Evil - Il ribelle

film del 2003 diretto da Mikael Håfström
Evil - Il ribelle
Evil-2003-Hafstrom.png
Andreas Wilson in una scena del film
Titolo originaleOndskan
Paese di produzioneSvezia, Danimarca
Anno2003
Durata113 min
Generedrammatico
RegiaMikael Håfström
SoggettoJan Guillou (romanzo)
SceneggiaturaHans Gunnarsson, Mikael Håfström
ProduttoreHans Lönnerheden, Ingemar Leijonborg
Casa di produzioneMoviola Film & Television AB, Nordisk Film, TV4
Distribuzione in italianoMinerva Pictures
FotografiaPeter Mokrosinski
MontaggioDarek Hodor
MusicheFrancis Shaw
ScenografiaAnna Asp
CostumiKersti Vitali
TruccoKarin Fahlén
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Evil - Il ribelle (Ondskan) è un film del 2003 diretto da Mikael Håfström, tratto dal romanzo autobiografico di Jan Guillou La fabbrica del male (Ondskan) del 1981.

Il film è ambientato nel 1959, in un collegio privato dove vi era violenza istituzionale, tema centrale del film. Il personaggio principale, Erik, è interpretato da Andreas Wilson e tra gli altri attori si ricordano Gustaf Skarsgård, Kjell Bergqvist e Björn Granath.

TramaModifica

Erik Ponti è un ragazzo di sedici anni che ha a che fare quotidianamente con la violenza. È uno dei bulli della scuola, che malmena altri studenti per sfogare la frustrazione accumulata ogni giorno a casa, dove vive con la madre e con il sadico patrigno che lo picchia alla minima infrazione.

Quando lui e la sua banda vengono sorpresi a rubare in un negozio, Erik si assume ogni colpa e viene di conseguenza espulso dalla scuola. Poiché gli viene negato l'accesso a ogni scuola pubblica, la madre vende parte del mobilio per potersi permettere di farlo immatricolare nel collegio privato di Stjärnsberg e, valutata la possibilità di continuare gli studi e concludere l'anno per accedere al liceo, decide di abbandonare lo stile di vita violento fino ad allora condotto.

RiconoscimentiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema