Philip Marlowe

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la serie televisiva, vedi Philip Marlowe (serie televisiva).
Philip Marlowe
Nome orig.Philip Marlowe
Lingua orig.Inglese
AutoreRaymond Chandler
EditoreAlfred A. Knopf
1ª app.1934
1ª app. inIl testimone (racconto)
Ultima app. inAncora una notte
Interpretato da
SpecieUmano
SessoMaschio
EtniaAmericano
Luogo di nascitaSanta Rosa, California
ProfessioneDetective

Philip Marlowe è il detective privato nato dalla penna del celebre scrittore di noir Raymond Chandler.

La sua prima apparizione è nel racconto Il testimone del 1934, a cui seguirono un racconto e sette romanzi, anche se uno di essi rimase incompleto. Marlowe è inoltre protagonista del romanzo di Osvaldo Soriano – scrittore argentino, ammiratore di Chandler – Triste, solitario y final.

BiografiaModifica

Nato a Santa Rosa, California, non riesce a completare gli studi all'Università dell'Oregon, abbandonandola dopo due anni. Si trasferisce a Los Angeles, dove riesce a trovare lavoro prima come investigatore in una compagnia di assicurazioni e poi come assistente del procuratore della contea.

CaratteristicheModifica

Frequenta abitualmente i bassifondi metropolitani, solitario, difende i deboli, risoluto investigatore in perenne conflitto con l'ordine costituito. Duro di carattere, a prima vista egoista, si dedica in maniera indefessa al suo lavoro in cui si rivela preciso e puntiglioso. Il mondo in cui si muove sono gli Stati Uniti d'America degli anni trenta, dipinti con estremo realismo e popolati da finanzieri senza scrupoli, ricchi arroganti, delinquenti grandi e piccoli, poliziotti corrotti e dark ladies. Elegante, tabagista ed alcolista, come il suo inventore, incurante del denaro che spende, interessato alle donne come qualsiasi scapolo ma al tempo stesso tendente alla misoginia, guida una vecchia Marmon modello 1925.

Marlowe e il cinemaModifica

Il primo adattamento da un romanzo di Chandler è The Falcon Takes Over di Irving Reis (1942, inedito in Italia), tratto da Addio, mia amata, ma il protagonista, interpretato da George Sanders, non mantiene il nome di Marlowe. Sarà Dick Powell, nel 1944, ad interpretare per la prima volta il personaggio di Chandler nel film L'ombra del passato, mentre il maggior lustro al personaggio lo ha conferito la recitazione di Humphrey Bogart ne Il grande sonno di Howard Hawks (1946). In seguito, molti altri attori impersonarono il ruolo di Marlowe, fra cui Robert Mitchum ed Elliott Gould.

Titolo Anno Regista Interprete Note
The Falcon Takes Over 1942 Irving Reis George Sanders (Gay Lawrence) ispirato al romanzo Addio, mia amata (1940), il protagonista non compare come Marlowe ma come Gay Lawrence
Michael Shayne e le false monete (Time to Kill) 1942 Herbert I. Leeds Lloyd Nolan (Michael Shayne) ispirato al romanzo Finestra sul vuoto (1942), il protagonista non compare come Marlowe ma come Michael Shayne
L'ombra del passato (Murder, My Sweet) 1944 Edward Dmytryk Dick Powell tratto dal romanzo Addio, mia amata (1940)
Il grande sonno (The Big Sleep) 1946 Howard Hawks Humphrey Bogart tratto dal romanzo Il grande sonno (1939)
La moneta insanguinata (The Brasher Doubloon) 1947 John Brahm George Montgomery tratto dal romanzo Finestra sul vuoto (1942)
Una donna nel lago (Lady in the Lake) 1947 Robert Montgomery Robert Montgomery tratto dal romanzo La signora nel lago (1943)
Philip Marlowe 1959-1960 Robert Ellis Miller, Paul Stewart, altri Philip Carey serie Tv in 26 episodi, trasmessa dal 6 ottobre 1959 al 29 marzo 1960
L'investigatore Marlowe (Marlowe) 1969 Paul Bogart James Garner tratto dal romanzo La sorellina (1949)
Il lungo addio (The Long Goodbye) 1973 Robert Altman Elliott Gould tratto dal romanzo Il lungo addio (1955)
Marlowe, il poliziotto privato (Farewell, My Lovely) 1975 Dick Richards Robert Mitchum tratto dal romanzo Addio, mia amata (1940)
Marlowe indaga (The Big Sleep) 1978 Michael Winner Robert Mitchum tratto dal romanzo Il grande sonno (1939)
Il mistero del cadavere scomparso (Dead Men Don't Wear Plaid) 1982 Carl Reiner Steve Martin (Rigby Reardon) film parodistico dove il personaggio protagonista, Rigby Reardon (interpretato da Steve Martin) si ispira a Marlowe; nella pellicola compare un vero Marlowe interpretato da Humphrey Bogart, in uno spezzone tratto dal film "Il grande sonno" (1946)
Philip Marlowe, detective privato (Philip Marlowe, Private Eye) 1983-1986 Robert Iscove, Peter R. Hunt, altri Powers Boothe serie televisiva in 11 episodi in due stagioni, la prima nel 1983 la seconda nel 1986
Marlowe - Omicidio a Poodle Springs (Poodle Springs) 1998 Bob Rafelson James Caan film TV - tratto dal romanzo Poodle Springs di Raymond Chandler e Robert B. Parker.
Marlowe 2017-... William Monahan Liam Neeson ispirato al romanzo La bionda dagli occhi neri: Un'indagine di Philip Marlowe (2014) di Benjamin Black

Libri canoniciModifica

CuriositàModifica

  • Un nome quasi identico, senza la e finale, ha Philip Marlow, protagonista di The Singing Detective, serie televisiva scritta da Dennis Potter e trasmessa sul canale BBC One nel 1986.
  • Il personaggio di Marlowe ha ispirato Tiziano Sclavi per la caratterizzazione di Dylan Dog e Andrzej Sapkowski per Geralt di Rivia i quali, per i loro creatori, avrebbero dovuto essere dei tipi cupi e solitari proprio come Marlowe[1][2]. Inoltre i titoli di alcuni romanzi sono stati ripresi proprio come titolo di altrettanti albi di Dylan Dog, come ad esempio Il lungo addio, considerato uno dei capolavori della collana.
  • Fra i tanti Marlowe dello schermo c'è anche un italiano, l'attore e doppiatore Luciano Melani, che impersonò il detective in uno sceneggiato Rai del 1981, La matita.

NoteModifica

  1. ^ Dylan Dog, Craven road 7.
  2. ^ Il club di Dylan Dog, repubblica.it.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN205843682 · LCCN (ENno2014130677 · GND (DE123642779 · BNF (FRcb12384805h (data) · WorldCat Identities (ENviaf-205843682
  Portale Giallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giallo