Rinaldo Küfferle

poeta, traduttore e librettista russo

BiografiaModifica

Nato in Russia, figlio dello scultore Pietro Küfferle (1871-1942)[1], giunse con i genitori in Italia nel 1917, dopo la rivoluzione d'ottobre[2]. Ottenne la cittadinanza italiana negli anni venti. Il 3 aprile 1933 sposò la giornalista e scrittrice per ragazzi Giana Anguissola[3].

Si dedicò all'attività letteraria scrivendo versi in lingua italiana[1], svolgendo una intensa e importante attività di traduttore di prose e versi dal russo in italiano[4], traducendo in versione ritmica libretti d'opera dal russo e dal tedesco (Enea di Roussel, Il Convitato di pietra di Dargomyžskij, Anfione e L'Aiglon di Honegger, Il Processo di Gottfried von Einem, L'usignolo e La carriera di un libertino di Stravinskij, Nerone e Atte di Manén, El Retablo di Manuel de Falla, Soleida di Max Donisch, Russlan e Ludmilla di Glinka, L'Uomo nero di Norbert Schultze, Eugenio Onièghin di Čajkovskij, Dafne, Capriccio, La donna senz'ombra e Il giorno della pace di Richard Strauss, Leonora 40-45 di Rolf Liebermann, Alessandro Nevski e L'Amore delle tre melarance di Prokof'ev, Peer Gynt di Egk, Filanda magiara di Kodály, Novità del Giorno di Hindemith, La leggenda della città invisibile di Kitesc e La favola dello zar Saltan di Rimskij-Korsakov, Il ratto dal serraglio di Mozart, Chovanščina, Il matrimonio e La fiera di Sorocinz di Musorgskij)[1] e il libretto Cefalo e Procri per Ernst Krenek.

Vocato all'Antroposofia[5] , nel 1946 fondò la rivista Antroposofia – Rivista di scienza dello spirito [6].

Opere (selezione)Modifica

PoesiaModifica

  • Il pollice riverso: versi, Pontedera: Tip. A. Vallerini, 1920
  • Le ospiti solari, Milano: La Prora, 1932
  • Treno di notte, Milano: La Prora,
  • Disgelo: poesie, Milano: I.T.E., 1936
  • Incontro con Sofia, Milano: Fratelli Bocca, 1941
  • I Sogni, Milano: Fratelli Bocca, 1942
  • La Festa della dea Nerto: Mistero in un atto, Milano: Fratelli Bocca, 1945
  • Canti spirituali, Milano: Bocca, 1946
  • Poesie scelte, Milano-Roma: Fratelli Bocca, 1954

Libretti e versioni ritmicheModifica

TraduzioniModifica

  • da Fëdor Michajlovič Dostoevskij
    • L'orfana, introduzione e traduzione a cura di Rinaldo Küfferle, Torino: UTET, 1956 (coll. "I grandi scrittori stranieri"); 1964.
    • I demoni, trad. di Rinaldo Küfferle, introduzione di Remo Cantoni, Milano: Mondadori, 1931
    • L'adolescente, introduzione di Ettore Lo Gatto, traduz. di Rinaldo Küfferle, Milano: Sansoni, 1958
    • L'orfana. Le notti bianche, introduzione e traduz. a cura di Rinaldo Küfferle, Torino: UTET, 1956 (Coll. "I grandi scrittori stranieri").
  • Johann Wolfgang von Goethe, Ifigenia in Tauride, trad. Rinaldo Küfferle, Milano: Fratelli Bocca, 1949
  • Due Versioni Goethiane ("Biblioteca scientifico-spirituale" ; Milano, Bocca Editori, 1941)
  • Ivan Bunin
    • L'amore di Mitia e altre prose, trad. Rinaldo Küfferle
    • L'affare dell'alfiere Elaghin, Palermo: Sellerio, 1992
  • da Ivan Sergeevič Turgenev
    • Scene e commedie; Prima versione integrale e conforme al testo Russo con note di Rinaldo Küfferle, Torino: Ed. Slavia, 1934
    • Primo amore, Milano: Bompiani, 1946
    • Padri e figli, Milano-Verona: Mondadori, 1933
    • Alla vigilia: romanzo; traduzione dal russo e introduzione di Rinaldo Küfferle, Milano: Sonzogno, 1933
  • da Aleksandr Sergeevič Puškin
    • Il Boris Godunov e le tragedie minori; traduzione in versi e introduzione di Rinaldo Küfferle, Milano: A. Mondadori, 1936
    • Romanzi e racconti; unica traduzione integrale dal russo di Rinaldo Küfferle; con la biografia dell'autore desunta da Iv. Ivanov, Sesto San Giovanni: A. Barion, stampa 1936, Ed. del centenario 1837-1937
  • da Dmitrij Sergeevič Merežkovskij
    • L'Atlantide, Milano: Hoepli, 1937

NoteModifica

  1. ^ a b c Chioli
  2. ^ Lettera di Rinaldo Küfferle a Gabriele D'Annunzio, da Lodi, febbraio 1922
  3. ^ Letteratura per ragazzi, biografia di Giana Anguissola
  4. ^ Sara Mazzucchelli, «La letteratura russa in Italia tra le due guerre: l'attività di traduttori e mediatori di cultura», Europa Orientalis, XXV:37-60, 2006 (pdf)
  5. ^ Peter Staudenmaier, Between Occultism and Nazism: Anthroposophy and the Politics of Race in the Fascist Era, Leiden; Boston: Brill Editore, 2014, p. 260, ISBN 9004270159 (Google libri)
  6. ^ ArteRussaMilano, Scheda su Rinaldo Küfferle

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica