Apri il menu principale
Bentegodi Verona
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero.svg Nero
Dati societari
Città Verona
Nazione Italia Italia
Confederazione --
Federazione Flag of Italy (1861–1946).svg FIGC
Fondazione 1868
Scioglimento1929
Stadio
( posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Fondazione Marcantonio Bentegodi è un'associazione comunale polisportiva della città di Verona fondata nel 1868[1].

Sezione CalcioModifica

La sezione calcistica fu aperta agli inizi del XX secolo, assumendo il nome del dirigente sportivo italiano Marcantonio Bentegodi: Istituzione Comunale Bentegodi.

Nella stagione 1914-1915 prese parte al campionato di Promozione Veneta dove rimase fino stagione 1919-1920 quando, in seguito alla vittoria del torneo, ottenne il passaggio in Prima Categoria. Ebbe un ottimo debutto nella massima serie dove superò nelle eliminatorie venete il Venezia, l'Udinese e i cugini dell'Hellas Verona, centrando già al primo tentativo la qualificazione alle semifinali nazionali. In questo turno la Bentegodi fu però inserita nello stesso girone di Pro Vercelli, Inter e US Torinese che chiuse al quarto e ultimo posto con solo 2 punti.

Nella stagione 1921-22 il sodalizio veronese decise di rimanere fedele alla FIGC e di non aderire alla C.C.I. Nonostante l'assenza delle grandi squadre venete (Verona, Vicenza e Padova), che avevano aderito alla C.C.I., la Bentegodi non riuscì ad andare oltre un terzo posto nel girone Veneto, fallendo così la qualificazione alle semifinali nazionali. La riforma dei campionati costrinse la Bentegodi ad affrontare uno spareggio salvezza contro i liguri della Sestrese che vinsero per 7-2 la partita giocata il 2 luglio 1922 a Milano I neri di Verona Bentegodi dovettero, quindi, dire addio alla massima serie e scendere nella Seconda Divisione, concludendo il campionato al quinto posto e mantenendo la categoria.

Nel 1923-1924 la Bentegodi arrivò al sesto posto del girone D di Seconda Divisione, retrocedendo in Terza Divisione veneta. Nel 1927-1928 la squadra prese parte alla Seconda Divisione, terzo livello dei campionati italiani, arrivando quarta nel proprio girone, che fu l'ultimo per la Bentegodi. Infatti, al termine della stagione, nell'estate 1928 la sezione calcio della polisportiva scaligera fu incorporato nell'Hellas Verona per volere del Regime Fascista.

La sezione calcio fu riaperta per breve tempo nel secondo dopoguerra.

CronistoriaModifica

  • 1868 - Apertura della sezione calcio della polisportiva Istituzione Comunale Bentegodi.
  • 1914-15 - partecipa al campionato di Promozione veneta.
  • 1915-19 - sospensione dell'attività calcistica durante la Prima Guerra Mondiale.
  • 1919-20 - Vince il campionato di Promozione veneta. Promossa in Prima Divisione.
  • 1920-21 - Prima nel girone veneto della Prima Categoria. Ammessa alle semifinali nazionali.
  • 1921-22 - Terza nel girone veneto del campionato FIGC.
  • 1922-23 - Partecipa al campionato di Seconda Divisione.
  • 1923-24 - 6º nel girone D della Seconda Divisione. Retrocessa in Terza Divisione.
  • 1924-25 - In Terza Divisione veneta.
  • 1925-26 - In Terza Divisione veneta.
  • 1926-27 - In Terza Divisione veneta.
  • 1927-28 - partecipa al campionato di Seconda Divisione.
  • 1928 - al termine del campionato, la sezione calcio dell'Istituzione Comunale Bentegodi cessa l'attività e confluisce nell'Hellas Verona.

NoteModifica

  1. ^ Istituzione Comunale “Marcantonio Bentegodi” - Verona - 1868 (PDF), in Unasci. URL consultato il 26 gennaio 2013.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio