Apri il menu principale

Norma Bengell

attrice, cantante e regista brasiliana
Norma Bengell
Norma bengell.png
Norma Bengell nel film Mafioso
NazionalitàBrasile Brasile

Norma Bengell, all'anagrafe Norma Aparecida Almeida Pinto Guimarães D'Áurea Bengell e conosciuta anche come Norma Benguel, (Rio de Janeiro, 21 settembre 1935Rio de Janeiro, 9 ottobre 2013[1]), è stata un'attrice, cantante e regista brasiliana.

Indice

BiografiaModifica

Norma Bengell fu attiva nel cinema dal 1959, comparendo nel corso della carriera anche in numerose produzioni internazionali, incluso il periodo degli anni sessanta in cui era coprotagonista in film italiani, nei quali era spesso l'oggetto del desiderio del protagonista.

È nota soprattutto per la partecipazione con Barry Sullivan nel film Terrore nello spazio di Mario Bava e nello spaghetti western di Sergio Corbucci I crudeli. Recitò nel ruolo da protagonista ne La parola data di Anselmo Duarte in cui impersonava una prostituta, venendo nominata all'Oscar per il miglior film straniero nel 1963, interpretazione che le era già valsa la Palma d'oro al Festival di Cannes nel 1962.

Norma Bengell fu anche la prima attrice brasiliana del grande schermo ad essere ripresa completamente nuda in un film: accadde in una scena, girata con Ruy Guerra, del film Os Cafajestes, che destò scalpore. Diresse alcuni film, tra cui un adattamento di O Guarani (1996), il capolavoro di José de Alencar. In Brasile prese parte ad alcune telenovelas, sostenendo ruoli di contorno.

Morì nel 2013 per un tumore polmonare. Dal 1963 al 1967 era stata sposata con l'attore italiano Gabriele Tinti.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelenovelasModifica

Doppiatrici italianeModifica

DiscografiaModifica

  • 195?: "A Lua De Mel Na Lua - E Se Tens Coração" - (Capitol/Odeon 78)
  • 1959: "Ooooooh! Norma" - (Capitol/Odeon LP)
  • 1965: "Meia Noite Em Copacabana" (Elenco LP)
  • 1977: "Norma Canta Mulheres" - (Phonogram LP)
  • 2001: "Groovy - Faixa "Feaver" - (Sony Music CD)

NoteModifica

  1. ^ Morta Norma Bengell, su cinema.fanpage.it.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68653489 · ISNI (EN0000 0001 1493 0311 · LCCN (ENno2004119159 · BNF (FRcb14154738h (data) · WorldCat Identities (ENno2004-119159