Luca Squeri

politico italiano
Luca Squeri
Luca Squeri daticamera 2018.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 15 marzo 2013
Legislature XVII, XVIII
Gruppo
parlamentare
Forza Italia
Circoscrizione Lombardia 1
Collegio XVIII:
10 (Cologno Monzese)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia (Dal 2013)
In precedenza:
FI (Fino al 2009)
PdL (2009-2013)
Titolo di studio Laurea in Scienze Giuridiche
Professione Imprenditore

Luca Squeri (Milano, 18 dicembre 1961) è un imprenditore e politico italiano.

BiografiaModifica

Note famigliariModifica

Il padre, Carlo Squeri, prese parte alla Resistenza come partigiano cattolico. Braccato dai tedeschi durante il rastrellamento della primavera del 1944, venne salvato da una ragazza allora sedicenne, Elena, che finita la guerra divenne sua moglie. Chiamato da Enrico Mattei quale suo diretto collaboratore, nel 1960 Carlo si trasferì con Elena e i loro sette figli a San Donato Milanese, sede dell'Eni; l'anno successivo venne alla luce l'ottavo figlio, Luca. Impegnato anche in politica, nella Democrazia Cristiana, Carlo Squeri ricoprì per due mandati il ruolo di sindaco della città di San Donato Milanese e venne eletto deputato nella VII Legislatura.

Formazione e attività professionaleModifica

Anticipato il servizio militare nell'Arma dei Carabinieri, si laurea in Scienze Giuridiche con una tesi su “La formazione del Governo nella Costituzione e nella prassi politica italiana”.

Dopo alcune esperienze lavorative nella Direzione marketing del quotidiano economico e finanziario Italia Oggi e nello staff del Direttore vendite di una multinazionale americana, nel 1988 diventa imprenditore nel settore della distribuzione carburanti.

Attività associativa, datoriale e sindacaleModifica

Prosegue l'attività del padre quale Consigliere nazionale della Associazione Nazionale Partigiani Cristiani (ANPC), fondata da Enrico Mattei nel 1947.

Tra i fondatori del Centro Italiano per la Previdenza dei Gestori Distributori di Carburante (CIPREG), si dedica attivamente a diverse associazioni di categoria del suo settore lavorativo, diventando nel 1994 Presidente dell‘Associazione Nazionale Imprese Servizi Autostradali (ANISA) e nel 2003 Presidente Nazionale della Federazione Italiana Gestori Impianti Stradali Carburanti (FIGISC).

Le tragiche circostanze della morte di suo fratello (vittima di una rapina a un distributore di benzina) e di altri colleghi del suo settore, vittime della criminalità, lo hanno portato ad una spiccata attenzione ai temi della legalità e al contrasto alla criminalità. Nell'ambito di Confcommercio è stato Presidente Nazionale della Commissione Sicurezza e Legalità e componente dell'Osservatorio Socio Economico sulla Criminalità del CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro), e dal CNEL stesso designato quale membro effettivo del Comitato di Solidarietà per le vittime del racket e dell'usura istituito presso il Ministero dell'Interno.

Per Confcommercio nazionale è stato membro di Giunta e componente del Comitato di Presidenza e della Commissione confederale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti di aziende del terziario, Consigliere di Amministrazione della Scuola Superiore del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni di Milano, Consigliere di Amministrazione Promo.Ter, l'ente con il quale l'Unione del Commercio di Milano elabora servizi alle imprese e Consigliere di Amministrazione del FASDAC (Fondo Assistenza Sanitaria Dirigenti Aziende Commerciali). Attualmente è membro del Consiglio della Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza e componente della Consulta del Presidente[1].

Nell'ambito dell'economia milanese e lombarda è stato Consigliere della Camera di commercio di Milano; Consigliere di Amministrazione di CED Camera, azienda di servizi della Camera di Commercio per lo sviluppo, l'innovazione e la razionalizzazione delle sue attività; Consigliere di Amministrazione dell'Ente Mutuo di assistenza degli esercenti della provincia di Milano; Consigliere di Amministrazione S.A.C.B.O S.p.a., società per la gestione dell'aeroporto civile internazionale di Bergamo Orio al Serio.

Attività politica e istituzionaleModifica

È stato Consigliere comunale di San Donato Milanese dal 1994 al 2007.

Dal luglio del 2009 a gennaio 2013 è stato Assessore della Provincia di Milano con deleghe al Bilancio, alla Programmazione finanziaria, al Patrimonio e al Demanio.

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione III Lombardia per Il Popolo della Libertà e nominato segretario della IX Commissione (Trasporti, poste e telecomunicazioni) della Camera dei Deputati. Da luglio del 2015 è commissario della X Commissione (Attività Produttive).

Nelle elezioni politiche del 4 marzo 2018 è stato rieletto deputato della XVIII legislatura nel suo Collegio uninominale composto dai comuni di San Donato Milanese, Peschiera Borromeo, Settala, Pantigliate, Rodano, Segrate, Pioltello, Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese, Vimodrone e Brugherio.

Attualmente è commissario della X Commissione Attività Produttive della Camera dei deputati e fa parte del Direttivo del Gruppo Forza Italia con delega all’Energia.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica