Giovanni X di Holstein-Gottorp

Giovanni X di Holstein-Gottorp, detto il Vescovo Hans (Castello di Gottorp, 18 marzo 1606Eutin, 21 febbraio 1655), fu Principe di Eutin e Principe-Vescovo di Lubecca.

Holstein-Gottorp
Blason Dynastie Holstein-Gottorp.svg

Adolfo I
Federico II
Filippo
Giovanni
Federico III
Cristiano Alberto
Federico IV
Carlo Federico
Figli
Modifica
Giovanni X di Holstein-Gottorp.

BiografiaModifica

Giovanni era figlio del Duca Giovanni Adolfo di Holstein-Gottorp e nipote del precedente Vescovo di Lubecca Giovanni Federico, deceduto nel 1634.

Giovanni fu il primo Principe-Vescovo di Lubecca a prendere residenza al castello di Eutin, che estese e ristrutturò notevolmente. Egli tentò inoltre di attirare presso di sé scienziati ed artisti di modo da promuovere lo sviluppo economico del principato; ad ogni modo il suo periodo di governo venne reso infelice dallo scoppio della peste negli anni 1638 e 1639, mentre la Guerra dei Trent'anni già devastava l'area. Eutin venne attaccata nel 1638/39 e nel 1643 dalle truppe danesi, mentre nel dicembre del 1643 venne assaltata dalla cavalleria svedese.

Durante i negoziati della Pace di Vestfalia, il potere temporale dei Vescovi di Lubecca venne seriamente messo in pericolo, in quanto la strategicità della zona la rendeva facilmente appetibile dalle potenze che andavano accordandosi per una pace duratura e per questo Giovanni X rischiava di essere privato dei propri possedimenti, pur con un corrispettivo indennizzo in terre e denaro.

Ad ogni modo i buoni negoziati che riuscì ad intessere e le ottime relazioni internazionali, riuscirono a far valere le sue posizioni a discapito dei suoi nemici, conservando il principato alla famiglia di Holstein-Gottorp ancora per i successivi 150 anni.

Matrimonio e figliModifica

Giovanni sposò il 7 maggio 1640 la Principessa Giulia Felicita di Württemberg-Weiltingen. Il matrimonio, che fruttò quattro eredi, fu ad ogni modo infelice. Già dal 1648 si parlava di una possibile separazione che venne completata con un divorzio ufficializzato nel 1653. Giovanni X non si risposò.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico I di Danimarca Cristiano I di Danimarca  
 
Dorotea di Brandeburgo  
Adolfo di Holstein-Gottorp  
Sofia di Pomerania Boghislao X di Pomerania  
 
Anna di Polonia  
Giovanni Adolfo di Holstein-Gottorp  
Filippo I d'Assia Guglielmo II d'Assia  
 
Anna di Meclemburgo-Schwerin  
Cristina d'Assia  
Cristina di Sassonia Ernesto di Sassonia  
 
Elisabetta di Baviera  
Giovanni X di Holstein-Gottorp  
Cristiano III di Danimarca Federico I di Danimarca  
 
Anna del Brandeburgo  
Federico II di Danimarca  
Dorotea di Sassonia-Lauenburg Magnus I di Sassonia-Lauenburg  
 
Caterina di Braunschweig-Lüneburg  
Augusta di Danimarca  
Ulrico III di Meclemburgo-Güstrow Alberto VII di Meclemburgo-Güstrow  
 
Anna di Brandeburgo  
Sofia di Meclemburgo-Güstrow  
Elisabetta di Danimarca Federico I di Danimarca  
 
Sofia di Pomerania  
 

BibliografiaModifica

  • Seriousness Günther Prühs, history of the city Eutin. Struve's publishing house, 1994. ISBN 3-923457-23-5

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN52484172 · ISNI (EN0000 0000 2920 5713 · CERL cnp00586038 · LCCN (ENn85341517 · GND (DE118712292 · WorldCat Identities (ENlccn-n85341517