Apri il menu principale

Perarolo (Vigonza)

frazione del comune italiano di Vigonza
Perarolo
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Padova-Stemma.png Padova
ComuneVigonza-Stemma.png Vigonza
Territorio
Coordinate45°25′44″N 11°58′30″E / 45.428889°N 11.975°E45.428889; 11.975 (Perarolo)Coordinate: 45°25′44″N 11°58′30″E / 45.428889°N 11.975°E45.428889; 11.975 (Perarolo)
Altitudine15 m s.l.m.
Abitanti7 000[1]
Altre informazioni
Cod. postale35010
Prefisso049
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Perarolo
Perarolo

Perarolo è una delle frazioni del comune di Vigonza, in provincia di Padova corrispondente alla parte sud del Comune che si affaccia su un tratto della Strada Statale 11 collegando Padova Est alla Riviera del Brenta. La frazione è attraversata altresì dall'autostrada A4 e dalla ferrovia.

Indice

StoriaModifica

Il nome “Perarolo” sembra indicasse anticamente il cumulo di pietre posto lungo antiche strade che veniva utilizzato per segnare i confini o per fornire indicazioni stradali. I primi documenti storici che citano la frazione risalgono al 1025. Nel 1064 Perarolo risulta essere feudo di proprietà del nobile Uberto di Ariprando da Fontaniva. Nonostante l'antichità del paese tuttavia, la frazione è rimasta un piccolo centro rurale fino al dopoguerra, conseguendo un rapido sviluppo edilizio ed economico, peraltro ancora in corso, che ne hanno fatto in pochi decenni la parte più popolata del Comune. A partire dagli anni '70 la parte del paese più vicina a Padova viene considerata frazione a sé stante sotto il nome di “Busa” ed è considerata la prima periferia di Padova.

Edifici di interesse architettonicoModifica

Edifici di pregio sono la piccola vecchia chiesa neoclassica di S. Andrea del 1064, restaurata nel 1600 e ampliata nel XIX secolo e il palazzo padronale della famiglia Fongaro (XVIII secolo). All'interno della nuova chiesa parrocchiale di S. Andrea è conservato un prezioso crocefisso in legno scuro detto “Cristo moro” realizzato nel XVI secolo ad opera dello scultore bellunese Andrea Brustolon giunto a Perarolo dalla città di Venezia durante l'età napoleonica.

SportModifica

Perarolo possiede una squadra di calcio a 5 che attualmente milita nella serie C1 e una squadra di calcio che, dopo anni di risultati negativi/costanti, finalmente nel 2013 torna a farsi viva nel campionato di seconda categoria.

NoteModifica

  1. ^ In assenza di dati ufficiali precisi si è fatto riferimento alla popolazione della parrocchia, reperibile nel sito della CEI.

Collegamenti esterniModifica