Apri il menu principale

Organizzazione Internazionale per la Cultura Turca

Organizzazione Internazionale per la Cultura Turca
(TR) Uluslararası Türk Kültürü Teşkilatı (TÜRKSOY)
TÜRKSOY flag.gif
Map-TurksoyMembers.png
Paesi membri della TÜRKSOY
AbbreviazioneTÜRKSOY
Tipoorganizzazione internazionale
Fondazione12 luglio 1993
Sede centraleTurchia Ankara
Area di azionePaesi turcofoni
Segretario generaleKazakistan Dyusen Kaseinov
Lingua ufficialeturco
Sito web

L'Organizzazione Internazionale per la Cultura Turca (in turco: Uluslararası Türk Kültürü Teşkilatı - TÜRKSOY) è un'organizzazione culturale internazionale di paesi con popolazioni turcofone.

StoriaModifica

 
Sede della TÜRKSOY ad Ankara

L'organizzazione nasce dopo i vertici tenuti nel corso del 1992 a Baku e Istanbul, dove i ministri della cultura di Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan, Uzbekistan, Turchia e Turkmenistan hanno dichiarato il proprio impegno per cooperare in un comune quadro culturale. La TÜRKSOY venne istituita con una accordo firmato il 12 luglio 1993 ad Almaty.

Nel 1996 è iniziata tra TÜRKSOY e UNESCO una collaborazione ufficiale.[1][2]

È stato annunciato che la TÜRKSOY sarà integrata nel Consiglio turco, un'organizzazione geopolitica di paesi turcofoni istituita il 3 novembre 2009.

Capitale della cultura turcaModifica

Ogni anno la TÜRKSOY elegge una capitale delle arti e della cultura del mondo turco, attualmente le città elette sono state:

MembriModifica

La TÜRKSOY è composta da 9 membri;

Paese Lingua Note
  Azerbaigian azero
  Baschiria baschiro Un soggetto federale della Russia
  Cipro del Nord turco Una repubblica, de facto indipendente, riconosciuta solo dalla Turchia
  Gagauzia gagauzo Una regione autonoma della Moldavia.
  Kazakistan kazako
  Kirghizistan chirghiso
  Tatarstan tataro Un soggetto federale della Russia
  Turchia turco
  Turkmenistan turkmeno
  Uzbekistan uzbeco

In passato facevano parte dell'organizzazione anche altri soggetti federali russi, che hanno lasciato la TÜRKSOY nel 2015, quando i turchi hanno abbattuto un aereo russo sul confine siriano:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Relations with the Joint Administration of the Turkic Culture and Arts (TÜRKSOY), and Draft Agreement between that Organization and UNESCO (PDF), UNESCO Web Site, 4 aprile 1996. URL consultato il 22 luglio 2012.
  2. ^ (EN) Orhan POLAT, About :: TURKSOY, su www.turksoy.org. URL consultato il 13 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Orhan POLAT, Cultural Capital of the Turkic World 2016: Sheki :: TURKSOY, su www.turksoy.org. URL consultato il 13 settembre 2018.
  4. ^ (EN) Orhan POLAT, The Cultural Capital of the Turkic World 2018: Kastamonu :: TURKSOY, su www.turksoy.org. URL consultato il 13 settembre 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (TRENRU) Sito ufficiale [collegamento interrotto], su turksoy.org.tr.