg
18   C Ndzie, Renè Bertrand Renè Bertrand Ndzie 1999 203 cm 90 kg
5   P Grande, Alessandro Alessandro Grande 1994 180 cm 75 kg
32   AG Rizzitiello, Nelson Nelson Rizzitiello 1984 196 cm 86 kg
7   P Gianmaria, Maulini Maulini Gianmaria 2003 178 cm 70 kg
8   AP Scali, Guido Guido Scali 1998 196 cm 89 kg
21   AG Bovio, Alessandro Alessandro Bovio 2000 195 cm 93 kg
6   G Chiera, Adrian Adrian Chiera 1994 190 cm 77 kg
3   AG Carnaghi, Simone Simone Carnaghi 2000 195 cm 85 kg


Allenatore
  •   Giorgio Salvemini
Assistente/i

Legenda
  •   Infortunato

Roster

PalmarèsModifica

TifoseriaModifica

La tifoseria omegnese vanta una calda partecipazione durante le partite casalinghe e anche nelle trasferte. Dal gennaio 2016, la curva omegnese è intitolata a Matteo Bertolazzi, giocatore prematuramente scomparso nel 2013[3].

RivalitàModifica

La rivalità più sentita dai tifosi più longevi è quella contro Borgomanero, Michelin Torino, Torino, Domodossola e Casale Monteferrato. Negli anni della salita in Serie A dilettanti nasce la rivalità contro Castelletto sopra Ticino, con cui si sono registrati anche alcuni scontri. Le partite contro Treviglio e Borgosesia vengono denominate Derby dei Rubinetti per via delle sponsorizzazioni.

GemellaggiModifica

La curva omegnese è in buoni rapporti con Vigevano

Modifica

  • 1957-58: Alfra
  • 1962-63: Alessi
  • 1984-85: Cisal - Libby
  • 1991-92: Magazzini Maya
  • 2001-02: Cipir
  • 2002-03: Cipir-Altea
  • 2003-04: Altea
  • 2006-07: Banca Popolare di Intra / Rubinetterie La Torre
  • 2007-oggi: Rubinetterie Paffoni

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti della Fulgor Omegna

PresidentiModifica

Presidenti
  • 1954-1955:   Franco Quaretta
  • 1955-1957:   Guido Alberganti
  • 1957-1963:   Giorgio Lapidari
  • 1978-1979:   Giampiero Cerutti
  • 1979-1980:   Guido Alberganti
  • 1980-1981:   Oreste Pastore
  • 1981-1982:   Guido Alberganti
  • 1982-1991:   Oreste Pastore
  • 1991-1992:   Dario Vercelli
  • 1992-1996:   Oreste Pastore
  • 1996-2007:   Egidio Motetta
  • 2007-2019:   Ugo Paffoni
  • 2019-:   Marco Padulazzi

AllenatoriModifica

Allenatori
  • 1954-1957:   Giorgio Garibaldi
  • 1957-1961:   Enrico Garbosi
  • 1961-1963:   Walter Bernardis
  • 1979-1984:   Adriano Rusconi
  • 1984-1985:   Emilio Gabutti
  • 1985-1988:   Roberto Rattazzi sostituito da   Luigi Prolitti
  • 1988-1989:   Bruno Bogani sostituito da   Roberto Merlo
  • 1989-1990:   Emilio Gabutti sostituito da   Roberto Merlo
  • 1990-1992:   Roberto Merlo
  • 1992-1994:   Michele Burlotto sostituito da   Luigi Prolitti
  • 1995-1996:   Giorgio Finocchio
  • 1998-1999:   Lele Facchin
  • 2000-2003:   Giorgio Martinelli sostituito da   Paolo Garetto
  • 2003-2004:   Paolo Garetto sostituito da   Franco Passera
  • 2004-2006:   Alessandro Crotti
  • 2006-2007:   Guglielmo Roggiani
  • 2007-2008:   Roberto Russo
  • 2008-2009:   Andrea Da Prato
  • 2009-2011:   Andrea Zanchi
  • 2011-2014:   Giampaolo Di Lorenzo
  • 2014-2016:   Alessandro Magro sostituito da   Filippo Faina
  • 2016-2019:   Marcello Ghizzinardi
  • 2019- :   Giorgio Salvemini

CuriositàModifica

  • I primi anni la Fulgor utilizzava i colori   rosso neri che erano adottati da molte altre società sportive omegnesi tra cui l'Omegna Calcio 1906.
  • Il miglior scarto che la squadra ha fatto nella sua storia è stato nella stagione 82/83 nel campionato di Promozione, 162-67 ai danni di Pernate
  • Nella stagione 2013/2014 la dirigenza riuscì ad ingaggiare il primo americano della sua storia, Mike James che chiuse la stagione con 28 presenze e 658 punti realizzati, tre anni dopo conquisterà con il Panathinaikos, un campionato greco e una Supercoppa, andando poi a giocare in NBA per i Phoenix Suns.
  • La società collabora molto con l'associazione sportiva disabili G.S.H. Sempione 82, il cui fondatore Angelo Petrulli era un tifosissimo della Fulgor.
  • I tifosi omegnesi nell'estate del 2007, per iscrivere la società al campionato di Serie B, raccolsero 30.000€.

NoteModifica

  1. ^ sportiamoci.it
  2. ^ Comunicato ufficiale n. 1305 del 26 giugno 2015 (PDF), su LNP. URL consultato il 26 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2015).
  3. ^ Sabato sarà una serata speciale

Collegamenti esterniModifica