Apri il menu principale
Maxime Berger
Maxime Berger Supersonic Racing.jpg
Berger sulla 1098R del team Supersonic Racing nel 2011
Nazionalità Francia Francia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2006
Miglior risultato finale 24º
Gare disputate 11
Punti ottenuti 17
Carriera in Superbike
Esordio 2011
Miglior risultato finale 16º
Gare disputate 49
Punti ottenuti 156
 

Maxime Berger (Digione, 27 giugno 1989Digione, 30 settembre 2017) è stato un pilota motociclistico francese.

Vincitore del campionato europeo Superstock 600 nel 2007.

Indice

CarrieraModifica

Dopo aver concluso in terza posizione il campionato europeo Superstock 600 nel 2005, passa al campionato mondiale Supersport nel 2006, ingaggiato dal team Gil Motor Sport con la Kawasaki ZX6RR, il compagno di squadra è Stéphane Chambon. Ottiene come miglior risultato due undicesimi posti (Misano Adriatico e Assen) e si classifica al 24º posto nella graduatoria piloti con 17 punti, anche se viene sostituito nell'ultima gara da Fabien Foret.

Nel 2007 torna a gareggiare nel campionato europeo Superstock 600, vincendo il titolo con la Yamaha YZF-R6 del team Trasimeno.

Nel 2008 passa in Superstock 1000 FIM Cup alla guida della Honda CBR1000RR del team Hannspree IDS Ten Kate Honda, termina la stagione al secondo posto nella classifica perdendo il titolo per soli 7 punti.

Confermato dal team Ten Kate Honda Racing nella coppa del Mondo Superstock 1000 anche nel 2009, vince tre gare ma si ferma al terzo posto nella graduatoria piloti con 138 punti.

Il 2010 lo vede ancora ai nastri di partenza della Superstock 1000 FIM Cup sempre con la Honda CBR1000RR nel team Ten Kate Race Junior. Riesce a realizzare due pole position ed una vittoria ma non riesce ad ottenere il titolo, posizionandosi ancora una volta secondo in classifica, battuto questa volta da Ayrton Badovini.

Nel 2011 è iscritto al mondiale Superbike con una Ducati 1098R del team Supersonic Racing. Conclude arrivando sedicesimo.

Nel 2012 passa al team Effenbert - Liberty Racing, guidando la terza Ducati 1098R schierata dalla squadra ceca. I suoi compagni di squadra nel corso di questa stagione agonistica sono i riconfermati Jakub Smrž e Sylvain Guintoli. Licenziato dalla squadra prima della gara di Portimão, disputa l'ultimo Gran Premio stagionale in Francia con la Ducati del team Red Devils Roma in sostituzione dell'infortunato Niccolò Canepa. Nella classifica finale si conferma in 16ª posizione.

Nel 2013 prende parte al campionato mondiale Endurance in sella ad una Ducati.

Morì il 30 settembre 2017 a causa delle ferite riportate un mese prima , in seguito a un tentativo di suicidio.[1][2]

Risultati in garaModifica

Campionato mondiale SupersportModifica

2006 Moto                         Punti Pos.
Kawasaki Rit Rit 17 16 12 11 Rit 13 11 Rit Rit 17 24º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2011 Moto                           Punti Pos.
Ducati 20 18 Rit Rit Rit 13 14 Rit 11 14 10 Rit 13 Rit 13 Rit 8 12 Rit 10 Rit 13 Rit 12 7 10 64 16º
2012 Moto                             Punti Pos.
Ducati 13 7 12 12 11 Rit AN 13 13 Rit 16 15 13 11 10 12 9 15 11 5 11 14 4 11 92 16º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

  1. ^ SBK - Maxime Berger è morto, su www.insella.it. URL consultato il 30 settembre 2017.
  2. ^ Maxime Berger non ce l’ha fatta, lo annuncia il padre Alain, articolo del 30 settembre 2017 su www.motorinews24.com

Collegamenti esterniModifica