Funny Money - Come fare i soldi senza lavorare

film del 1996 diretto da Donald Petrie
Funny Money - Come fare i soldi senza lavorare
Titolo originaleThe Associate
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1996
Durata114 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia
RegiaDonald Petrie
SceneggiaturaNick Thiel, Jean-Claude Carrière
ProduttoreFrederic Golchan, Adam Leipzig, Patrick Markey
Casa di produzioneFrederic Golchan Productions
Distribuzione in italianoKidmark
FotografiaAlex Nepomniaschy
MontaggioBonnie Koehler
Effetti specialiAl Griswold
MusicheVassal Benford, Christopher Tyng
ScenografiaAndrew Jackness
CostumiApril Ferry
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Funny Money - Come fare i soldi senza lavorare (The Associate) è un film del 1996 diretto da Donald Petrie. È basato sul romanzo El Socio di Jenaro Prieto.

TramaModifica

Laurel Ayres è una brillante consulente finanziaria di Wall Street. Un giorno, grazie a Sally, la bistrattata segretaria del suo socio Frank, scopre che la promozione che lei si aspettava le è stata soffiata proprio dall'uomo. Dopo una lite furibonda, si licenzia e decide di mettersi in proprio. Chiede quindi un prestito alla banca delle donne, offrendo come unica garanzia la palazzina dove vive, ereditata dal padre. Tuttavia gli uomini d'affari la boicottano perché donna, e allora Laurel, aiutata da Sally, riesce a farsi fissare un appuntamento con il ricco Donald Fallon. Siccome l'uomo non sembra disposto ad appoggiarla, Laurel si inventa un partner d'affari, Robert S. Cutty. Cutty diviene un mito per tabloid e investitori, nonostante non appaia mai in pubblico e l'astuta Laurel riesce a ingannare tutti fingendosi solo una spalla. La stampa però, guidata dalla potentissima Cindy Mason fa notare a tutti che Laurel presenzia sempre agli incontri al posto del suo socio e quindi Laurel si trova costretta a trovare un espediente; inizialmente, aiutata dalla fida Sally, prova ad "uccidere" Cutty, simulando un incidente stradale. Il trucco non funziona e allora Laurel, aiutata dal vicino di casa drag queen Charlie, riesce a trasformarsi in un anziano uomo bianco, appunto Robert Cutty. Così camuffata presenzia alle conferenze, parla con la stampa, viene addirittura corteggiata dalla broker del signor Fallon, Camille. Un giorno viene informata che Cutty ha vinto un prestigioso premio in un esclusivo club solo per uomini. Ma al momento del discorso di ringraziamento, Laurel si toglie il travestimento, rivelando la sua vera identità. Tra i presenti scoppia un putiferio, ma Laurel riesce a diventare il fenomeno del momento, ottenendo la sua rivalsa sulla società sessista che l'aveva rifiutata.

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film ha incassato 12.844.057 dollari negli Stati Uniti[1] e 449.532.000 lire in Italia.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Total Lifetime Grosses, boxofficemojo.com. URL consultato il 30 luglio 2012.
  2. ^ Box office, Internet Movie Database.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema