Apri il menu principale

Leprechaun 2

film del 1994 diretto da Rodman Flender
Leprechaun 2
Leprechaun2 gip.jpg
Leprechaun nel trailer del film.
Titolo originaleLeprechaun 2
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1994
Durata84 min
Genereorrore, commedia
RegiaRodman Flender
SoggettoMark Jones
SceneggiaturaTuri Meyer, Al Septien
ProduttoreMark Jones, Donald P. Borchers
Produttore esecutivoMark Jones
Casa di produzioneTrimark Pictures
Distribuzione in italianoDolmen Home Video
FotografiaJane Castle
MontaggioRichard Genter, Christopher Roth
Effetti specialiBill Cochran
MusicheJonathan Elias
CostumiMeta Jardine
TruccoGabriel Bartalos
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Episodi
Preceduto da Leprechaun (1992)
Seguito da Leprechaun 3 (1995)

«Un concentrato di terrore!»

(Tagline del film)

Leprechaun 2 è un film del 1994 diretto da Rodman Flender. È il secondo capitolo della saga horror di Leprechaun, con Warwick Davis sempre nella parte del leprecano. È l'ultimo film della saga di Leprechaun a essere distribuito nei cinema. Gli altri capitoli verranno prodotti in formato direct-to-video.

In Italia il film, come tutti gli altri capitoli della serie, è stato distribuito in DVD, sebbene questo film fosse già stato trasmesso in televisione tempo prima.

TramaModifica

Il film comincia con un prologo con l'avido e malvagio Leprechaun e il suo riluttante servo, un irlandese di nome William O'Day, in cui quest'ultimo cerca di ostacolare il piano del leprecauno di sposare la sua figlia adolescente. Il leprecauno, che nel giorno di San Patrizio compierà mille anni, è abbastanza vecchio per sposare una giovane ragazza che starnutisca tre volte, a meno che una persona non intervenga gridando "Dio ti benedica!". O'Day riesce a salvare sua figlia da un destino di sposare il leprecauno a costo della sua vita. Prima che O'Day muoia, il leprecauno giura che sposerà la sua discendente quando avrà duemila anni.

Nel presente, il leprecauno finalmente trova una petulante sedicenne di nome Bridget, una discendente di O'Day, che sta litigando con il suo fidanzato, Cody. Cody, il quale è tutorato da suo zio Morty, non riesce mai ad arrivare ai loro appuntamenti perché deve mantenere suo zio che è dipendente dall'alcool. Il leprecauno segue Bridget fino a casa sua, dove un ragazzo di nome Ian sta tentando di corteggiarla, ma lei lo rifiuta dandogli una gomitata sulle costole.

Il leprecauno crea poi un'illusione per uccidere Ian. Poco dopo, Cody bussa alla porta di Bridget per chiedergli scusa, offrendogli dei fiori, che fanno starnutire Bridget. Al terzo starnuto Cody sta per dire "Dio ti benedica!", ma il leprecauno arriva e cerca di strangolarlo col filo del telefono. Dopo uno sforzo per liberarsi, il leprecauno cattura Bridget e scompare, ma scomparendo perde una sua moneta d'oro.

In quel momento arriva la polizia e accusa Cody della sparizione di Bridget. Cody torna a casa da suo zio Morty e gli racconta quel che è successo; Morty all'inizio non ci crede, finché il leprecauno irrompe nella loro casa e loro scappano.

Morty e Cody vanno in un bar pieno di nani vestiti di verde per celebrare il giorno di San Patrizio. Mentre sono lì, uno dei nani regala a Cody un pezzo di cioccolato avvolto in della carta dorata. Il leprecauno li segue e Morty lo sfida ad una gara di bevute (sebbene in realtà Morty sta bevendo dell'acqua con dell'aranciata). A causa di questa gara, il leprecauno diventa estremamente ubriaco al punto che riesce a malapena a parlare propriamente e a controllare i suoi poteri.

Il leprecauno, dopo essere tornato sobrio, va in una caffetteria dove uccide un cameriere a causa di una battuta sulla sua statura. Intanto Cody e Morty arrivano in una pista di go-kart, il quale in un ufficio è presente una cassaforte fatta di ferro, la sola cosa che può danneggiare il leprecauno. Cody cattura il leprecauno all'interno della cassaforte, ma Morty ne approfitta per esaudire tre desideri e chiude Cody dentro un ufficio. Il suo primo desiderio è avere la pentola d'oro, ma quest'ultima appare dentro la pancia di Morty. Morty desidera poi di liberare il leprecauno per fare in modo che quest'ultimo lo aiuti. Il terzo desiderio è che il leprecauno tiri fuori la pentola d'oro dallo stomaco di Morty, ma la creatura lo fa squartandogli la pancia. Morty, mentre sta per morire, gli implora aiuto, ma il leprecauno gli risponde, ridendo in modo sadico, che ha finito i desideri.

In quel momento il leprecauno scompare e Cody riesce a fuggire dall'ufficio, ma viene inseguito dal leprecauno a bordo di un go-kart per riprendersi la moneta d'oro, però Cody riesce a scappare e ad entrare nella tana del leprecauno per cercare di liberare Bridget.

Dentro la tana del leprecauno, Cody si imbatte contro lo scheletro di William O'Day, riportato in vita dal leprecauno. Dopo una dura e vittoriosa battaglia, egli trova Bridget e la libera dal suo incatenamento, ed entrambi fuggono, ma entrambi si perdono. Finalmente i due si trovano e Bridget chiede a Cody di dargli la moneta, il ragazzo lo fa e scopre che quella che ha davanti non è Bridget, bensì è il leprecauno che si era camuffato. Prima che il leprecauno canti vittoria, Cody lo impala con una sbarra di ferro, la sola cosa che può uccidere un leprecauno, causandogli l'esplosione.

Bridget e Cody fuggono dalla tana che esplode con i due ragazzi che si baciano.

ProduzioneModifica

Il film, girato fra il 9 novembre 1993 e il 15 dicembre dello stesso anno, costò circa 2 milioni di dollari e ne incassò solo 2,26. Il body count del film è di cinque persone[1]. Il nome del cane da guardia, Andretti, è un riferimento al pilota Mario Andretti[1].

In Gran Bretagna il film fu distribuito sotto il titolo di Un matrimonio e un sacco di funerali (One Wedding and Lots of Funeral), citazione del film Quattro matrimoni e un funerale[1].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Leprechaun (1993) Leprechaun 2 (1994) Leprechaun 3 (1995) Leprechaun 4: Nello spazio (1996) Leprechaun: in the hood (1997) Leprechaun 6 - Ritorno ne ghetto (2003