Rick Barry

cestista e allenatore di pallacanestro statunitense

Rick Barry, vero nome Richard Francis Dennis Barry III (Elizabeth, 28 marzo 1944), è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nell'NBA e nell'ABA.

Rick Barry
Barry al tiro con la maglia dei Golden State Warriors
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza201 cm
Peso93 kg
Pallacanestro
RuoloAla piccola
Allenatore
Termine carriera1979 - giocatore
2000 - allenatore
Hall of fameNaismith Hall of Fame (1987)
Carriera
Giovanili
?-1961Roselle Park High School
1961-1965Miami Hurricanes
Squadre di club
1965-1967S.F. Warriors158 (4.834)
1968-1969Oakland Oaks35 (1.190)
1969-1970Washington Caps52 (1.442)
1970-1972N.Y. Nets139 (4.252)
1972-1978G.S. Warriors484 (11.613)
1978-1980Houston Rockets152 (1.948)
Carriera da allenatore
1993-1994Fort Wayne Fury30-53
1998-1999N.J. Shorecats31-20
2000Florida S. Dragons16-14
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carriera

modifica

Gli inizi

modifica

Si iscrisse all'università di Miami dove giocò per tre anni con la strabiliante media di 37,5 punti a partita. Venne scelto nel Draft NBA 1965 dai San Francisco Warriors come seconda scelta assoluta. Divenne immediatamente rookie dell'anno con numeri incredibili, ovvero 25,7 punti e 10,6 rimbalzi a partita: il 14 dicembre 1965 mette a segno 57 punti, il terzo migliore risultato realizzativi di sempre di un Rookie dietro solo a Wilt Chamberlain.

Il secondo anno interruppe la striscia di sette campionati consecutivi in cui Wilt Chamberlain era stato capocannoniere della lega, segnando 35,6 punti di media e guidando i Warriors in finale dove però persero per 4-2 dai Philadelphia 76ers.

L'anno dopo Barry diede uno shock all'intera NBA accettando la ricca offerta proveniente dagli Oakland Oaks della concorrente lega della ABA, a seguito di divergenze con i dirigenti dei San Francisco Warriors per bonus non corrisposti. Rick Barry firmo' un contratto con gli Oakland Oaks, il cui presidente era Pat Boone, per un compenso annuale di 75.000 $, oltre al 15% di quote degli Oaks e oltre al 5% dei ricavi dei biglietti venduti eccedenti i 600.000 $. Il contratto con i Warriors però, come tutti i contratti NBA aveva una clausola che dava il diritto ad un ulteriore anno di contratto nel caso in cui la squadra avesse voluto esercitarla, e un intervento del tribunale costrinse Barry a restare fermo un anno senza poter giocare in ABA. Nel 1969 esordì nell'ABA, ma un infortunio al ginocchio gli fece disputare solo 35 partite, ma anche senza di lui in campo la squadra allenata da Alex Hannum e guidata in campo da Warren Jabali riuscì a vincere il titolo ABA, diventando la prima squadra della costa Ovest a vincere un campionato nella storia del basket professionistico. L'anno dopo seguì la franchigia a Washington, ma dopo essersi qualificata per i playoff verrà eliminata dai Denver Rockets in 7 partite nonostante i 40,15 punti di media a partita di Barry nella serie, e la sua prova da 52 punti in gara 7 che resta ancora oggi la più grande prestazione realizzativa di sempre in una gara 7 di playoff di tutto il basket professionistico americano.

Successivamente venne scambiato, anche perché non voleva giocare in Virginia dopo che la squadra venne ancora trasferita, e arrivò a New York per giocare nei New York Nets: durante la prima stagione vennero eliminati ai playoff dai Virginia Squires dopo 6 partite in cui mise a segno 33.7 punti di media a partita nella serie, e in gara 5 mise a segno 8 tiri da tre punti, record ABA fino a quel momento, mentre nella seconda ai playoff eliminarono al primo turno la miglior squadra della regular season i Kentucky Colonels di Artis Gilmore e Dan Issel in 6 gare, nella finale di Eastern Division i Virginia Squires di Julius Erving in 7 gare per poi arrendersi in finale in 6 partite contro gli Indiana Pacers di Mel Daniels, Roger Brown e George McGinnis.

Al termine della stagione un giudice della Corte Distrettuale degli Stati Uniti emise un'ingiuzione che proibiva a Rick Barry di giocare per qualsiasi altra squadra diversa dai Golden State Warriors alla scadenza del suo contratto con i Nets.

Il ritorno

modifica

Finalmente nel 1972 tornò nell'NBA, sempre nei Warriors.

Il 29 Ottobre 1974 contro i Buffalo Braves con 30 punti, 10 rimbalzi, 11 assist, 9 palle rubate sfiora una Quadrupla doppia, impresa allora riuscita solo dieci giorni prima a Nate Thurmond e ad oggi solo ad altri 3 giocatori, e solo Alvin Robertson è riuscito a farla con le palle rubate e non con le stoppate (dalla stagione 1973-1974 in poi l'NBA ha iniziato a tenere conto anche di queste ultime due statistiche).

Nel 1975 i Warriors non erano tra i favoriti nei play-off ma dopo aver eliminato i Seattle SuperSonics e i Chicago Bulls arrivarono in finale contro i Washington Bullets che vennero schiantati per 4-0; Barry segnò 36 punti in gara due e 38 in gara tre. Venne quindi nominato MVP della finale. Giocò nei Warriors fino al 1979 per poi passare negli Houston Rockets dove giocò due anni sottotono.

Fece registrare il record di sempre con 60 tiri liberi realizzati consecutivamente in un periodo che va dal 22 Ottobre 1976 al 16 Novembre 1976, record quattro anni dopo superato da Calvin Murphy.

Nella sua ultima stagione prima di ritirarsi, il 6 Febbraio 1980 mettendo 7 tiri da tre punti fece registrare il record NBA in una singola partita (durante la prima stagione in cui il tiro da tre era stato introdotto in NBA); il 9 Febbraio 1980 migliorò il suo record mettendo a segno 8 tiri da tre punti, pareggiando il suo record messo a segno in ABA il 9 Aprile 1971 nei playoff con i New York Nets.

Rick Barry è stato uno dei soli quattro giocatori ad aver vinto almeno un titolo NBA e un titolo ABA (come Julius Erving, Bill Melchionni e Tom Thacker).

I Golden State Warriors hanno ritiraro la sua maglia numero 24.

Tecnica

modifica

Barry passò alla storia per il suo famoso modo di tirare i tiri liberi, ovvero a due mani partendo dal basso, che gli valse in carriera una fantastica percentuale del 94,7% nel periodo di militanza a Houston e un generale 89% in carriera. Barry si fece conoscere nell'ambiente per il suo carattere ritenuto da tutti antipatico e arrogante, sempre pronto a litigare con avversari e arbitri. In carriera è stato nominato nel primo quintetto NBA per cinque volte e primo quintetto ABA per quattro volte. Dal 1986 è stato inserito nella Hall of Fame e nel 1997 è stato inserito fra i migliori 50 giocatori di tutti i tempi NBA.

Eredità

modifica

Cinque figli di Barry hanno giocato a basket ad alti livelli, pur non eguagliando il talento del padre.

  • Scooter ha vinto il titolo NCAA a Kansas, giocando poi 20 anni tra CBA e Europa.
  • Jon ha giocato per 14 stagioni nella NBA, sfruttando il suo ottimo tiro dalla lunga distanza per diventare un buon comprimario.
  • Brent ha avuto una carriera degna di nota nella NBA, vincendo anche due titoli con i San Antonio Spurs.
  • Drew ha fatto qualche comparsata nella NBA, giocando 60 partite. In seguito ha fatto qualche apparizione anche in Italia e in Australia.
  • Canyon ha giocato in Europa e nella NBA G League.

Statistiche

modifica
Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high
Denota una stagione in cui ha vinto il titolo ABA
Denota una stagione in cui ha vinto il titolo NBA
* Primo nella lega
* Record
Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1962-1963 Miami Hurricanes 24 - - 47,5 - 82,9 14,6 - - - 19,0
1963-1964 Miami Hurricanes 27 - - 54,9 - 84,3 16,6 - - - 32,2
1964-1965 Miami Hurricanes 26 - - 52,2 - 85,9 18,3 - - - 37,4
Carriera 77 - - 52,2 - 84,7 16,5 - - - 29,8

NBA-ABA

modifica

Regular Season

modifica
Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1965-1966 S.F. Warriors 80* - 37,4 43,9 - 86,2 10,6 2,2 - - 25,7
1966-1967 S.F. Warriors (NBA) 78 - 40,7 45,1 - 88,4 9,2 3,6 - - 35,6*
1968-1969 Oakland Oaks (ABA) 35 - 38,9 51,1 30,0 88,8* 9,4 3,9 - - 34,0*
1969-1970 Washington Caps 52 - 35,6 49,9 20,5 86,4 7,0 3,4 - - 27,7
1970-1971 N.Y. Nets 59 - 42,4 46,9 22,1 89,0 6,8 5,0 - - 29,4
1971-1972 N.Y. Nets (ABA) 80 - 45,2* 45,8 30,8 87,8 7,5 4,1 - - 31,5
1972-1973 G.S. Warriors (NBA) 82* - 37,5 45,2 - 90,2* 8,9 4,9 - - 22,3
1973-1974 G.S. Warriors 80 - 36,5 45,6 - 89,9 6,8 6,1 2,1 0,5 25,1
1974-1975 G.S. Warriors 80 - 40,4 46,4 - 90,4* 5,7 6,2 2,9* 0,4 30,6
1975-1976 G.S. Warriors 81 - 38,5 43,5 - 92,3* 6,1 6,1 2,5 0,3 21,0
1976-1977 G.S. Warriors 79 - 36,8 44,0 - 91,6 5,3 6,0 2,2 0,7 21,8
1977-1978 G.S. Warriors 82 - 36,9 45,1 - 92,4* 5,5 5,4 1,9 0,5 23,1
1978-1979 Houston Rockets 80 - 32,1 46,1 - 94,7* 3,5 6,3 1,2 0,5 13,5
1979-1980 Houston Rockets 72 - 25,2 42,2 33,0 93,5* 3,3 3,7 1,1 0,4 12,0
Carriera NBA 794 - 36,3 44,9 90,0 6,5 5,1 2,0 0,5 23,2
Carriera ABA 226 - 41,3 47,7 27,7 88,0* 7,5 4,1 30,5
Carriera Totale 1.020 - 37,4 45,6 29,7 89,3 6,7 4,9 2,0 0,5 24,8
All-Star 7 6 27,9 48,6 - 83,3 4,1 4,4 3,2 0,2 18,3

Massimi in carriera

modifica

Regular Season

(* statistiche registrate solo dalla stagione NBA 1973-1974)

Play-off

modifica
Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1967 S.F. Warriors (NBA) 15* - 40,9 40,3 - 80,9 7,5 3,9 - - 34,7*
1969 Oakland Oaks (ABA) - - - - - - - - - - -
1970 Washington Caps 7 - 43,1 53,2 33,3 91,2 10,0 3,3 - - 40,1*
1971 N.Y. Nets 6 - 47,8* 51,9 51,9* 81,4 11,7 4,0 - - 33,7*
1972 N.Y. Nets (ABA) 18 - 41,6 47,3 37,7 85,6 6,5 3,8 - - 30,8
1973 G.S. Warriors (NBA) 11 - 26,5 39,6 - 90,9 4,9 2,2 - - 16,4
1975 G.S. Warriors 17* - 42,7 44,4 - 91,8 5,5 6,1 2,9 0,9 28,2
1976 G.S. Warriors 13 - 40,9 43,6 - 88,2 6,5 6,5 2,9 1,1 24,0
1977 G.S. Warriors 10 - 41,5 46,6 - 90,9 5,9 4,7 1,7 0,7 28,4
1979 Houston Rockets 2 - 32,5 32,0 - 100,0 4,0 4,5 0,0 1,0 12,0
1980 Houston Rockets 6 - 13,2 36,4 25,0 100,0 1,0 2,5 0,2 0,2 5,5
Carriera NBA 74 - 36,8 42,6 87,5 5,6 4,6 2,2 0,8 24,8
Carriera ABA 31 - 43,2* 49,7 41,2 86,1 8,3 3,7 33,5*
Carriera Totale 105 - 38,7 44,8 39,4 87,0 6,4 4,3 2,2 0,8 27,3

Massimi in carriera

modifica

Play-off

(* statistiche registrate solo dalla stagione NBA 1973-1974)

Palmarès

modifica
Oakland Oaks: 1969
Golden State Warriors: 1975
1975
Miglior marcatore stagione NCAA 1964-1965 (37.4 punti a partita - 973 punti in stagione)
Miglior marcatore stagione NBA 1966/1967 (35.6 punti a partita - 2775 punti in stagione)
Miglior marcatore stagione ABA 1968/1969 (34.0 punti a partita - 1190 punti in stagione)
  • Detiene il record della più lunga serie di partite consecutive nella storia dei playoff NBA con più di 30 punti segnati a partita (dal 12 Aprile 1967 al 6 Aprile 1971) (17 partite)
  • Ventiseiesimo miglior marcatore di sempre sommando ABA e NBA
  • Trentaduesimo miglior marcatore di sempre ABA
  • Settantatreesimo miglior marcatore di sempre NBA
  • Diciottesimo miglior marcatore di sempre per numero di punti segnati nei Playoff ABA (35° sommando ABA e NBA)
  • Maggior numero di punti a partita realizzati in stagione ABA nei Playoff: (1970), (1971)
  • Maggior numero di punti a partita realizzati nella storia ABA in una singola stagione ai Playoff: (40,1 punti a partita) (1970)
  • Terzo per numero di punti a partita realizzati da un giocatore nella storia fra ABA e NBA in una singola stagione ai Playoff: (40,1 punti a partita) (1970)
  • Ventesimo per numero di tiri liberi realizzati nella storia dell'ABA (32° sommando NBA e ABA)
  • Cinquantasettesimo per numero di assist di sempre ABA
  • Dodicesimo migliore giocatore di sempre per palle rubate a partita NBA in regular season (1,99 palle rubate a partita)
  • All-ABA Team: 4
First Team: 1969, 1970, 1971, 1972
First Team: 1966, 1967, 1974, 1975, 1976
Second Team: 1973
1969, 1970, 1971, 1972
1966, 1967, 1973, 1974, 1975, 1976, 1977, 1978
1972-1973, 1974-1975, 1975-1976, 1977-1978, 1978-1979, 1979-1980
  • Più alta percentuale di tiri liberi realizzati nell'ABA nella stagione: 1968-1969
  • Più alta percentuale di tiri liberi realizzati della storia nell'ABA: (0.880)
  • Più alta percentuale di tiri liberi realizzati della storia nell'NBA al momento del ritiro (1980): (0.900) (4° attualmente dietro a Steph Curry, Steve Nash e Mark Price)
  • Secondo migliore giocatore di sempre in ABA per percentuale al tiro da tre punti nei Playoff (.412)
  • Più alta percentuale nel tiro da 3 punti nei Playoff ABA: (1971)
  • In carriera ha realizzato 40 o più punti in 115 partite in regular season: 70 volte in NBA e 45 volte in ABA (4° di sempre dietro a Wilt Chamberlain, Michael Jordan e Kobe Bryant)
  • In carriera ha realizzato 40 o più punti in 17 partite di playoff: 8 volte in NBA e 9 volte in ABA (4° di sempre dietro a Michael Jordan, Lebron James e Jerry West)
  • In carriera ha realizzato 50 o più punti in 22 partite: 15 volte in NBA (14 in regular season e 1 ai playoff) e 7 volte in ABA (5 in regular season e 2 ai playoff)
  • 2° miglior prestazione di sempre per numero di punti realizzati in una singola gara delle NBA Finals:
55 punti in gara 3 contro i Philadelphia 76ers il 18 aprile 1967 (a pari merito con Michael Jordan nel 1993)
  • Giocatore ad aver segnato il maggior numero di punti di sempre in una gara 7 di playoff (record fra ABA e NBA)
52 punti in gara 7 contro i Denver Rockets il 28 Aprile 1970 (ABA)

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN266716580 · ISNI (EN0000 0003 8283 5126 · LCCN (ENn50020665 · J9U (ENHE987007462726205171