Apri il menu principale
Kazuki Masaki
Nazionalità Giappone Giappone
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2017 in Moto3
Miglior risultato finale 31º
Gare disputate 31
Punti ottenuti 29
 

Kazuki Masaki (Fukuoka, 20 agosto 2000) è un pilota motociclistico giapponese.

CarrieraModifica

Comincia a correre all'età di tre anni. Comincia a ottenere risultati di rilievo a livello nazionale nel 2013. Nel 2015 corre nella Asia Talent Cup e nel All Japan Road Race Championship. Nel 2016 corre nella categoria Moto3 del campionato spagnolo Velocità. Nel 2017 vince la MotoGP Rookies Cup[1] e fa il suo debutto nel motomondiale, correndo in Moto3 il Gran Premio della Comunità Valenciana come wild card con una Honda NSF250R, totalizzando sei punti.

Nel 2018 corre con la KTM RC 250 GP del team RBA BOE Skull Rider; il compagno di squadra è Gabriel Rodrigo. Ottiene come miglior risultato due tredicesimi posti (Qatar e Repubblica Ceca) e conclude la stagione al 31º posto con 9 punti. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio d'Australia a causa della frattura del quinto metacarpo della mano sinistra rimediata nelle prove libere del GP. Nel 2019 rimane nello stesso team, con compagno di squadra Makar Yurchenko.[2]

Risultati nel motomondialeModifica

2017 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto3 Honda 10 6 31º
2018 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto3 KTM 13 20 22 20 18 22 Rit 20 15 13 21 AN 15 21 Rit 22 NP 15 16 9 31º
2019 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto3 KTM 19 23 16 13 8 Rit 16 13 17 Rit 24 26 Rit 14
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

  1. ^ Red Bull Staff, Scheda di Kazuki Masaki, su redbullrookiescup.com, Red Bull. URL consultato il 24 marzo 2019.
  2. ^ Diana Tamantini, Moto3: Ecco il team BOÉ Skull Rider Mugen Race, su corsedimoto.com, Editoriale l'Incontro, 16 febbraio 2019. URL consultato il 24 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica