Mato Grosso do Sul

stato brasiliano
Mato Grosso do Sul
stato federato
Mato Grosso do Sul – Stemma Mato Grosso do Sul – Bandiera
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Amministrazione
CapoluogoCampo Grande
GovernatoreAndré Puccinelli (PMDB) dal 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
20°26′34″S 54°38′45″W / 20.442778°S 54.645833°W-20.442778; -54.645833 (Mato Grosso do Sul)Coordinate: 20°26′34″S 54°38′45″W / 20.442778°S 54.645833°W-20.442778; -54.645833 (Mato Grosso do Sul)
Altitudine293 m s.l.m.
Superficie357 124,962 km²
Abitanti2 449 341 (2010)
Densità6,86 ab./km²
Mesoregioni4
Microregioni11
Comuni79
Altre informazioni
Fuso orarioUTC-4
ISO 3166-2BR-MS
Nome abitantisul-mato-grossense, mato-grossense-do-sul
Rappresentanza parlamentareCamera: 8
Senato: 3
RegioneCentro-Ovest
InnoHino do estado de Mato Grosso do Sul
Cartografia
Mato Grosso do Sul – Localizzazione
Sito istituzionale

Mato Grosso do Sul è uno stato federato brasiliano, avente una superficie di circa 350.000 km²; confina (in senso orario da Nord) con gli Stati del Mato Grosso (dal quale fu diviso l'11 ottobre 1977), Goiás, Minas Gerais, San Paolo e Paraná. Lo stato, che ha l'1,3% della popolazione brasiliana, genera l'1,5% del PIL brasiliano. [1]

Era lo Stato brasiliano con la maggiore popolazione di bovini e comprende circa il 70% del brasiliano Pantanal.

Il suo nome si traduce in italiano come "giungla fitta meridionale".

Nello Stato si trova il parco nazionale del Pantanal Matogrossense.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

ClimaModifica

Il clima è tropicale al nordest, tropicale di altitudine al centro ovest e subtropicale al sud con punte di -5 °C e 40 °C, con la temperatura media di 24 °C. Si sono osservate precipitazioni di neve nel 2013 e anche nel 1975. Le piogge avvengono con più intensità durante l'estate, mentre l'inverno e più secco. Lo Stato attrae molti turisti perché nello Stato è situato il Pantanal, la più grande palude del mondo, sede di un ecosistema molto vario; anche la città di Bonito è una meta importante dell'ecoturismo. Il capoluogo è Campo Grande dove vi è il centro economico dello Stato.

EconomiaModifica

L'economia è basata sull'agricoltura (soia, mais, cotone, riso, canna da zucchero); nell'allevamento del bestiame; nell'industria mineraria (ferro, manganese, calcareo); e le industrie alimentari, del cemento e minerarie. La capitale, Campo Grande, è responsabile di oltre il 25% del PIL dello stato.

Il settore dei servizi è la componente principale del PIL con il 46,1%, seguito dal settore industriale con il 22,7%. L'agricoltura rappresenta il 31,2% del PIL (2004). Esportazioni dal Mato Grosso do Sul: soia 34,9%, maiale e pollo 20,9%, manzo 13,7%, minerali 8%, cuoio 7,4%, legno 5,1% (2002).

Partecipazione dell'economia brasiliana: 1% (2005).

 
Mais in Dourados

Secondo i dati del 2020, se il Mato Grosso do Sul fosse un paese, sarebbe il quinto produttore mondiale di semi oleosi. Nel 2020, il Mato Grosso do Sul era il quinto produttore di grano del paese, con il 7,9%. In soia, ha prodotto 10,5 milioni di tonnellate nel 2020, uno dei più grandi stati produttori del Brasile, intorno al quinto posto. È il quarto più grande produttore di canna da zucchero, con circa 49 milioni di tonnellate raccolte nel raccolto 2019/20. Nel 2019, il Mato Grosso do Sul è stato anche uno dei maggiori produttori di mais del paese con 10,1 milioni di tonnellate. Nella produzione manioca, il Brasile ha prodotto un totale di 17,6 milioni di tonnellate nel 2018. Il Mato Grosso do Sul è stato il sesto più grande produttore del paese, con 721 mila tonnellate.[2][3][4][5][6][7]

Lo stato ha la quarta più grande mandria di bovini del Brasile, con un totale di 21,4 milioni di capi di bestiame. Lo stato è un importante esportatore di carne bovina, ma anche di pollame e maiale. Nel pollame, lo stato aveva, nel 2017, uno stormo di 22 milioni di uccelli. Nella carne di maiale, nel 2019, il Mato Grosso do Sul ha macellato più di 2 milioni di animali. Lo stato occupa la settima posizione in Brasile nell'allevamento di suini e nei prossimi anni sta diventando il quarto produttore brasiliano.[8][9][10]

Nel 2017, il Mato Grosso do Sul aveva lo 0,71% della partecipazione mineraria nazionale (6 ° posto nel paese). Il Mato Grosso do Sul ha prodotto ferro (3,1 milioni di tonnellate per un valore di R $ 324 milioni) e manganese (648 mila tonnellate per un valore di R $ 299 milioni).[11]

Il Mato Grosso do Sul ha avuto un PIL industriale di 19,1 miliardi di R $ nel 2017, pari all'1,6% dell'industria nazionale. Impiega 122.162 lavoratori nel settore. I principali settori industriali sono: servizi industriali di servizi pubblici, quali elettricità e acqua (23,2%), edilizia (20,8%), alimentare (15,8%), cellulosa e carta (15,1%) e derivati di petrolio e biocarburanti (12,5%). Questi 5 settori concentrano l'87,4% dell'industria statale.[12]

Nella città di Três Lagoas, la produzione di carta e cellulosa è considerevole. Il Mato Grosso do Sul ha registrato una crescita superiore alla media nazionale nella produzione di cellulosa, ha raggiunto la soglia di 1 milione di ettari di eucalipto piantato, ha ampliato il suo parco industriale nel settore e si è consolidato come il primo esportatore del prodotto nel paese nel primo trimestre del 2020. Tra il 2010 e il 2018, la produzione nel Mato Grosso meridionale è aumentata del 308%, raggiungendo i 17 milioni di metri cubi di legno tondo per carta e cellulosa nel 2018. Nel 2019, il Mato Grosso do Sul ha raggiunto leadership delle esportazioni del prodotto nel Paese, con 9,7 milioni di tonnellate vendute: il 22,20% delle esportazioni totali di cellulosa brasiliana in quell'anno.[13]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN242375962 · LCCN (ENn79025914 · GND (DE4198953-3 · BNF (FRcb12089491h (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79025914
  Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile