Ippolita Gonzaga (1503-1570)

nobile italiana
Ippolita Gonzaga
Ritratto di Ippolita Gonzaga.PNG
Ritratto di Ippolita Gonzaga.
Nobildonna
Stemma
Nascita Mantova, 13 novembre 1503
Morte Mantova, 16 marzo 1570
Dinastia Gonzaga
Padre Francesco II Gonzaga
Madre Isabella d'Este
Religione Cattolicesimo

Ippolita Gonzaga (Mantova, 13 novembre 1503Mantova, 16 marzo 1570) è stata una nobile italiana.

BiografiaModifica

Era figlia di Francesco II Gonzaga, marchese di Mantova e di Isabella d'Este, figlia di Ercole I d'Este duca di Ferrara.

Fu affidata giovanissima dalla madre, nel 1511, al monastero domenicano di San Vincenzo di Mantova e nel 1518 prese i voti col nome di Livia Osanna, in onore della terziaria domenicana Osanna Andreasi ed amica di Isabella d'Este.

Ottenne significativi aiuti per il convento dal fratello cardinale Ercole Gonzaga, che andò spesso a farle visita. Un suo ritratto giovanile potrebbe essere presente in una pala di Francesco Bonsignori del 1515 conservato nel museo della città di Mantova.

Morì nel 1570.

AscendenzaModifica

Marchesato di Mantova
Gonzaga

Gianfrancesco
Figli
Ludovico II
Federico I
Francesco II
Figli
Federico II
Figli
Modifica
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ludovico III Gonzaga Gianfrancesco Gonzaga  
 
Paola Malatesta  
Federico I Gonzaga  
Barbara di Brandeburgo Giovanni l'Alchimista  
 
Barbara di Sassonia-Wittenberg  
Francesco II Gonzaga  
Alberto III di Baviera Ernesto di Baviera-Monaco  
 
Elisabetta Visconti  
Margherita di Baviera  
Anna di Braunschweig-Grubenhagen Erich I di Braunschweig-Grubenhagen  
 
Elisabetta di Brunswick-Göttingen  
Ippolita Gonzaga  
Niccolò III d'Este Alberto V d'Este  
 
Isotta Albaresani  
Ercole I d'Este  
Ricciarda di Saluzzo Tommaso III di Saluzzo  
 
Marguerite de Pierrepont  
Isabella d'Este  
Ferdinando I di Napoli Alfonso V d'Aragona  
 
Gueraldona Carlino  
Eleonora d'Aragona  
Isabella di Chiaromonte Tristano di Chiaromonte  
 
Caterina di Taranto  
 

BibliografiaModifica

  • Giuseppe Amadei e Ercolano Marani (a cura di), I ritratti gonzagheschi della collezione di Ambras, Mantova, 1980, ISBN non esistente.

Voci correlateModifica