Marco Iermanò

attore italiano

Marco Iermanò (Locri, 9 febbraio 1988) è un attore italiano.

BiografiaModifica

Nato a Locri (RC) studia con l'attrice e coach Gisella Burinato.

Debutta al cinema ventunenne nel film Baarìa di Giuseppe Tornatore, dove interpreta Pietro, figlio di Peppino (Francesco Scianna). Lo stesso anno è uno dei protagonisti nel film Il grande sogno di Michele Placido nel ruolo di Andrea, accanto a Jasmine Trinca e Riccardo Scamarcio. Entrambi i film partecipano alla 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia . Riceve per Il grande sogno il premio di attore emergente al 19° Chieti film festival. Nel 2009 è nel cast de La prima linea di Renato De Maria nel ruolo di Willy giovane militante ucciso dai suoi stessi compagni interpretati da Giovanna Mezzogiorno e Riccardo Scamarcio. Nel 2010 interpreta Giuseppe, figlio di un pugliese emigrato a Torino, nel film tv per la RAI Mia madre di Ricky Tognazzi.

Nel 2011 interpreta Antonio nel film "Cavalli" di Michele Rho con Vinicio Marchioni in concorso alla 68ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Nel 2015 apre il film Meraviglioso Boccaccio di Paolo e Vittorio Taviani nel ruolo di un giovane malato di peste nella Firenze del 1300.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie