Apri il menu principale

Il Nastro d'argento al miglior cortometraggio è stato un riconoscimento cinematografico italiano assegnato annualmente dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani.

Il premio è stato conferito dal 1951, con alcune annualità senza conferimento. Nel corso degli anni il premio è stato affiancato da più categorie o diversamente nominato, attribuendolo o al "miglior cortometraggio" o al "regista del miglior cortometraggio". In alcune annate "miglior cortometraggio" e "regista del miglior cortometraggio" sono stati premi separati.

Durante i Nastri d'argento 1961 è stato assegnato anche un premio al "miglior cortometraggio sperimentale", mentre dal 1962 agli inizi degli anni 2000 è stato assegnato anche un premio al "miglior produttore di cortometraggio".

Durante i Nastri d'argento 1974 sono stati attribuiti tre "Attestati di merito ai registi di cortometraggio".

Durante i Nastri d'argento 1996, del 1998, del 1999, del 2001, del 2003, del 2006 e a partire dall'istituzione dei Corti d'argento nel 2013, sono state attribuite anche alcune "Menzioni speciali ai cortometraggi".

Dal 2013 sono stati istituiti i Corti d'argento che, mantenendo il premio attribuito al miglior cortometraggio/regista, prevedono altri premi dedicati al settore, come quello al "miglior cortometraggio d'animazione".

L'ultima assegnazione è avvenuta nel 2017.

Albo d'oroModifica

Le opere o le persone vincitrici sono indicate in grassetto.

Anni 1950Modifica

Anni 1960Modifica

Anni 1970Modifica

Anni 1980Modifica

Anni 1990Modifica

Anni 2000Modifica

Anni 2010Modifica

NoteModifica

  1. ^ 'Trevirgolaottantasette' di Mastandrea è il miglior corto del 2005, la Repubblica, 12 dicembre 2005. URL consultato il 7 novembre 2018.
  2. ^ Nastri d'argento 2005: Il miglior corto è “Trevirgolaottantasette” di Valerio Mastandrea, su nonsolocinema.com, 16 dicembre 2005. URL consultato il 7 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema