Linea Hammersmith & City

linea della metropolitana di Londra
(Reindirizzamento da Hammersmith & City line)
Linea Hammersmith & City
Logo
S7 Stock leaving West Ham, July 2013.jpg
Un treno della linea a West Ham
ReteMetropolitana di Londra
StatoRegno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
CittàLondra
Apertura1863
Ultima estensione1868
GestoreTfL
Sito webtfl.gov.uk/tube/route/hammersmith-city/
Caratteristiche
Stazioni29
Lunghezza25,5 km
Distanza media
tra stazioni
910 m
Scartamento1,435 m
Materiale rotabileS7 Stock
Statistiche
Passeggeri giornalieri-
Passeggeri annuali114,6 milioni (2011/12)
Mappa della linea
pianta

La linea Hammersmith & City (in inglese: Hammersmith & City line) è una linea della metropolitana di Londra, che va da Hammersmith nell'ovest di Londra a Barking nell'est di Londra.

Assieme alle linee Circle, District e Metropolitan, la linea Hammersmith & City è una delle linee di sub-superficie della rete metropolitana londinese.

La Hammersmith & City Line è la decima su undici delle linee della metropolitana di Londra per numero di passeggeri. Delle 29 stazioni servite, 14 sono interrate. La linea venne aperta il 13 giugno 1864, anche se la stazione di Hammersmith venne spostata in altro luogo nel 1868.

StoriaModifica

La tratta che oggi costituisce la linea Hammersmith & City, originariamente, era una diramazione della linea Metropolitan, una parte della quale è la più antica di tutta la metropolitana di Londra (andava da Paddington a Farringdon ed è entrata in funzione il 10 gennaio 1863). La linea è rimasta una diramazione della linea Metropolitan fino al 1988, e successivamente, a seguito dell'incremento del traffico, è stata trasformata in una nuova linea, collegando le sezioni dismesse dalla linea Metropolitan (da Hammersmith a Baker Street e da Liverpool Street a Barking).

Il nome è stato derivato dalla Hammersmith & City Railway, una tratta ferroviaria di 5 km fra le stazioni di Hammersmith e Westbourne Park che venne aperta nel 1864 e che operò congiuntamente con la Metropolitan Railway e la Great Western Railway fra il 1864 ed il 1868.

A causa del cambio relativamente recente, alcune stazioni della linea hanno ancora delle tabelle che parlano di Metropolitan Line (ad esempio, nella stazione di Bromley-by-Bow).[senza fonte]

Caratteristiche tecnicheModifica

Fermate
 
Linea District per Upminster
 
Barking    
 
East Ham  
 
Upton Park  
 
Plaistow  
 
West Ham     
 
Bromley-by-Bow  
 
Bow Road   
 
Mile End   
 
Stepney Green  
 
Whitechapel   
 
St. Mary's  
 
Aldgate East  
     
     
(Aldgate)
         
Linee Circle e District per Tower Hill
 
Liverpool Street       
 
Moorgate     
 
Barbican   
 
Farringon    
 
King's X St. Pancras       
 
Euston Square       
 
Great Portland Street   
 
 
Baker Street     
     
Linea Metropolitan per Finchley Road
     
 
Edgware Road   
 
 
Paddington      
     
Linee Circle e District per Bayswater
 
Royal Oak  
 
Westbourne Park  
 
Ladbroke Grove  
 
Latimer Road  
 
Wood Lane   
 
White City  
 
Shepherd's Bush Market  
 
Goldhawk Road  
 
Hammersmith    

La linea è composta in totale da 29 stazioni e si estende per 25,5 km.[1] La maggior parte dei binari della linea sono condivisi con altre linee di sub-superficie della rete metropolitana: da Barking ad Aldgate East sono condivisi con la linea District, da Aldgate a Baker Street con le linee Circle e Metropolitan e da Baker Street a Hammersmith con la linea Circle.

La linea è elettrificata con un sistema a quarta rotaia a corrente continua: un binario conduttore centrale è alimentato a -210 V e un binario esterno ai binari di corsa a +420 V, dando una differenza potenziale di 630 V[2].

La maggior parte della tratta di 3,9 km tra Hammersmith e Westbourne Park corre su un viadotto in mattoni all'altezza di 6,1 m. Dopo Westbourne Park, la linea passa al di sotto della Great Western Main Line, tornando in superficie alla stazione di Royal Oak e correndo di fianco alla linea ferroviaria verso Paddington[3]. La linea entra in trincea a occidente della stazione ferroviaria e in una trincea coperta al termine delle banchine della stessa stazione. I binari della linea Hammersmith & City incontrano quelli delle linee Circle e District (provenienti da Bayswater) al bivio di Praed Street, prima di passare attraverso la stazione di Edgware Road in trincea. Dopo King's Cross St. Pancras, la linea corre in trincea, passando sotto la Ray Street Gridiron che portano le linee Allargate della City usate dai servizi di Thameslink[3][4]. Presso la stazione di Moorgate, sono presenti due binari di testa diretti a ovest. Subito prima di Aldgate, la linea diverse dai binari che condivide con le linee Circle e Metropolitan, in direzione Aldgate East[3]. La linea passa sopra i binari della East London Line, utilizzati dalla London Overground, presso la stazione di Whitechapel, continuando il suo percorso lungo l'antica ferrovia Whitechapel-Bow per Bow Road, dove torna in superficie, e per Bromley-by-Bow, dove inizia a correre a fianco della ferrovia Londra-Tilbury-Southend. Sono presenti due binari di testa presso la stazione di Plaistow, diretti a ovest, e la linea termina due stazioni dopo, a Barking[3].

Tra le stazioni di Whitechapel e Aldgate East esiste una stazione fantasma, chiamata St. Mary's, chiusa nel 1939 e riaperta durante la guerra come rifugio contro i bombardamenti.

Materiale rotabileModifica

 
Interni di un treno dello stock S7

I servizi della linea Hammersmith & City sono erogati con treni a sette carrozze dello stock S (treni S7), parte della famiglia del Movia di Bombardier. Questi treni sono dotati di aria condizionata dal momento che i tunnel di sub-superficie, differentemente dalle linee di profodità, riescono a disperdere l'aria calda esausta[5]. Questi treni sono dotati di freni rigenerativi che restituiscono circa il 20% della loro energia alla rete[6].
Con una velocità massima di 100 km/h[5], i treni a sette carrozze dello stock S hanno una capacità di 865 passeggeri, comparati ai 739 dei treni a sei carrozze dello stock C che sostituiscono[7][8]. Con una lunghezza di 117 m, i treni dello stock S sono 24 m più lunghi dei precedenti treni dello stock C ed è per questa ragione che le banchine delle stazioni sono state allungate[9].

Il voltaggio di trazione è aumentato nel 2017 da 630V nominali a 750V, con l'obiettivo di dare migliori performance e permettere ai treni di restituire più energia alla rete attraverso i freni rigenerativi[8].

DepositiModifica

Il deposito della linea, che si trova ad Hammersmith, nei pressi del capolinea, è stato costruito dalla Great Western Railway per poi essere gestito dalla Metropolitan Railway quando le ferrovie sono state elettrificate nei primi anni del XX secolo.
Tronchini sono presenti a Barking e vicino a High Street Kensington (Triangle Sidings) e vengono utilizzati per il rimessaggio dei treni di notte. I tronchini che erano presenti presso la stazione di Farringdon venivano utilizzati quando circolavano i treni dello stock C ma, a causa della maggiore lunghezza dei treni dello stock S, non possono più essere utilizzati.

ProgettiModifica

In contemporanea con l'introduzione dei treni dello stock S, i binari, l'alimentazione elettrica e i sistemi di segnalamento sono oggetto di aggiornamento in un programma che ha l'obiettivo di aumentare la capacità degli orari di punta delle linee Circle e Hammersmith & City del 65%, entro la fine del 2018[10][11][12]. Una sala di controllo unificata per le linee di sub-superficie è stata aperta ad Hammersmith il 6 maggio 2018 e un sistema Automatic Train Control (ATC) rimpiazzerà le apparecchiature di segnalamento installate dagli anni quaranta del XX secolo[11][13].

Ci si aspetta che il Crossrail, la linea ferroviaria che attraverserà Londra longitudinalmente, la cui apertura è prevista per il 2019, ridurra l'affollamento tra Paddington e Whitechapel[14][15].

NoteModifica

  1. ^ London Underground Key Facts, Transport for London. URL consultato il 21 maggio 2008.
  2. ^ Martin, Andrew, Underground, Overground: A Passenger's History of the Tube, Profile Books, 26 aprile 2012, pp. 137–138, ISBN 978-1-84765-807-4. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  3. ^ a b c d Detailed London Transport Map, in carto.metro.free.fr. URL consultato il 23 novembre 2012.
  4. ^ Jackson 1986, p. 48.
  5. ^ a b Metro — London, United Kingdom, Bombardier. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  6. ^ Transforming the Tube (PDF), Transport for London, July 2008. URL consultato il 28 maggio 2009.
  7. ^ Rolling Stock: C Stock, Transport for London. URL consultato il 25 novembre 2012.
  8. ^ a b Rolling Stock: S stock, Transport for London. URL consultato il 10 January 2012.
  9. ^ 'S' stock making its mark, in Modern Railways, London, December 2010, p. 46.
  10. ^ Upgrade plan (leaflet) (PDF), Transport for London, February 2013, p. 10. URL consultato il 2 marzo 2013.
  11. ^ a b James Abbott, Sub-surface renewal, in Modern Railways, January 2013, pp. 38–41.
  12. ^ Hammersmith & City line Upgrade Plan, Transport for London. URL consultato l'8 dicembre 2012.
  13. ^ Rob Stewart, Cityflo 650 to control the SSR, in Modern Railways, January 2013, pp. 42–43.
  14. ^ A World-Class new railway for London and the South-East, Crossrail. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  15. ^ Crossrail business case - Summary Report, Crossrail, July 2010, p. 6. URL consultato il 6 febbraio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica