Jean-Noël Augert

sciatore alpino francese

Jean-Noël Augert (Fontcouverte-la-Toussuire, 17 agosto 1949) è un ex sciatore alpino francese, campione mondiale nello slalom speciale a Val Gardena 1970 e vincitore di tre Coppe del Mondo di slalom speciale.

Jean-Noël Augert
Jean-Noël Augert nel 1972
NazionalitàBandiera della Francia Francia
Altezza180 cm
Peso72 kg
Sci alpino
SpecialitàSlalom gigante, slalom speciale
SquadraSavoie Mont Blanc
Termine carriera1973
Palmarès
Competizione Ori Argenti Bronzi
Mondiali 1 0 0

Trofeo Vittorie
Coppa del Mondo - Slalom 3 trofei

Vedi maggiori dettagli

 

Biografia

modifica

Cresciuto nella stazione sciistica di Le Corbier, in Moriana (Savoia), Jean-Noël Augert proviene da una famiglia di grandi tradizioni nello sci alpino: sposato con Françoise Macchi, è cugino di Jean-Pierre Augert e di sua sorella Colette, madre di Jean-Pierre e Vanessa Vidal[1][2], tutti a loro volta sciatori alpini di alto livello.

Carriera sciistica

modifica

Stagioni 1966-1971

modifica

Specialista delle prove tecniche che brillava maggiormente nello slalom speciale[1], Augert debuttò in campo internazionale in occasione della 15ª Coupe Émile Allais, il 28 gennaio 1966 a Megève in slalom gigante (24º)[3]; in Coppa del Mondo esordì l'8 gennaio 1968 ad Adelboden nella medesima specialità (31º)[4] e conquistò la prima vittoria, nonché primo podio, il 6 gennaio dell'anno seguente ancora nello slalom gigante della Chuenisbärgli di Adelboden. In quella stagione 1968-1969, dopo aver conquistato 5 podi con 3 vittorie, si aggiudicò la sua prima Coppa del Mondo di slalom speciale a pari merito con l'austriaco Alfred Matt e i connazionali Alain Penz e Patrick Russel; fu inoltre 2º nella classifica generale (superato dal vincitore, l'austriaco Karl Schranz, di 59 punti) e 3º in quella di slalom gigante.

Nella stagione 1969-1970 in Coppa del Mondo ottenne 9 podi con 2 vittorie e fu 3º nella classifica di slalom speciale; ai Mondiali di Val Gardena 1970, sua prima presenza iridata, vinse la medaglia d'oro nello slalom speciale e non completò lo slalom gigante[5]. Nella stagione 1970-1971 vinse la sua seconda Coppa del Mondo di slalom speciale con 5 punti di margine sull'italiano Gustav Thöni; i suoi podi stagionali furono 7 con 5 vittorie, tra le quali quelle negli slalom speciali disputati sulla Loipl di Berchtesgaden il 6 gennaio e sulla Ganslern di Kitzbühel il 24 gennaio.

Stagioni 1972-1973

modifica

Anche nella stagione 1971-1972 si aggiudicò, per la terza volta, la Coppa del Mondo di slalom speciale, con 20 punti di vantaggio sul polacco Andrzej Bachleda, 5 podi e 2 vittorie (nuovamente lo slalom speciale di Kitzbühel, il 16 gennaio, e quello della Männlichen/Jungfrau di Wengen il 23 gennaio). Ai XI Giochi olimpici invernali di Sapporo 1972, sua unica presenza olimpica, frenato da uno stiramento alla coscia[1] si classificò 5º sia nello slalom gigante sia nello slalom speciale.

Nella stagione 1972-1973 in Coppa del Mondo vinse per la terza volta lo slalom speciale di Kitzbühel, disputato il 28 gennaio; il 23 marzo a Heavenly Valley conquistò l'ultima vittoria, in slalom speciale, e il giorno successivo l'ultimo podio, nella medesima località in slalom gigante (3º), in quella che sarebbe rimasta la sua ultima gara: la carriera agonistica di Augert si interruppe in quello stesso 1973 quando partecipò alla contestazione contro i responsabili tecnici della nazionale francese assieme ad altri atleti di primo piano della squadra maschile e la Federazione sciistica della Francia reagì mettendoli fuori squadra[1][6].

Altre attività

modifica
 
Jean-Noël Augert a Valloire nel 2011 con la medaglia d'oro iridata vinta a Val Gardena 1970

Dopo il ritiro prese parte al circuito professionistico nordamericano (Pro Tour) e in seguito intraprese diverse attività commerciali nella stazione sciistica di Le Corbier[1].

Palmarès

modifica

Mondiali

modifica

Coppa del Mondo

modifica

Coppa del Mondo - vittorie

modifica
Data Località Paese Specialità
6 gennaio 1969 Adelboden   Svizzera GS
8 febbraio 1969 Åre   Svezia GS
22 marzo 1969 Waterville Valley   Stati Uniti SL
21 dicembre 1969 Lienz   Austria SL
6 gennaio 1971 Berchtesgaden   Germania Ovest SL
8 febbraio 1970 Val Gardena   Italia SL[7]
24 gennaio 1971 Kitzbühel   Austria SL
30 gennaio 1971 Megève   Francia SL
7 febbraio 1971 Mürren   Svizzera SL
14 marzo 1971 Åre   Svezia SL
16 gennaio 1972 Kitzbühel   Austria SL
23 gennaio 1972 Wengen   Svizzera SL
28 gennaio 1973 Kitzbühel   Austria SL
15 marzo 1973 Naeba   Giappone SL
23 marzo 1973 Heavenly Valley   Stati Uniti SL

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

Campionati francesi

modifica
  • 3 ori (slalom speciale nel 1968; slalom speciale, combinata nel 1970)[senza fonte]

Statistiche

modifica

Podi in Coppa del Mondo

modifica
Stagione/Specialità Slalom gigante Slalom speciale Podi totali
1968 0
1969 2 1 2 5
1970 1 3 2 1 2 9
1971 1 5 1 7
1972 1 2 2 5
1973 1 3 4
Totale 2 3 4 13 6 2 30
9 21
  1. ^ a b c d e Paolo De Chiesa, I miei campioni: Jean-Noël Augert, in Sito ufficiale dei XX Giochi olimpici invernali, 8 giugno 2004. URL consultato il 20 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  2. ^ Jean-Noël Augert, su olympedia.org. URL consultato il 5 settembre 2023.
  3. ^ (EN) 28-29.01.66. Megeve (PDF), su alpineskiworld.net. URL consultato il 5 settembre 2023.
  4. ^ (EN) 07-08.01.68. Adelboden (PDF), su alpineskiworld.net. URL consultato il 5 settembre 2023.
  5. ^ (EN) 09-10.02.1970. Val Gardena (PDF), su alpineskiworld.net. URL consultato il 5 settembre 2023.
  6. ^ Lucio Zampino, Campionati al fulmicotone (PDF), in Nevesport, 1973, pp. 56-61. URL consultato il 5 settembre 2023.
    (FR) Gérard Albouy, Après le malaise, la rupture, su lemonde.fr, Le Monde, 26 febbraio 1973. URL consultato il 5 settembre 2023.
    (FR) Gérard Albouy, Neuf membres de l'équipe de France sont suspendus, su lemonde.fr, Le Monde, 28 febbraio 1973. URL consultato il 5 settembre 2023.
    (FR) Limitation des sanctions contre les membres de l'équipe de France, su lemonde.fr, Le Monde, 7 marzo 1973. URL consultato il 5 settembre 2023.
  7. ^ a b Le gare dei Mondiali di Val Gardena 1970 furono valide anche ai fini della Coppa del Mondo.

Bibliografia

modifica
  • Comitato Organizzatore, The XI Olympic Winter Games - Les XI Jeux Olympiques d'hiver - Sapporo 1972 (versione digitalizzata)

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica