Phil Read

pilota motociclistico britannico (1939-2022)

Phillip William Read, detto Phil (Luton, 1º gennaio 1939Canterbury, 6 ottobre 2022) è stato un pilota motociclistico britannico, vincitore di 7 titoli nel motomondiale.

Phil Read
Phil Read nel 1968
Nazionalità Bandiera del Regno Unito Regno Unito
Motociclismo
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1961 in classe 350
Stagioni dal 1961 al 1976
Mondiali vinti 7
Gare disputate 145
Gare vinte 52
Podi 121
Pole position 5
Giri veloci 1
 

Carriera modifica

Ammiratore di Geoff Duke, i primi successi che lo fecero conoscere nel mondo del motociclismo vennero ottenuti nelle gare del Manx Grand Prix, la gara che si svolge sull'Isola di Man e che può essere considerata l'alternativa del Tourist Trophy destinata ai piloti privati.

Vicecampione nazionale per la classe 500 nel 1960 alle spalle di Mike Hailwood, l'anno seguente decise di partecipare al motomondiale correndo nella classe 125 con una EMC e utilizzando una Norton nella classe 500 e nella classe 350, proprio in quest'ultima classe ottenne la prima vittoria in un Gran Premio di motociclismo, per la precisione nel Tourist Trophy. Dopo vari cambi di scuderie (Yamaha, Gilera) e di categorie Read tornò al successo nel 1964, anno in cui con la Yamaha divenne campione della classe 250 a seguito di 5 vittorie e 46 punti iridati, e nelle stessa stagione vinse anche il Gran Premio motociclistico dell'Ulster nella classe regina.

Nel motomondiale 1965 bissò il titolo dell'anno precedente nella 250 (sette vittorie ottenute negli Stati Uniti, Germania, Spagna, Francia, Paesi Bassi, Cecoslovacchia e Ulster) e vinse anche una corsa, ancora il Tourist Trophy, nella 125. Ancora nella stagione 1967 il britannico fu secondo nella quarto di litro dopo Hailwood (campione perché poteva vantare una vittoria in più di Read pur a parità di punti) e vicecampione della ottavo di litro con 40 punti, dietro solo al connazionale Bill Ivy.

Nel 1968 gli riuscì l'ambita e tanto cercata doppietta 125-250. Pilota molto esperto e competitivo, vinse un altro titolo mondiale della 250 in sella a una Yamaha nel 1971, frutto di tre successi e 73 punti iridati. Nello stesso anno tornò nella 500 con la Ducati per poi correre più stabilmente in top class con la MV Agusta, che lo ingaggiò come gregario di Giacomo Agostini, ruolo che Read rifiutò: nacque così il grande attrito tra i due campioni.

Nel 1973 fu campione del mondo nella classe 500 con tre successi (in Germania, Paesi Bassi e Svezia) e 69 punti raggranellati nella classifica finale. L'entusiasmante trionfo fu bissato anche nella stagione seguente ma non nel 1975, annata in cui nonostante i primi posti ottenuti nel Gran Premio del Belgio e nel Gran Premio di Cecoslovacchia fu distante dal grande "Ago" di soli otto punti (84 l'italiano, 76 l'inglese).

Nel 1976 corse ancora nella mezzo litro con la Suzuki, disputando tuttavia solo i primi tre Gran Premi in cui ottenne un secondo posto, un terzo posto e un ritiro. Nel 1977 passò alla Honda, con cui vinse alla guida di una motocicletta di grossa cilindrata il Campionato del Mondo TT-F1: per questo successo non mancarono le polemiche contro la direzione di gara, che interruppe la competizione dopo quattro dei cinque giri previsti[1] per colpa delle condizioni meteorologiche in peggioramento, quando proprio Phil Read era passato al comando dopo che alla fine del terzo giro Roger Nicholls si era fermato ai box per rifornire di benzina la sua Ducati mentre aveva un vantaggio sullo stesso Read di ben 22 secondi[2]. In quella stessa edizione del TT ottenne anche la vittoria del Senior TT e la frattura di una clavicola durante le prove del Classic TT nel tentativo di fare una clamorosa tripletta[2]. L'ultima gara disputata da Read fu il TT 1982 all'età di 43 anni[3], poi si ritirò dall'agonismo: chiuse la carriera con 145 Gran Premi disputati di cui 52 vinti e 121 finiti sul podio.

Phil Read è morto il 6 ottobre 2022 all'età di 83 anni.[4]

Risultati nel motomondiale modifica

Classe 125 modifica

1961 Classe Moto                       Punti Pos.
125 EMC - - - Rit 4 Rit - - - - - 3[5] 12º
1964 Classe Moto                         Punti Pos.
125 Yamaha - - - - 2 NE - - - - - - 6[6]
1965 Classe Moto                           Punti Pos.
125 Yamaha - - - - 1 - NE - - - - - - 8[7] 10º
1966 Classe Moto                         Punti Pos.
125 Yamaha 4 3 NE 3 NE 4 - 1 3 2 4 5 29[8][9]
1967 Classe Moto                           Punti Pos.
125 Yamaha 2 Rit 2 1 1 NE 2 Rit - 2 - - Rit 40[10]
1968 Classe Moto                     Punti Pos.
125 Yamaha 1 Rit 1 1 NE 1 1 1 2 2 40[11][12]
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato '-' Dato non disp.

Classe 250 modifica

1963 Classe Moto                         Punti Pos.
250 Yamaha - - NE - - - - NE - - 3 4[13] 11º
1964 Classe Moto                         Punti Pos.
250 Yamaha Rit 3 1 Rit 2 Rit 1 1 1 NE 1 - 46[14][15]
1965 Classe Moto                           Punti Pos.
250 Yamaha 1 1 1 1 Rit 1 2 2 1 1 7 - 56[16][17]
1966 Classe Moto                         Punti Pos.
250 Yamaha Rit Rit 3 2 2 2 2 - Rit Rit - 2 34[18]
1967 Classe Moto                           Punti Pos.
250 Yamaha 1 2 2 2 Rit Rit 1 1 Rit Rit 1 2 Rit 50[19][20]
1968 Classe Moto                     Punti Pos.
250 Yamaha Rit 1 Rit 2 1 2 1 1 Rit 1 46[21][22]
1969 Classe Moto                         Punti Pos.
250 Benelli e Yamaha - - - - - - - - - - 1 - 15[23] 13º
1970 Classe Moto                         Punti Pos.
250 Yamaha - - - - 2 - - - - - 3 - 22[24] 12º
1971 Classe Moto                         Punti Pos.
250 Yamaha Rit 1 1 1 Rit 3 10 Rit 6 2 73[25]
1972 Classe Moto                           Punti Pos.
250 Yamaha 1 Rit 1 - 4 3 Rit 3 - - - 58[26]
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato '-' Dato non disp.

Classe 350 modifica

1961 Classe Moto                       Punti Pos.
350 Norton NE - NE 1 5 NE - 4 - - NE 13[27]
1962 Classe Moto                       Punti Pos.
350 Norton NE NE - 6 NE NE - - - - NE 1[28] 14º
1963 Classe Moto                         Punti Pos.
350 Gilera NE 3 NE Rit - NE - - - - NE NE 4[29] 11º
1964 Classe Moto                         Punti Pos.
350 AJS NE NE NE 2 - NE - - - - - - 6[30]
1965 Classe Moto                           Punti Pos.
350 Yamaha NE - NE NE 2 - NE - - - - - - 6[31]
1966 Classe Moto                         Punti Pos.
350 Yamaha NE - - - NE - - - - - - 1 8[32]
1969 Classe Moto                         Punti Pos.
350 Yamaha - - NE - - NE - - - - 1 - 15[33] 13º
1970 Classe Moto                         Punti Pos.
350 Yamaha - NE - - 3 NE - - - - - - 10[34] 17º
1971 Classe Moto                         Punti Pos.
350 Yamaha - Rit Rit 2 NE - - - Rit - - - 12[35] 16º
1972 Classe Moto                           Punti Pos.
350 MV Agusta - - - 4 - 3 5 NE 1 - 2 - - 51[36]
1973 Classe Moto                         Punti Pos.
350 MV Agusta 2 - Rit Rit - - 2 NE 3 3 2 - 56[37]
1974 Classe Moto                         Punti Pos.
350 MV Agusta - - Rit - - - NE - - NE - - 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato '-' Dato non disp.

Classe 500 modifica

1961 Classe Moto                       Punti Pos.
500 Norton NE - - - 4 - - - - - - 3[38] 15º
1962 Classe Moto                       Punti Pos.
500 Norton NE NE - 3 - NE 3 - 4 - - 11[39]
1963 Classe Moto                         Punti Pos.
500 Gilera NE NE NE 3 2 2 - - - - - NE 16[40]
1964 Classe Moto                         Punti Pos.
500 Matchless e Norton 2 NE NE - 6 2 3 - 1 - - NE 25[41]
1971 Classe Moto                         Punti Pos.
500 Ducati - - - - - - NE - - - 4 - 8[42] 18º
1973 Classe Moto                         Punti Pos.
500 MV Agusta 2 - 1 NE - NP 1 2 2 1 2 1 84[43][44]
1974 Classe Moto                         Punti Pos.
500 MV Agusta 1 - - 3 - 3 1 2 1 1 NE NE 82[45][46]
1975 Classe Moto                         Punti Pos.
500 MV Agusta 3 NE 3 2 2 - 3 1 2 - 1 NE 76[47][48]
1976 Classe Moto                         Punti Pos.
500 Suzuki Rit 3 2 NE - - - - - - - NE 22[49] 10º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato '-' Dato non disp.

Note modifica

  1. ^ (EN) Phil Read MBE Official Site: Memorabilia / 1977 Isle of Man TT Programme - F1 Racecard, su philread.org, www.philread.org. URL consultato il 29 maggio 2011.
  2. ^ a b (EN) Resoconto della gara sul sito ufficiale del Tourist Trophy, su iomtt.com, www.iomtt.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  3. ^ Home page del sito ufficiale del pilota
  4. ^ Beppe Cucco, È morto Phil Read, il “Principe della velocità”, su motociclismo.it, Sportcom S.r.l, 6 ottobre 2022.
  5. ^ Risultati del 1961 su Racingmemo.free
  6. ^ Risultati del 1964 su Racingmemo.free
  7. ^ Risultati del 1965 su Racingmemo.free
  8. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 37, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 29.
  9. ^ Risultati del 1966 su Racingmemo.free
  10. ^ Risultati del 1967 su Racingmemo.free
  11. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 60, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 40.
  12. ^ Risultati del 1968 su Racingmemo.free
  13. ^ Risultati del 1963 su Racingmemo.free
  14. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 50, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 46.
  15. ^ Risultati del 1964 su Racingmemo.free
  16. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 68, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 56.
  17. ^ Risultati del 1965 su Racingmemo.free
  18. ^ Risultati del 1966 su Racingmemo.free
  19. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 56, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 50.
  20. ^ Risultati del 1967 su Racingmemo.free
  21. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 52, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 46.
  22. ^ Risultati del 1968 su Racingmemo.free
  23. ^ Risultati del 1969 su Racingmemo.free
  24. ^ Risultati del 1970 su Racingmemo.free
  25. ^ Risultati del 1971 su Racingmemo.free
  26. ^ Risultati del 1972 su Racingmemo.free
  27. ^ Risultati del 1961 su Racingmemo.free
  28. ^ Risultati del 1962 su Racingmemo.free
  29. ^ Risultati del 1963 su Racingmemo.free
  30. ^ Risultati del 1964 su Racingmemo.free
  31. ^ Risultati del 1965 su Racingmemo.free
  32. ^ Risultati del 1966 su Racingmemo.free
  33. ^ Risultati del 1969 su Racingmemo.free
  34. ^ Risultati del 1970 su Racingmemo.free
  35. ^ Risultati del 1971 su Racingmemo.free
  36. ^ Risultati del 1972 su Racingmemo.free
  37. ^ Risultati del 1973 su Racingmemo.free
  38. ^ Risultati del 1961 su Racingmemo.free
  39. ^ Risultati del 1962 su Racingmemo.free
  40. ^ Risultati del 1963 su Racingmemo.free
  41. ^ Risultati del 1964 su Racingmemo.free
  42. ^ Risultati del 1971 su Racingmemo.free
  43. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 108, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 84.
  44. ^ Risultati del 1973 su Racingmemo.free
  45. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 92, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 82.
  46. ^ Risultati del 1974 su Racingmemo.free
  47. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero stati 96, ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solo 76.
  48. ^ Risultati del 1975 su Racingmemo.free
  49. ^ Risultati del 1976 su Racingmemo.free

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN20475887 · ISNI (EN0000 0000 1350 4057 · LCCN (ENn77006328 · GND (DE118749412 · J9U (ENHE987012330309505171