Apri il menu principale

Massimiliano De Silvestro

allenatore di calcio e calciatore italiano
Massimiliano De Silvestro
Massimiliano De Silvestro 92-93 vs. Chieti.jpg
De Silvestro (a destra) in azione alla Salernitana nella stagione 1992-1993
Nazionalità Italia Italia
Altezza 173 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2008
Carriera
Giovanili
1989 Milan
Squadre di club1
1990-1991 Verona 0 (0)
1991 Pavia 2 (0)
1991-1992 Licata 25 (4)
1992-1996 Salernitana 129 (17)
1996-1997 Savoia 14 (1)
1997-1999 Brescello 54 (19)
1999 Catania 12 (1)
1999-2000 SPAL 14 (0)
2000-2001 Catania 3 (0)
2001-2002 Sambenedettese 21 (0)
2003 Fermana 16 (1)
2003-2004 Milazzo 5 (0)
2005-2008 Union Quinto 75 (22)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Massimiliano De Silvestro (Montagnana, 6 ottobre 1971) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

Cresciuto nelle giovanili del Milan, passa all'Hellas Verona in Serie B dove non collezionerà alcuna presenza. Ceduto al Pavia in Serie C1, dopo 2 gare è girato in prestito al Licata nella stessa categoria dove mette a segno i primi gol della carriera che non evitano la retrocessione dei siculi.

A fine stagione viene ceduto alla Salernitana. Con la maglia granata ottiene una promozione in serie B nel 1994 ed in totale collezionerà 129 gettoni di presenza e 17 reti. Nella serie cadetta realizza 5 marcature in 68 incontri. Nel 1997 passa ad un'altra campana, il Savoia di Torre Annunziata, con cui giocherà 14 gare mettendo a segno un gol. Con gli oplontini perde la finale play-off contro l'Ancona per l'accesso in Serie B.

Dal 1997 al 1999 gioca per il Brescello dove mette a segno 19 reti in 54 gare, stabilendo nel 1999 il suo record personale di reti con 10 gol. Dal 1999 al 2003 giocherà stabilmente in Serie C1 con Catania, SPAL e Fermana, tranne la parentesi del 2001 dove scende di categoria per giocare nella Sambenedettese.

Nel 2003 passa al Milazzo in Serie D mentre nel 2005 passa all'Union Quinto nell'Eccellenza veneta, ottenendo la promozione in Serie D e con cui chiuderà la carriera nel 2008 con 65 reti in 370 gare.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1990-1991   Verona B 0 0 0 0
1991-1992   Pavia C1 2 0 2 0
1991-1992   Licata C1 25 4 25 4
1992-1993   Salernitana C1 30 5 30 5
1993-1994 C1 32 7 32 7
1994-1995 B 34 4 34 4
1995-1996 B 34 1 34 1
Totale Salernitana 132 17 132 17
1996-1997   Savoia C1 14 1 14 1
1997-1998   Brescello C1 23 9 23 9
1998-1999 C1 31 10 31 10
Totale Brescello 54 19 54 19
1999-2000   Catania C1 14 1 14 1
1999-2000   SPAL C1 3 0 3 0
2000-2001   Catania C1 3 0 3 0
Totale Catania 17 1 17 1
2001-2002   Sambenedettese C2 21 0 21 0
2002-2003   Fermana C1 16 1 16 1
2003-2004   Milazzo D 5 0 5 0
2005-2006   Union Quinto Ecc. 20 7 20 7
2006-2007 D 26 8 26 8
2007-2008 D 29 7 29 7
Totale Union Quinto 75 22 75 22
Totale carriera 364 65 364 65

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni regionaliModifica

Union Quinto: 2005-2006 (girone veneto)

BibliografiaModifica

  • Chrystian Calvelli, Giuseppe Lucibelli, Raffaele Schettino, Savoia storia e leggenda dall'Oncino al Giraud, Gragnano, Stampa Democratica '95, 2000, ISBN non esistente.

Collegamenti esterniModifica