Apri il menu principale

Real Madrid Castilla

società calcistica spagnola

1leftarrow blue.svgVoce principale: Real Madrid Club de Fútbol.

Real Madrid Castilla
Calcio Football pictogram.svg
Real Madrid CF logo.svg
Castilla
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali White background HEX-FEFB58 border HEX-3F479E diagonal stripe.svg Bianco
Dati societari
Città Madrid
Nazione Spagna Spagna
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Spain.svg RFEF
Campionato Segunda División B
Fondazione 1930
Presidente Spagna Nicolas Martín Sanz
Allenatore Spagna Raúl
Stadio Stadio Alfredo Di Stéfano
(6 000 posti)
Sito web www.realmadrid.com
Palmarès
Titoli nazionali 1 Segunda División
Si invita a seguire il modello di voce

Il Real Madrid Castilla (in precedenza Real Madrid B) è una squadra di calcio spagnola che gioca in Segunda División B, gruppo 2, terza divisione del campionato di calcio spagnolo. Prima squadra filiale del Real Madrid, ha sede nella capitale spagnola e gioca le partite casalinghe nello Stadio Alfredo Di Stéfano (105 m × 68 m), situato nella Ciudad Real Madrid a Valdebebas, inaugurato il 9 maggio 2006 e dotato di 6 000 posti tutti a sedere.

StoriaModifica

Il club fu fondato nel 1930 con il nome di Plus Ultra, per poi diventare Castilla nel 1972. Nel 2005, per festeggiare il ritorno nella Segunda División, recuperò il nome utilizzato dal 1972 al 1991, quando la Federazione Spagnola impose la modifica dei nomi delle squadre filiali. Il Castilla aveva uno scudo proprio ma non venne recuperato, e per questo utilizza quello della prima squadra. Nella stagione 1979-1980 il Castilla fu vicecampione della Copa del Rey dopo aver perso una storica finale contro la prima squadra del Real Madrid nello stadio Santiago Bernabéu.

Il risultato fu uno schiacciante 6-1, ma il Castilla nel corso della competizione aveva eliminato compagini come l'Extremadura, l'Alcorcón, il Racing Santander e squadre all'epoca in Primera División come l'Hércules, l'Atletico Bilbao e la Real Sociedad, che quell'anno giunse seconda in campionato e avrebbe vinto i due successivi. In semifinale sconfisse lo Sporting Gijón con un sonoro 4-0 nella partita casalinga di ritorno, dopo aver perso 2-0 all'andata. L'anno seguente la squadra, dopo la finale conquistata nella coppa nazionale, partecipò alla Coppa delle Coppe venendo subito eliminata al primo turno dagli inglesi del West Ham United i quali persero 3-1 al Bernabéu per poi dilagare 5-1 nel ritorno in casa, anche se al 90' minuto il risultato era ancora di 3-1.

Negli anni successivi il Castilla arrivò a conquistare un campionato di Segunda División (1983-84), senza però poter ottenere la promozione per la presenza del Real Madrid in "Primera División". Nella stagione 2004-05 viene promosso in Segunda dopo 14 anni di assenza, ottenendo la salvezza nella stagione successiva. Nella stagione 2012-2013, al ritorno nella seconda serie dopo cinque anni di assenza, chiude il campionato all'ottavo posto (risultando così come la miglior squadra filiale di Spagna) e il miglior attacco della categoria (ben 80 reti all'attivo).

StatisticheModifica

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1983-1984

Altri piazzamentiModifica

Finalista: 1979-1980
Terzo posto: 1949-1950 (gruppo II), 1987-1988
Secondo posto: 1977-1978 (gruppo I), 1997-1998 (gruppo I), 2003-2004 (gruppo II)
Terzo posto: 1998-1999 (gruppo I), 2010-2011 (gruppo I)

RosaModifica

Stagioni passateModifica

Giocatori celebriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Real Madrid Castilla C.F.

Allenatori celebriModifica

NoteModifica


Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica