Gaia Sabbatini

mezzofondista italiana
Gaia Sabbatini
GaiaSabbatini Jesolo2016b.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 57 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo
Società Fiamme Azzurre
Record
800 m 2'00"75 (2021)
800 m 2'07"18 (indoor - 2021)
1500 m 4'02"25 (2021)
1500 m 4'13"62 (indoor - 2020)
1 miglio 4'31"74 (2021)
Carriera
Società
2010-2019Atletica Gran Sasso Teramo.svg Atletica Gran Sasso Teramo
2019-Fiamme Azzurre
Nazionale
2021-Italia Italia2
Palmarès
Europei U23 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2021

Gaia Sabbatini (Teramo, 10 giugno 1999) è una mezzofondista italiana, campionessa europea under 23 dei 1500 metri piani a Tallinn 2021.

BiografiaModifica

Ha vinto il titolo italiano assoluti nei 1500 metri piani indoor nel 2020[1] e nel 2021.[2] Ha fatto il suo esordio in campo internazionale con la maglia dell'Italia nel marzo 2021 agli Europei indoor di Toruń.[3]

Il 10 giugno dello stesso anno partecipa al Golden Gala, disputato a Firenze, migliorando il suo personale di quasi 4 secondi e fermandosi ad appena 3 centesimi dal pass diretto per i Giochi olimpici con il tempo di 4'04″23.[4] Nei primi di luglio è stata ufficialmente convocata ai Giochi di Tokyo 2020.[5]

L'11 luglio 2021 partecipa agli europei under 23 di Tallinn: dopo aver superato le batterie dei 1500 m con il tempo di 4'15"17[6] vince la finale registrando il crono di 4'13"98.[7]

Nel mese successivo gareggia nei 1500 m piani ai Giochi olimpici di Tokyo 2020: il 2 agosto ottiene il quarto posto in batteria con 4'05"41, qualificandosi in semifinale, mentre il 4 agosto registra il crono di 4'02"25 che, pur risultando il secondo miglior record personale di un'atleta italiana, non le consente l'accesso in finale. Entrambe le gare disputate nel corso della competizione sono caratterizzate dalla caduta di alcune atlete: nel primo turno è coinvolta la campionessa mondiale in carica Sifan Hassan, che in seguito a ciò è protagonista di una clamorosa rimonta dal penultimo al primo piazzamento; nel corso della semifinale cadono invece due delle atlete che precedono l'azzurra, rallentandone la corsa. Ciò spinge la federazione italiana a presentare ricorso, il quale non è tuttavia accolto dalla giuria di gara che decide invece di riammettere in finale l'atleta statunitense Cory McGee, caduta incolpevolmente.[8]

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2017 Europei U20   Grosseto 1500 m piani 4'22"84
2018 Mondiali U20   Tampere 1500 m piani Batteria 4'22"50
2021 Europei indoor   Toruń 1500 m piani Batteria 4'17"21
Europei U23   Tallinn 1500 m piani   Oro 4'13"98
Giochi olimpici   Tokyo 1500 m piani Semifinale 4'02"25  

Campionati nazionaliModifica

2015
  • 4ª ai campionati italiani allievi indoor, 1000 m piani - 2'57"70
  • 4ª ai campionati italiani allievi, 800 m piani - 2'14"20
2016
  •   Bronzo ai campionati italiani allievi indoor, 1000 m piani - 2'57"00
  • 6ª ai campionati italiani allievi, 800 m piani - 2'15"73
2017
  •   Oro ai campionati italiani juniores indoor, 800 m piani - 2'13"19
  •   Oro ai campionati italiani juniores, 800 m piani - 2'08"72
2018
  •   Oro ai campionati italiani juniores indoor, 800 m piani - 2'11"12
  •   Oro ai campionati italiani juniores indoor, 1500 m piani - 4'40"87
  •   Oro ai campionati italiani juniores, 800 m piani - 2'08"70
  •   Oro ai campionati italiani juniores, 1500 m piani - 4'22"12
  • 7ª ai campionati italiani assoluti, 800 m piani - 2'09"00
2019
  •   Oro ai campionati italiani promesse indoor, 1500 m piani - 4'21"53
  •   Argento ai campionati italiani promesse, 800 m piani - 2'07"09
2020
2021

Altre competizioni internazionaliModifica

2021

NoteModifica

  1. ^ Per Gaia Sabbatini storico titolo italiano assoluto: è lei la più veloce sui 1.500 indoor, su emmelle.it. URL consultato il 26 febbraio 2020.
  2. ^ Gaia Sabbatini oro sui 1500, su fidal.it, 22 febbraio 2021. URL consultato il 13 luglio 2021.
  3. ^ Atletica, Europei Indoor 2021: i convocati dell'Italia. Tamberi, Iapichino e Jacobs guidano 44 azzurri, su oasport.it. URL consultato il 4 marzo 2021.
  4. ^ Gaia Sabbatini da urlo, 4'04"23 sui 1500, su fidal.it, 11 giugno 2021. URL consultato il 13 luglio 2021.
  5. ^ Gaia Sabbatini "Orgoglio d'Abruzzo", convocata alle Olimpiadi di Tokyo, su reteabruzzo.com, 3 luglio 2021. URL consultato il 12 luglio 2021.
  6. ^ Europei U23: tre azzurre in finale nei 1500, su fidal.it, 9 luglio 2021. URL consultato il 12 luglio 2021.
  7. ^ Europei under 23, è grand'Italia: con sei ori vince per la prima volta il medagliere, su gazzetta.it, 11 luglio 2021. URL consultato il 12 luglio 2021.
  8. ^ Olimpiadi: ricorso per riammettere Gaia Sabbatini alla finale dei 1500 Respinto, su atleticalive.it, 4 agosto 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica