Apri il menu principale

Hrvatski Športski Klub Posušje

(Reindirizzamento da NK Posušje)
HŠK Posušje
Calcio Football pictogram.svg
Poskoci (Vipere)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco e Celeste (Strisce).svg Bianco e celeste
Dati societari
Città Posušje
Nazione Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Bosnia and Herzegovina.svg N/FS BiH
Fondazione 1950
Presidente Ante Bošnjak
Allenatore Leo Slišković
Stadio Mokri Dolac
(8000 posti)
Sito web http://nkposusje.com/
Palmarès
Titoli nazionali 2 Prva liga Herceg-Bosne
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Hrvatski Športski Klub Posušje, fondato nel 1950 e conosciuto semplicemente come Posušje, è una squadra di calcio di Posušje, una città nella Federacija (Bosnia ed Erzegovina).

Indice

StoriaModifica

La squadra viene fondata nel 1950 come NK Zidar (=muratore) e milita nella Područna liga Hercegovina, al tempo la terza serie. Per qualche tempo si è chiamato anche NK Mladost (=giovinezza). Nel 1963 viene aperta una miniera di bauxite nel comune di Posušje: questa diviene sponsor e ne cambia il nome in NK Boksit (=bauxite, appunto). Nei primi anni '90 nuovo cambio di nome: NK Posušje.

Dopo la dissoluzione della Jugoslavia milita nel campionato della Repubblica Croata dell'Erzeg-Bosnia e nel 1999 e nel 2000 si laurea campione. Nella seconda occasione disputa il play-off per il titolo unificato con le compagini della comunità musulmana, ma viene eliminato dal Budućnost Banovići.

Grazie al successo del 2000 si qualifica per la Premijer liga BiH unificata, riesce a mantenere la categoria fino al 2009, dopodiché a causa di problemi finanziari deve ripartire dalla categoria più bassa, Međužupanijska liga HBŽ i ZHŽ (nella zona di Posušje non ci sono altre categorie sottostanti) e cambia il nome in HŠK Posušje.

Viene subito promosso in terza divisione, la Druga liga RS, ed a oggi milita ancora in questa categoria. Nel 2018 ha perso i play-off promozione contro il Goražde[1].

In coppa di Bosnia il risultato più importante è stato il raggiungimento delle semifinali nel 2008, sconfitto dallo Zrinjski Mostar, poi vincitore del torneo.

I colori sociali sono il bianco-celeste a strisce verticali[2].

I tifosi sono chiamati Poskoci (=vipere), ma precedentemente erano noti come Torcida Posušje.

CronistoriaModifica

Stagione Campionato Coppa
Categoria Liv. Posizione Verdetti
CAMPIONATI DELLA ERZEG-BOSNIA Kup Herceg-Bosne
1993–94 Prva liga HB - Nord I 3º su 9 6º su nella classifica finale ???
1994–95 Prva liga HB - Sud I 8º su 11 ???
1995–96 Prva liga HB - Ovest I 9º su 16 Ammesso alla 1.liga a girone unico ???
1996–97 Prva liga HB I 9º su 16 ???
1997–98 Prva liga HB I 10º su 16 ???
1998–99 Prva liga HB I 1º su 14 Campione ???
1999–00 Prva liga HB I 1º su 14 Campione ???
CAMPIONATI DELLA BOSNIA ERZEGOVINA Coppa di Bosnia
2000–01 Premijer liga FBiH I 8º su 22 Ottavi
2001–02 Premijer liga FBiH I 11º su 16 Ottavi
2002–03 Premijer liga BiH I 9º su 20 Sedicesimi
2003–04 Premijer liga BiH I 10º su 16 Sedicesimi
2004–05 Premijer liga BiH I 9º su 16 Ottavi
2005–06 Premijer liga BiH I 10º su 16 Ottavi
2006–07 Premijer liga BiH I 11º su 16 Ottavi
2007–08 Premijer liga BiH I 11º su 16 Semifinali
2008–09 Premijer liga BiH I 16º su 16 Retrocede in 1.liga Sedicesimi
2009–10 Prva liga FBiH II 16º su 16 Ritirato[3] Ritirato
2010–11 MŽNL HBŽ i ZHŽ IV Promosso in 2.liga n.q.
2011–12 Druga liga FBiH - Sud III 16º su 16 n.q.
2012–13 Druga liga FBiH - Sud III 9º su 16 n.q.
2013–14 Druga liga FBiH - Sud III 4º su 14 n.q.
2014–15 Druga liga FBiH - Sud III 2º su 14 n.q.
2015–16 Druga liga FBiH - Sud III 3º su 16 n.q.
2016–17 Druga liga FBiH - Sud III 2º su 15 n.q.
2017–18 Druga liga FBiH - Sud III 1º su 15 Perde i play-off promozione n.q.
2018–19 n.q.

StadioModifica

 
Stadio Mokri Dolac

Lo stadio è il Gradski Stadion Mokri Dolac[4] (=stadio cittadino "valle bagnata"), un impianto con una capienza di 8000 posti (di cui 5500 a sedere). È stato rinnovato nel 1998 per riparare i danni causati dalla guerra.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio