Apri il menu principale

L'infermiera

film del 1975 diretto da Nello Rossati

TramaModifica

Il proprietario di un'azienda vinicola, Leonida Bottacin, è da poco uscito dalla vedovanza e viene colto da un infarto durante un rapporto sessuale con la moglie del custode del cimitero dove è sepolta la moglie Ramona.

I parenti di Bottacin cercano di fargli avere un secondo fatale infarto, in modo da ereditare i beni dell'azienda e vendere tutto all'imprenditore statunitense Mr. Kitch. Quindi, suo genero Benito chiama la sua vecchia fiamma Anna, che essendo molto procace e stando vicino a Leonida come infermiera dovrà procurargli un infarto mortale.

Anna, nonostante i piani, si affeziona a Leonida, lo cura e caccia dalla villa tutti i parenti, lasciandovi solamente i domestici.

Leonida sposa Anna, ed è lei a prendersi cura di lui per via del suo stato di salute precario; tra le cose che Bottacin non deve fare vi è anche il sesso, ma durante la luna di miele egli non resiste alla tentazione e dopo aver copulato con la nuova moglie muore. Anna eredita i beni dell'azienda, e con parte di quelle fortune omaggia l'uomo con un gran funerale, dopo il quale si sentono le voci dei defunti Leonida e sua moglie Ramona.

ProduzioneModifica

Nel cast due Bond girl: accanto alla protagonista Ursula Andress, compare l'italiana Luciana Paluzzi già "Bond girl cattiva" in Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono.

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata distribuita nel circuito cinematografico italiano il 19 dicembre 1975 dalla società Interfilm.[1][2]

Il 15 giugno 1977 il film è stato mostrato a Parigi (Francia) in anteprima nazionale col titolo di Défense de toucher.[1]

Nel settembre 1979, è cominciata invece la distribuzione cinematografica negli USA, su iniziativa della Mid Broadway;[2] il titolo di pubblicazione scelto per l'edizione statunitense è stato The Secrets of a Sensuous Nurse.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Info disponibili qui; ultimo accesso il 11-03-2008.
  2. ^ a b Info disponibili qui; ultimo accesso il 11-03-2008.

Collegamenti esterniModifica