Ford GT

autovettura del 2004 prodotta dalla Ford
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima vettura prodotta del 2016, vedi Ford GT (2016).
Ford GT
Ford GT (17365833051).jpg
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Ford
Tipo principale berlinetta
Produzione dal 2004 al 2006
Sostituita da Ford GT II
Esemplari prodotti 4.038[1]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4643 mm
Larghezza 1953 mm
Altezza 1125 mm
Passo 2710 mm
Massa 1500 kg
Ford GT (17364238342).jpg

La Ford GT è un'automobile ad alte prestazioni prodotta dalla casa automobilistica statunitense Ford dal 2004 al 2006.

Storia e contestoModifica

SviluppoModifica

 
Interni

Al Salone dell'automobile di Detroit del 1995, venne mostrata la concept car Ford GT90, mentre al salone del 2002, fu la volta della nuova GT40 Concept. La Ford GT è di forma simile all'originale Ford GT40 da competizione, ma è più alta di 76 mm e più larga, per questo si pensò di chiamarla Ford GT43. Altri tre prototipi vennero mostrati nel 2003 per il centenario della casa, mentre la produzione di serie iniziò verso la fine del 2004.

Una compagnia inglese, la Safir Engineering, negli anni ottanta continuava la costruzione delle GT40 perché deteneva i diritti sul marchio e sul progetto, ma quando decisero di completare la produzione, vendettero tutto a una piccola compagnia dell'Ohio chiamata Safir GT40 Spares. Quest'ultima diede la licenza alla Ford per chiamare il prototipo del 2002 GT40, ma quando la Ford decise di produrre il veicolo in serie, le trattative tra le due aziende fallirono, e la nuova Ford GT non poté chiamarsi GT40.

La produzione, iniziata nel 2004, risulta cessata nell'ultimo trimestre del 2006 con una produzione totale di poco più di 4.000 esemplari.

VenditaModifica

I primi clienti poterono toccare l'autovettura nell'agosto 2004. La GT venne assemblata e dipinta nello stabilimento Saleen di Troy nel Michigan, mentre il motore veniva costruito in quello Ford di Romeo, sempre nel Michigan. L'installazione del motore, della trasmissione e degli interni fu opera dello stabilimento Ford di Wixom.

Delle 4500 GT pianificate, solo 100 vennero esportate in Europa a partire dalla fine del 2005. Altre 200 furono destinate al Canada. Quando la produzione terminò nel 2006, l'intera produzione di 4500 unità non fu raggiunta. Approssimativamente 550 furono costruite nel 2004, circa 1900 nel 2005 e oltre 1600 nel 2006, per un totale di 4038 vetture. Le ultime 11 in costruzione vennero disassemblate e i loro componenti venduti come pezzi di riparazione.

Come ogni veicolo esclusivo, gli ordini iniziali furono abbondanti e la vettura venne inizialmente venduta a un prezzo elevato. Il primo acquirente fu l'esecutivo Microsoft Jon Shirley, il quale ottenne la sua Ford GT colore Midnight Blue nel 2005. Shirley ottenne la possibilità di comprare la prima produzione della Ford GT (chassis #10) al concorso d'eleganza di Pebble Beach per 557.000 dollari.

Anche altre prime versioni della GT vennero acquistate per $ 100.000 oltre il prezzo di listino di $ 203.599. Gli optional disponibili consistevano in un sistema audio McIntosh, strisce racing e cerchi in lega al prezzo di $ 13.500. Dal giugno 2005, il prezzo di listino diminuì di $ 10.000 e poi di altri $ 20.000. Nell'agosto 2005 molte GT vennero vendute su eBay a un prezzo non superiore a quello di listino. Le vendite della GT continuarono fino al 2007, a causa delle auto rimanenti in magazzino e dai rivenditori.

Caratteristiche tecnicheModifica

 
Il motore

La Ford GT possedeva molte caratteristiche tipiche delle vetture più sportive, come la carrozzeria in alluminio, pannelli inferiori del telaio incollati a freddo, il tunnel centrale saldato con una innovativa procedura, un particolare serbatoio, un sistema di rifornimento della benzina senza tappo, portiere monoblocco e un motore in alluminio coperto da un pannello in fibra di carbonio. I freni ventilati Brembo avevano le pinze in alluminio. Il motore V8 di 5,4 litri di cilindrata era sovralimentato con un compressore volumetrico: erogava 550 CV di potenza massima e 680 Nm di coppia massima, mentre la presenza di un sistema di lubrificazione a carter secco permetteva al motore di essere collocato molto in basso. La trasmissione manuale a sei o automatico quattro rapporti venne abbinata a un differenziale a slittamento limitato.

Dati tecniciModifica

Versioni specialiModifica

Ford GTX1Modifica

 
Il Prototipo GTX1 #001

Il prototipo GTX1 #001 venne presentato nel novembre 2005 al salone di Las Vegas. Era la versione roadster della Ford GT. A partire dal 2005, la conversione a questa tipologia di vettura poteva essere effettuata pagando la cifra di $ 38.000 oltre il prezzo di partenza della GT tradizionale. Il prototipo includeva miglioramenti alle sospensioni, freni, aerodinamica e un aumento della potenza a 707 CV.

Ford GT Heritage Limited EditionModifica

 
Una Ford GT Heritage

Nel 2006 la Ford ha presentato una versione limitata della GT, la Heritage. Meccanicamente identica alla versione di serie, presenta una carrozzeria con una colorazione celeste e arancio, mentre i cerchi ruote sono bianchi. Questa livrea commemorativa è ispirata alle Ford GT40 della squadra John Wyer Automotive Engineering sponsorizzate Gulf Oil Corporation, vincitrici della 24 Ore di Le Mans 1968 e 1969.[2]

Ford GT Performance Power RacingModifica

Il 16 ottobre 2012 è stato battuto il Guinness World Record dell'auto da strada più veloce del mondo – appartenente fino a poco prima alla Koenigsegg Agera R con 440 km/h – dalla Ford GT Performance Power Racing, auto creata appositamente per l'occasione dalla PPR e dalla Ford, che ha raggiunto la velocità di 283 mph (456 km/h). La vettura nella forma base costa circa $ 600.000 invece con tutte le modifiche apportate per raggiungere le prestazioni della Record Car costerebbe circa $ 1.000.000.[3]

CompetizioniModifica

 
La Ford GT impiegata per la GT2

Contrariamente alla vettura che l'ha ispirata, la Ford GT non è stata concepita appositamente per le competizioni e risultava utilizzata solamente in alcune gare giapponesi. In ambito internazionale, nel 2008 nell'American Le Mans Series è stata utilizzata da alcuni team in configurazione GT2, con il coinvolgimento della società svizzera Matech Racing[4], si è deciso di iscriverla ad alcuni campionati riservati alle vetture GT. a partire dal 2007 infatti, la Ford GT partecipa al FIA GT3 European Championship. Dal 2010 l'auto prende parte inoltre al nuovo campionato mondiale GT1, il FIA GT1 World Championship. La vettura svizzero-americana aveva già gareggiato nel 2009 in configurazione GT1 2010[5]. La vettura ha disputato anche la 24 Ore di Le Mans 2010 con 3 esemplari iscritti in classe LM GT1 e nel 2011 con un esemplare in configurazione LM GTE Am.

NoteModifica

  1. ^ Copia archiviata, su autoblog.it. URL consultato il 18 ottobre 2006 (archiviato il 18 ottobre 2006).
  2. ^ 2006 Ford GT Heritage Limited Edition, su worldcarfans.com. URL consultato il 13 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2013).
  3. ^ Auto più veloce del mondo: Ford GT by Performance Power Racing [FOTO e VIDEO], su motori.nanopress.it. URL consultato il 20 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2013).
  4. ^ (EN) Sito ufficiale Matech Racing Archiviato il 22 febbraio 2014 in Internet Archive..
  5. ^ (EN) Scheda sulla Ford GT classe FIA GT1 Archiviato il 15 febbraio 2010 in Internet Archive..

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2005005386 · J9U (ENHE987007563905805171
  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili