Apri il menu principale
Paesi Bassi GP d'Olanda 1971
210º GP della storia del Motomondiale
4ª prova su 12 del 1971
Data 26 giugno 1971
Nome ufficiale 41° TT d'Olanda
Luogo Circuito di Assen
Percorso 7,705 km
Circuito stradale
Clima pioggia
Risultati
Classe 500
186º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 154,090 km
Pole position Giro veloce
Italia Giacomo Agostini
MV Agusta in 3' 10" 1 a 145,900 km/h
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Paesi Bassi Rob Bron
Suzuki
3. Regno Unito Dave Simmonds
Kawasaki
Classe 350
165º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 154,090 km
Pole position Giro veloce
Italia Giacomo Agostini
MV Agusta in 3' 10" 5 a 145,600 km/h
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Regno Unito Phil Read
Yamaha
3. Paesi Bassi Theo Bult
Yamsel[1]
Classe 250
186º GP nella storia della classe
Distanza 17 giri, totale 130,970 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Phil Read
Yamaha in 3' 16" 6 a 141,100 km/h
Podio
1. Regno Unito Phil Read
Yamaha
2. Regno Unito Theo Bult
Yamsel[1]
3. Germania Ovest Dieter Braun
Yamaha
Classe 125
179º GP nella storia della classe
Distanza 14 giri, totale 107,860 km
Pole position Giro veloce
Spagna Ángel Nieto
Derbi in 3' 19" 8 a 138,800 km/h
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Derbi
2. Regno Unito Barry Sheene
Suzuki
3. Svezia Börje Jansson
Maico
Classe 50
76º GP nella storia della classe
Distanza 8 giri, totale 61,640 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Aalt Toersen Spagna Ángel Nieto
Jamathi in 3'41,9 Derbi in 3' 41" 5 a 125,200 km/h
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Derbi
2. Paesi Bassi Jos Schurgers
Kreidler
3. Paesi Bassi Teunis Ramaker
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu il quarto appuntamento del motomondiale 1971.

Si svolse sabato 26 giugno 1971 sul circuito di Assen, e corsero (per la terza volta nella stagione) tutte le classi.

Il programma: alle 10.15 la 50; alle 11.05 la 350; alle 12.30 la 250; alle 14.15 la 125; alle 15.30 la 500; chiudono i sidecar alle 16.45.

Giacomo Agostini, con la doppia vittoria in 350 e 500, superò il numero di vittorie iridate di Mike Hailwood.

Terza vittoria consecutiva in 250 per Phil Read. I suoi principali rivali, Rodney Gould e Jarno Saarinen, caddero, mentre Kent Andersson non partì a causa di una caduta in prova, e Barry Sheene (in sella alla Derbi) si ritirò per la rottura di un ammortizzatore.

Doppia vittoria anche per Ángel Nieto in 50 e 125, secondo pilota nella storia a riuscirvi dopo Hugh Anderson.

Nei sidecar, vittoria per l'URS di Horst Owesle, e prima volta a punti di un "tre ruote" spinto da un motore a due tempi: il CAT (spinto da un tre cilindri Crescent di origine motonautica) dell'elvetico Rudi Kurth.

Indice

Classe 500Modifica

Classe 350Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Giacomo Agostini MV Agusta 1h 04' 49" 6 15
2   Phil Read Yamaha +23" 12
3   Theo Bult Yamsel[1] +1' 28" 5 10
4   Rodney Gould Yamaha +1' 48" 2 8
5   Ron Chandler Yamaha +2' 37" 7 6
6   Martti Pesonen Yamaha +2' 46" 5
7   Billie Nelson Yamaha +2' 49" 1 4
8   Tony Rutter Yamaha +3' 11" 1 3
9   Kurt-Ivan Carlsson Yamaha +3' 12" 9 2
10   Godfrey Nash Yamaha +3' 19" 7 1
11   Guido Mandracci Yamaha +1 giro
12   Günter Bartusch MZ +1 giro
13   Hannu Kuparinen Yamaha +1 giro

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Phil Read Yamaha 57' 02" 1 15
2   Theo Bult Yamsel[1] +11" 9 12
3   Dieter Braun Yamaha +17" 7 10
4   Tony Rutter Yamaha +41" 8 8
5   Chas Mortimer Yamaha +41" 9 6
6   Gyula Marsovszky Yamaha +51" 6 5
7   John Dodds Yamaha +1' 26" 7 4
8   Nico van der Zanden Yamaha +1' 40" 3
9   Jerry Lancaster Yamsel[1] +1' 41" 7 2
10   Guido Mandracci Yamaha +1' 41" 7 1
11   Leo Commu Yamaha +1' 44" 2
12   László Szabó Yamaha +2' 09" 2
13   Walter Sommer Yamaha +2' 09" 8
14   Steve Machin Yamaha +1 giro
15   Börje Jansson Yamasaki[2] +3 giri

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Ángel Nieto Derbi 48' 12" 8 15
2   Barry Sheene Suzuki +1" 7 12
3   Börje Jansson Maico +14" 8 10
4   Dieter Braun Maico +55" 1 8
5   Chas Mortimer Yamaha +1' 11" 4 6
6   Toni Gruber Maico +1' 17" 1 5
7   Steve Machin Yamaha +1' 17" 3 4
8   Gert Bender Maico +2' 04" 2 3
9   Matti Salonen Yamaha +3' 22" 6 2
10   Günter Fischer Maico +1 giro 1
11   Aart Valster MZ +1 giro
12   Ryszard Mankiewicz MZ +1 giro
13   Aalt Toersen Suzuki +1 giro

Classe 50Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Ángel Nieto Derbi 30' 17" 5 15
2   Jos Schurgers Kreidler +37" 5 12
3   Teunis Ramaker Kreidler +56" 10
4   Jan Bruins Kreidler +1' 40" 7 8
5   Federico van der Hoeven Derbi +1' 46" 7 6
6   Juan Parés March Derbi +1' 51" 5
7   Manfred Kugler Kreidler +2' 11" 4 4
8   Harald Bartol Kreidler +3' 14" 5 3
9   Ryszard Mankiewicz Kreidler +3' 21" 1 2
10   Ton Kooyman Hemeyla +3' 48" 9 1
11   Ton Daleman Roton +4' 29" 9
12   Herman Meijer Hemeyla +1 giro
13   Riekus Foekema Kreidler +1 giro
14   Jacques Bernard Kreidler +1 giro
15   John Robert Finch Minarelli +1 giro
16   Oronzo Memola Kreidler +2 giri

Classe sidecarModifica

Per le motocarrozzette si trattò della 127ª gara effettuata dall'istituzione della classe nel 1949; si sviluppò su 14 giri, per una percorrenza di 107,860 km.

Giro più veloce di Horst Owesle/Julius Kremer (Münch-URS) in 3' 41" 3 a 125,300 km/h.

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Horst Owesle   Julius Kremer Münch-URS 53' 31" 3 15
2   Arsenius Butscher   Josef Huber BMW +25" 2 12
3   Siegfried Maier   Harald Mathews BMW +34" 8 10
4   Heinz Luthringshauser   Armgard Neumann BMW +39" 8 8
5   Chris Vincent   Derek Jacobson BSA +49" 9 6
6   Wolfgang Klenk   Roland Veil BMW +2' 26" 1 5
7   Hermann Binding   Helmut Fleck BMW +3' 13" 7 4
8   Colin Hornby   Mike Griffiths BMW +3' 44" 9 3
9   Herman Oosterloo   Klaas de Geus BMW +1 giro 2
10   Rudi Kurth   Dane Rowe CAT-Crescent +2 giri 1
11   Richard Wegener   Adi Heinrichs BMW +3 giri

Fonti e bibliografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Le Yamsel sono delle special a motore Yamaha e telaio costruito dall'inglese Colin Seeley (ex sidecarista e autore anche delle special a motore Matchless G50 e AJS 7R).
  2. ^ Trattasi di una special a telaio Kawasaki e motore Yamaha.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica