Apri il menu principale

Letti sbagliati

film del 1965 diretto da Steno
Letti sbagliati
Paese di produzioneItalia
Anno1965
Durata98 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,85:1
Generecommedia
RegiaSteno
SoggettoSandro Continenza
SceneggiaturaSandro Continenza
Casa di produzioneAdelphia Compagnia Cinematografica
Distribuzione in italianoPanta
FotografiaTino Santoni
MontaggioGiuliana Attenni
MusicheCarlo Rustichelli
Interpreti e personaggi
Il complicato

00 Sexy, missione bionda platino

Quel porco di Maurizio

La seconda moglie

Letti sbagliati è un film del 1965 diretto da Steno e diviso in quattro episodi.

TramaModifica

Il complicatoModifica

Il Sig.Birolli, facoltoso commerciante d'olio, si trova a condividere una cabina di vagone letto con un tale Carlo, il quale comincia a fantasticare con lui sulla possibilità di avere avventure galanti in treno. La discussione prosegue nel vagone ristorante, coinvolgendo anche Vittorio, un professore di letteratura che vanta numerose esperienze. Proprio in quel momento il Birolli viene adocchiato dalla una bella signora vestita a lutto, che, lasciando cadere un fazzoletto, fa intuire le proprie intenzioni. Infatti, durante la notte, il Birolli viene invitato nello scompartimento della vedova; lui accetta, ma, ancora incredulo sulla possibilità di avere un'avventura, scommette con Carlo che la donna non intende sedurlo. Giunto nella cabina della signora, infatti, temendo trattarsi di una trappola del suocero per incastrarlo prima del matrimonio, rimane diffidente e non riesce a concludere nulla. Nonostante il fiasco, finge comunque di aver trascorso una notte d'amore, e paga la scommessa a Carlo. Alla fine si scoprirà che Carlo e la vedova non sono altro che truffatori, e che utilizzano questo stratagemma per adescare i viaggiatori ed estorcere loro denaro.

00 Sexy, missione bionda platinoModifica

L'Ingegner Filippo, ispirato da un sogno, escogita un macchinoso piano per rimanere bloccato in ascensore con la bella vicina, la signora Luzi, per poter approfittare di lei dopo averla narcotizzata. Purtroppo per lui l'intrigo finirà per ritorcerglisi contro, dal momento che, a rimanere bloccati in ascensore, saranno invece sua moglie ed il garzone. L'Ingegnere si ritroverà così cornificato senza essere riuscito a mettere in pratica l'avventura sognata.

Quel porco di MaurizioModifica

Durante un viaggio in treno, Maurizio, irresistibilmente attratto dalla bella studentessa Enrichetta, l'assale improvvisamente e la bacia. Questa, messasi ad urlare, lo denuncia, facendo scoppiare uno scandalo. Maurizio decide quindi di chiedere aiuto all'amico avvocato Giorgio, che, recatosi nella villa degli zii di Enrichetta con l'intento di far ritirare la denuncia, viene a sua volta sedotto dalla ragazza e passa la notte con lei. Il mattino dopo Giorgio non rivela all'amico l'avventura capitata, ma solamente che la zia della ragazza sarebbe disposta a ritirare la denuncia solo dietro il versamento di 500.000 lire da dare in beneficenza. Il problema per Maurizio sarà giustificare quell'ammanco di denaro alla moglie, ma Giorgio lo tranquillizza proponendosi di 'lavorarsi' pure lei come ha fatto con Enrichetta.

La seconda moglieModifica

Ciccio è un vedovo risposatosi con Dina, ma rimasto fedele alla memoria della prima moglie Rebecca. Con loro vive il cognato Franco, fratello della prima moglie, che si finge paralitico per vivere sulle spalle della coppia. Dina tuttavia, è infelice del matrimonio, e sta segretamente lavorando come infermiera a domicilio, facendo iniezioni al vicinato. Allertato da una lettera anonima, Ciccio furente di gelosia dà la caccia alla moglie convinto di trovarla in flagrante adulterio; finisce però in commissariato, dove si scopre che la lettera era partita dodici anni prima ed è quindi arrivata in clamoroso ritardo. Riguardava perciò la prima moglie, che tradiva Ciccio con quello che lui credeva fosse il fratello, ma in realtà ne era l'amante, ovverosia Franco. Colpito da una paralisi a causa della notizia, Ciccio finisce in sedia a rotelle, venendo accudito dalla moglie Dina e dal finto cognato Franco, che ora intrattiene una relazione anche con lei.

ProduzioneModifica

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nei cinema italiani a partire dall'8 aprile 1965, mentre in Francia e Germania Ovest a partire dal 21 ottobre 1966. Il film è stato distribuito anche con i titoli Oi erotiarides in Grecia e Die richtige Frau im falschen Bett in Germania Ovest. All'uscita il film è stato vietato in Italia ai minori di anni 18 e in Germania Ovest ai minori di anni 16.

Il film è stato pubblicato in home video da CD Videosuono.

CriticaModifica

«Film a episodi. La comicità, condita con bellezze del momento, rimane di basso livello.»

(Film TV[1])

NoteModifica

  1. ^ Letti sbagliati, su Film TV. URL consultato il 15 febbraio 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema