Apri il menu principale
Passo dei Guselli
Guselli cartello.jpg
Il cartello posto in cima al passo
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
ProvinciaPiacenza Piacenza
Località collegateMorfasso
Altitudine917 m s.l.m.
InfrastrutturaStrada provinciale 15 di Morfasso e Strada Provinciale 21 della Val d'Arda per il versante da Morfasso
Strada Provinciale 14 della Val Chero per il versante dalla Val Chero
Pendenza massimaDa Morfasso 9%
dalla Val Chero 7[1]%
LunghezzaDa Morfasso 14,3 km
Dalla Val Chero 12 km

Il passo dei Guselli (917 m s.l.m.) è un valico dell'Appennino ligure situato nel comune di Morfasso, in provincia di Piacenza, che mette in comunicazione la Val d'Arda con la Val Chero.

In cima al passo è presente l'omonima frazione morfassina, teatro il 4 dicembre 1944 dell'uccisione di 25 partigiani e la cattura di altri 10, provenienti da Morfasso ad opera di una colonna appiedata tedesca[2]. In cima al valico è posto un monumento con una lapide in bronzo recante i nomi dei caduti[3]. L'avvenimento viene ricordato ogni anno il 25 aprile con un raduno ciclistico che vede il passo raggiunto partendo da Piacenza[4].

Lungo il versante morfassino, la strada inizia a salire gradualmente prima di raggiungere Morfasso, superato il lago di Mignano; fino al capoluogo la strada risale il corso del torrente Arda, superandolo su di un ponte un paio di chilometri prima di entrare in paese. A Morfasso si diramano le strade per il Passo del Pellizzone e per il Monte Santa Franca. All'uscita del paese viene superato nuovamente l'Arda, dopodiché, la strada inizia a salire con pendenze più accentuate, affrontando diversi tornanti.

Dalla Val Chero, la strada si dirama dalla provinciale di fondovalle, proveniente da Carpaneto Piacentino, attraversando Rustigazzo, frazione di Lugagnano Val d'Arda; alcuni chilometri dopo Rustigazzo, si dirama la variante della strada provinciale 14 che conduce a Velleia Romana, dove sono visibili i resti del municipium romano[5], in seguito la strada attraversa o lambisce, prima di raggiungere il valico, le località di Villa, Carignone, Monte, San Michele, Bellini, Chiavarini e Malvisi.

Le strade provenienti dai due versanti si congiungono nei pressi del valico, dove si dirama una strada comunale che raggiunge le frazioni di Sartori e Rocchetta, da dove è possibile ridiscendere a Morfasso oppure salire verso il Monte Santa Franca. La strada provinciale 15, superato il passo, rimane in quota per circa un chilometro, fino a raggiungere Prato Barbieri, località posta al confine con i comuni di Bettola e Gropparello, sullo spartiacque tra la Val Chero e la Val Nure, da dove, poi, inizia a scendere verso Bettola.

NoteModifica

  1. ^ Passo dei Guselli - Cerro, su turriscicloamatori.it. URL consultato il 24 aprile 2019.
  2. ^ Commemorazione Passo dei Guselli, su anpcnazionale.com. URL consultato il 24 aprile 2019.
  3. ^ Comune di Morfasso, su partigiani-piacentini.net. URL consultato il 24 aprile 2019.
  4. ^ Giacomo Spotti, Ciclismo – Classico raduno del 25 aprile, su sportpiacenza.it, 24 aprile 2013. URL consultato il 24 aprile 2019.
  5. ^ La Pompei del Nord Italia, su www3.sympatico.ca. URL consultato il 24 aprile 2019.