Apri il menu principale
Gian Paolo Manighetti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2003
Carriera
Squadre di club1
1986-1991 Piacenza 115 (4)
1991 Bari 4 (0)
1991-1992 Piacenza 17 (0)
1992-1994 Monza 62 (1)
1994-1998 Bari 108 (0)
1998-2000 Piacenza 58 (1)
2000-2002 Sampdoria 40 (1)
2002 Cagliari 11 (0)
2003 Treviso 5 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gian Paolo Manighetti (Filago, 24 gennaio 1969) è un ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Ha giocato come terzino fluidificante, sia a destra che a sinistra[1]; in gioventù viene impostato come mediano[2], ruolo che ricopre nelle sue prime stagioni al Piacenza. All'occorrenza è stato schierato anche come libero[1].

CarrieraModifica

L'esordio nel PiacenzaModifica

Prodotto del vivaio del Piacenza, entra nel giro della prima squadra nella stagione 1985-1986: non viene impiegato in campionato, scendendo in campo nella finale di Coppa Anglo-Italiana contro il Pontedera[3]. Nella stagione successiva esordisce in campionato, e l'allenatore Battista Rota gli concede sempre più spazio, schierandolo in 16 occasioni nel campionato di Serie B 1987-1988[4]. A partire dal successivo campionato diventa titolare del centrocampo piacentino, sotto la guida di Enrico Catuzzi, Attilio Perotti, Giorgio Rumignani e Luigi Cagni. Con il Piacenza retrocede in Serie C1 nella stagione 1988-1989 e ottiene due anni dopo la promozione dalla Serie C1 alla Serie B.

Le stagioni a Bari e MonzaModifica

Nell'estate del 1991 si trasferisce al Bari, in Serie A[5], acquistato per circa 1 miliardo di lire[6]. Esordisce nella massima serie l'8 settembre 1991, in Parma-Bari 1-0, e colleziona 4 presenze fino a novembre, quando viene restituito (in prestito) al Piacenza[5], per giocare con maggiore continuità. Nella formazione emiliana disputa 17 partite, contribuendo alla salvezza in Serie B, e poi fa ritorno al Bari, che lo gira in prestito per due stagioni al Monza. In Brianza, dove è titolare, subisce la retrocessione in Serie C1 nel 1993-1994 e a fine stagione rientra definitivamente al Bari, con cui disputa quattro stagioni (tre di Serie A e una di Serie B) nel ruolo di terzino sinistro.

Il ritorno al Piacenza e il finale di carrieraModifica

Nel 1998 torna al Piacenza, per sostituire Paolo Tramezzani passato al Tottenham[7]. Vi rimane per due stagioni, entrambe nella massima serie, conquistando la salvezza nella stagione 1998-1999. Nel 2000, dopo la retrocessione nella serie cadetta, passa alla Sampdoria per un miliardo e mezzo di lire[1], voluto dall'allenatore Cagni che lo aveva allenato nel Piacenza. Con i blucerchiati disputa due stagioni in Serie B, senza riuscire a centrare la promozione, e nel 2002 si svincola[8], passando al Cagliari[9], sempre in Serie B. Disputa la prima parte della stagione alternandosi con Mauricio Pineda nel ruolo di terzino[10]; a gennaio scende in Serie C1, disputando 5 partite con la maglia del Treviso, con il quale chiude la carriera agonistica.

Dopo il ritiroModifica

Dopo una breve esperienza come team manager del Savona[11], torna al Treviso come osservatore[12], ruolo che ricopre in seguito all'Inter dopo il fallimento della società veneta[13].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Samp, ecco Manighetti il mancino per Cagni, La Repubblica, 9 luglio 2000
  2. ^ Rosa 1986-1987 Storiapiacenza1919.it
  3. ^ Coppa Anglo-Italiana 1986 Storiapiacenza1919.it
  4. ^ Rosa 1987-1988 Storiapiacenza1919.it
  5. ^ a b Rosa 1991-1992 Storiapiacenza1919.it
  6. ^ Tanta voglia di essere i grandi del Sud, La Repubblica, 3 agosto 1991, pag.38
  7. ^ Rosa 1998-1999 Storiapiacenza1919.it
  8. ^ Tra Garrone e il Cesena il feeling è nato a caccia, La Repubblica, 9 luglio 2002
  9. ^ Oggi firma Paganin, addio Lanna, La Repubblica, 11 luglio 2002
  10. ^ Secondo posto garanzia di A, La Repubblica, 22 ottobre 2002
  11. ^ Svolta Savona oggi tre punti indispensabili, La Repubblica, 4 ottobre 2003
  12. ^ Manighetti, il doppio ex: a Bari il Piace se la gioca, Libertà, 11 dicembre 2008
  13. ^ De Vitis: "Il Piacenza si salverà" Tuttomercatoweb.com

Collegamenti esterniModifica