Apri il menu principale
Paolo Bossini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 80 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità rana e staffette
Squadra Circolo Canottieri Aniene
Palmarès
Europei di nuoto 1 1 0
Europei in vasca corta 1 1 2
Giochi del Mediterraneo 0 1 0
Europei giovanili 0 2 1
Campionati italiani 11 9 6
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 16 gennaio 2011

Paolo Bossini (Brescia, 29 giugno 1985) è un nuotatore italiano.

CarrieraModifica

Ranista, ha i 200 metri come distanza preferita. Nel 2002 ha esordito agli europei giovanili e ai campionati italiani assoluti: a Linz si è messo in luce vincendo l'argento nei 100 m, piazzamento che ha ripetuto l'anno dopo a Glasgow unito ad un bronzo nella staffetta 4 × 200 m stile libero. L'anno 2004 è stato quello in cui ha avuto maggior successo: a maggio ha partecipato ai campionati europei di Madrid dove nei 200 m ha vinto la medaglia d'oro e nei 100 m è entrato in finale; ai successivi Giochi Olimpici di Atene sempre nei 200 m è giunto buon quarto in finale e a fine anno agli europei in vasca corta di Vienna ha vinto un alto oro nei 200 m.

Nel 2005 ha nuotato ai Giochi del Mediterraneo di Almería vincendo l'argento nei 200 m; la sua attività è stata interrotta nel mese di luglio a causa di un'appendicite che gli ha impedito di partecipare ai campionati mondiali di Montréal[1]. A dicembre è tornato agli europei in vasca corta arrivando terzo nella finale dei 200 m. L'anno dopo è stato convocato per i mondiali in vasca da 25 metri di Shanghai di aprile in cui però non ha superato le batterie in nessuna gara. A luglio torna sul podio agli europei di Budapest in cui vince l'argento nei 200 m battuto da Slawomir Kuczko, che lo ha battuto anche ai successivi europei in vasca corta di Helsinki nello sprint per il secondo posto dei 200 m.

A marzo del 2007 partecipa ai suoi primi campionati del mondo, a Melbourne, e nei 200 m va in finale dove arriva quarto superato dal compagno di squadra Loris Facci. A fine anno ha vinto ancora un argento agli europei in vasca corta di Debrecen, battuto questa volta da Dániel Gyurta. Nel 2008 ha partecipato senza successo agli europei di Eindhoven a marzo, quindi è stato convocato per i Giochi Olimpici di Pechino in cui è riuscito ad entrare in finale nei 200 m. Ha fatto parte ancora due volte della nazionale nel 2009 nuotando alle universiadi di Belgrado e agli europei in corta di Istanbul a fine anno. Nel 2010 la sua attività è stata nuovamente interrotta, questa volta da un tumore linfatico per cui è stato operato[2].

Primati italiani detenuti (in passato)Modifica

Vasca 50 metri
Vasca 25 metri
  • 200 metri rana
2'07"51 Camogli 13 dicembre 2003
2'07"29 Vienna 12 dicembre 2004
2'07"13 Helsinki 10 dicembre 2006
2'05"82 Debrecen 2007

PalmarèsModifica

Giochi Olimpici 100 m rana 200 m rana 4 × 100 m mista
2004 Atene
  Grecia
---
2'11"20
squalificato
in batteria
2008 Pechino
  Cina
---
2'11"48
---
Campionati del mondo 100 m rana 200 m rana ---
2007 Melbourne
  Australia
---
2'11"38
---
Mondiali in vasca corta 100 m rana 200 m rana ---
2006 Shanghai
  Cina
27º in batteria
1'00"91
10º in batteria
2'09"67
---
Campionati europei 100 m rana 200 m rana ---
2004 Madrid
  Spagna

1'02"16
Oro
2'11"73
---
2006 Budapest
  Ungheria
--- Argento
2'12"35
---
2008 Eindhoven
  Paesi Bassi
--- 22º in batteria
2'16"11
---
Europei in vasca corta 100 m rana 200 m rana ---
2004 Vienna
  Austria
29º in batteria
1'01"94
Oro
2'07"29
---
2005 Trieste
  Italia
24º in batteria
1'00"54
Bronzo
2'07"70
---
2006 Helsinki
  Finlandia
--- Bronzo
2'07"13
---
2007 Debrecen
  Ungheria
--- Argento
2'05"82
---
2008 Rijeka
  Croazia
--- squal. in batteria ---
2009 Istanbul
  Turchia
49º in batteria
1'00"35
24º in batteria
2'08"97
---
Giochi del Mediterraneo 100 m rana 200 m rana 4 × 100 m mista
2005 Almeria
  Spagna
--- Argento
2'15"15
---
Universiadi --- 200 m rana 4 × 200 m st. libero
2009 Belgrado
  Serbia
---
2'12"31

nuota in batteria
Europei giovanili 50 m rana 100 m rana 4 × 200 m st. libero
2002 Linz
  Austria
--- Argento
2'17"82
---
Glasgow 2003
  Scozia

1'04"61
Argento
2'14"61
Bronzo: 7'27"75
frazione: 1'51"75

Campionati italianiModifica

6 titoli individuali e 5 in staffette, così ripartiti:

  • 6 nei 200 m rana
  • 4 nella staffetta 4 × 200 m stile libero
  • 1 nella staffetta 4 × 100 m mista

nd = non disputata

Anno
Edizione
st.libero
4×100 m
st.libero
4×200 m
rana
100 m
rana
200 m
mista
4×100 m
2002 Invernali nd nd - 3 nd
2003 Invernali nd nd - 1 nd
2004 Primaverili - 3 2 1 2
2004 Estivi 2 2 3 1 -
2004 Invernali nd nd - 2 nd
2005 Primaverili - 1 - 1 -
2005 Invernali nd nd - 1 nd
2006 Primaverili - 1 - 2 2
2006 Estivi - 1 - - 2
2007 Estivi - 1 - 1 -
2008 Primaverili - - - 3 -
2009 Primaverili - - - - 1
2009 Estivi - - - 3 -
2009 Invernali nd nd - 2 nd
2010 Primaverili - - - 3 -

NoteModifica

  1. ^ FEDERAZIONE - Federazione Italiana Nuoto Archiviato il 20 ottobre 2011 in Internet Archive.
  2. ^ http://www.bresciadomani.net/?p=4198[collegamento interrotto]

Collegamenti esterniModifica

  • Sito della Federazione Italiana Nuoto, su federnuoto.it (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2009).
  • Agenda diana, su agendadiana.it. URL consultato l'8 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2011).
  • Il sito Omega Timing, su omegatiming.com. URL consultato l'8 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2009).