Rinaldo Küfferle

poeta, traduttore e librettista russo

Rinaldo Küfferle (San Pietroburgo, 1º novembre 1903Milano, 20 febbraio 1955) è stato un poeta, traduttore e librettista russo naturalizzato italiano.

BiografiaModifica

Nato in Russia, figlio dello scultore svizzero Pietro Küfferle (1871-1942)[1], giunse con i genitori in Italia nel 1917, dopo la rivoluzione d'ottobre[2]. Ottenne la cittadinanza italiana negli anni venti. Il 3 aprile 1933 sposò la giornalista e scrittrice per ragazzi Giana Anguissola[3].

Si dedicò all'attività letteraria scrivendo versi in lingua italiana[1], svolgendo una intensa e importante attività di traduttore di prose e versi dal russo in italiano[4], traducendo in versione ritmica libretti d'opera dal russo e dal tedesco (Enea di Roussel, Il Convitato di pietra di Dargomyžskij, Anfione e L'Aiglon di Honegger, Il Processo di Gottfried von Einem, L'usignolo e La carriera di un libertino di Stravinskij, Nerone e Atte di Manén, El Retablo di Manuel de Falla, Soleida di Max Donisch, Russlan e Ludmilla di Glinka, L'Uomo nero di Norbert Schultze, Eugenio Onièghin di Čajkovskij, Dafne, Capriccio, La donna senz'ombra e Il giorno della pace di Richard Strauss, Leonora 40-45 di Rolf Liebermann, Alessandro Nevski e L'Amore delle tre melarance di Prokof'ev, Peer Gynt di Egk, Filanda magiara di Kodály, Novità del Giorno di Hindemith, La leggenda della città invisibile di Kitesc e La favola dello zar Saltan di Rimskij-Korsakov, Il ratto dal serraglio di Mozart, Chovanščina, Il matrimonio e La fiera di Sorocinz di Musorgskij)[1] e il libretto Cefalo e Procri per Ernst Krenek.

Nel 1935 gli fu assegnato un premio minore nell'ambito del Premio Viareggio.[5]

Vocato all'Antroposofia[6], nel 1946 fondò la rivista Antroposofia – Rivista di scienza dello spirito[7].

Elzevirista del Corriere della Sera, direttore della collana “Conosci te stesso” della casa editrice milanese ITE, Rinaldo Küfferle ha rassicurato i cultori della razza con una lettera inviata a Regime Fascista, garantendo personalmente sulla "arianità" di Rudolf Steiner in quanto lui stesso «ariano cattolico fascista». Presso l’Archivio centrale dello Stato esiste un fascicolo personale della Polizia politica a nome di Rinaldo Küfferle. In esso sono poche le informazioni che consentirebbero di definire autentica la sua adesione al fascismo. L’informatore osserva come egli al 1935 non avesse ancora rinnovato la tessera del partito e che il suo impegno al Corriere della Sera stava per finire. Ci si chiede se egli «in fondo non fosse rimasto svizzero repubblicano come lo scultore suo padre». Nel 1936 viene definito «di incerta nazionalità e molto tiepido in fatto di passione politica» (ACS, Polizia politica, fasc. pers. b. 692.) Occorre pertanto valutare l’intervento a Regime Fascista nella possibilità che, pur di poter continuare a pubblicare le opere dello Steiner, Küfferle garantisse sull’arianità del filosofo facendo intendere una, vera o falsa che fosse, adesione da parte sua al regime[8].

Opere (selezione)Modifica

PoesiaModifica

  • Il pollice riverso: versi, Pontedera: Tip. A. Vallerini, 1920
  • Le ospiti solari, Milano: La Prora, 1932
  • Treno di notte, Milano: La Prora,
  • Disgelo: poesie, Milano: I.T.E., 1936
  • Incontro con Sofia, Milano: Fratelli Bocca, 1941
  • I Sogni, Milano: Fratelli Bocca, 1942
  • La Festa della dea Nerto: Mistero in un atto, Milano: Fratelli Bocca, 1945
  • Canti spirituali, Milano: Bocca, 1946
  • Poesie scelte, Milano-Roma: Fratelli Bocca, 1954

Libretti e versioni ritmicheModifica

TraduzioniModifica

  • da Fëdor Michajlovič Dostoevskij
    • L'orfana, introduzione e traduzione a cura di Rinaldo Küfferle, Torino: UTET, 1956 (coll. "I grandi scrittori stranieri"); 1964.
    • I demoni, trad. di Rinaldo Küfferle, introduzione di Remo Cantoni, Milano: Mondadori, 1931; Milano, Mursia, 1958.
    • L'adolescente, introduzione di Ettore Lo Gatto, traduz. di Rinaldo Küfferle, Milano: Sansoni, 1958
    • L'orfana. Le notti bianche, introduzione e traduz. a cura di Rinaldo Küfferle, Torino: UTET, 1956 (Coll. "I grandi scrittori stranieri").
  • Johann Wolfgang von Goethe, Ifigenia in Tauride, trad. Rinaldo Küfferle, Milano: Fratelli Bocca, 1949
  • Due Versioni Goethiane ("Biblioteca scientifico-spirituale" ; Milano, Bocca Editori, 1941)
  • Ivan Bunin
    • L'amore di Mitia e altre prose, trad. Rinaldo Küfferle
    • L'affare dell'alfiere Elaghin, Palermo: Sellerio, 1992
  • da Ivan Sergeevič Turgenev
    • Scene e commedie; Prima versione integrale e conforme al testo Russo con note di Rinaldo Küfferle, Torino: Ed. Slavia, 1934
    • Primo amore, Milano: Bompiani, 1946
    • Padri e figli, Milano-Verona: Mondadori, 1933
    • Alla vigilia: romanzo; traduzione dal russo e introduzione di Rinaldo Küfferle, Milano: Sonzogno, 1933
  • da Aleksandr Sergeevič Puškin
    • Il Boris Godunov e le tragedie minori; traduzione in versi e introduzione di Rinaldo Küfferle, Milano: A. Mondadori, 1936
    • Romanzi e racconti; unica traduzione integrale dal russo di Rinaldo Küfferle; con la biografia dell'autore desunta da Iv. Ivanov, Sesto San Giovanni: A. Barion, stampa 1936, Ed. del centenario 1837-1937
  • da Dmitrij Sergeevič Merežkovskij
    • L'Atlantide, Milano: Hoepli, 1937

NoteModifica

  1. ^ a b c Chioli.
  2. ^ Lettera di Rinaldo Küfferle a Gabriele D'Annunzio, da Lodi, febbraio 1922
  3. ^ Letteratura per ragazzi, biografia di Giana Anguissola
  4. ^ Sara Mazzucchelli, «La letteratura russa in Italia tra le due guerre: l'attività di traduttori e mediatori di cultura», Europa Orientalis, XXV:37-60, 2006 (pdf[collegamento interrotto])
  5. ^ Premio letterario Viareggio-Rèpaci, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 9 agosto 2019.
  6. ^ Peter Staudenmaier, Between Occultism and Nazism: Anthroposophy and the Politics of Race in the Fascist Era, Leiden; Boston: Brill Editore, 2014, p. 260, ISBN 9004270159 (Google libri)
  7. ^ ArteRussaMilano, Scheda su Rinaldo Küfferle
  8. ^ (PDF) Michele Beraldo, Il movimento antroposofico italiano durante il regime fascista

BibliografiaModifica

  • Enrico Pappacena, Di alcuni cultori della Scienza dello Spirito, Bari, Andriola, 1971, pp. 133-34.
  • Dario Chioli, Rinaldo Küfferle, Ghirlanda, su superzeko.net. URL consultato l'8 dicembre 2012.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN26632185 · ISNI (EN0000 0000 8209 9729 · SBN IT\ICCU\CFIV\052665 · LCCN (ENno92018660 · GND (DE121765148 · BAV ADV12248539 · WorldCat Identities (ENno92-018660