Roger Deakins

direttore della fotografia britannico

Roger Alexander Deakins (Torquay, 24 maggio 1949) è un direttore della fotografia britannico, vincitore di due Oscar alla migliore fotografia e assiduo collaboratore dei fratelli Coen.

BiografiaModifica

Deakins è nato a Torquay nella contea del Devon in Inghilterra, figlio di Josephine, attrice e William Albert Deakins, costruttore.[1] Deakins dedicava molto tempo alla sua passione per la pittura. Tempo dopo si iscrisse nella scuola di arte e disegno nella città di Bath dove studiò graphic design. Durante la permanenza a Bath scoprì la sua passione per la fotografia. Dimostrò un grande talento fotografico che lo portò a creare un documentario fotografico della sua città, Torquay. Dopo un anno decise di studiare alla scuola di cinema nel Buckinghamshire.

Inizia la sua carriera lavorando come cameraman e assistente di produzione per vari documentari, in seguito cura diversi documentari sull'Africa, dedicati a paesi come lo Zimbabwe, devastato dalla guerra civile, Sudan ed Eritrea. Parallelamente ai documentari, lavora assiduamente come direttore della fotografia per film come Sid & Nancy, L'isola di Pascali e Le montagne della luna.

Nel 1991 cura la fotografia di Barton Fink - È successo a Hollywood, dando inizio ad un sodalizio con i fratelli Coen, per i quali lavorerà in tutti i loro film, da Fargo, passando da Il grande Lebowski, Fratello, dove sei?, L'uomo che non c'era, Non è un paese per vecchi, fino a Il Grinta per il quale viene candidato nuovamente all'Oscar nel 2011 e vince il premio BAFTA 2011. Ha lavorato inoltre per pellicole di successo come Le ali della libertà, Dead Man Walking - Condannato a morte, Hurricane - Il grido dell'innocenza, The Village, Nella valle di Elah e molte altre.

Nel 2018, dopo ben 13 candidature andate a vuoto, vinse il suo primo Oscar per Blade Runner 2049. Nel 2020 vinse il secondo per il film 1917.

FilmografiaModifica

RiconoscimentiModifica

Premio OscarModifica

  • 1995 - Candidatura alla migliore fotografia per Le ali della libertà
  • 1997 - Candidatura alla migliore fotografia per Fargo
  • 1998 - Candidatura alla migliore fotografia per Kundun
  • 2001 - Candidatura alla migliore fotografia per Fratello, dove sei?
  • 2002 - Candidatura alla migliore fotografia per L'uomo che non c'era
  • 2008 - Candidatura alla migliore fotografia per L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford
  • 2008 - Candidatura alla migliore fotografia per Non è un paese per vecchi
  • 2009 - Candidatura alla migliore fotografia per The Reader - A voce alta
  • 2011 - Candidatura alla migliore fotografia per Il Grinta
  • 2013 - Candidatura alla migliore fotografia per Skyfall
  • 2014 - Candidatura alla migliore fotografia per Prisoners
  • 2015 - Candidatura alla migliore fotografia per Unbroken
  • 2016 - Candidatura alla migliore fotografia per Sicario
  • 2018 - Migliore fotografia per Blade Runner 2049
  • 2020 - Migliore fotografia per 1917

OnorificenzeModifica

  Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi al cinema.»
— 15 giugno 2013[2]

NoteModifica

  1. ^ Roger Deakins Biography, su filmreference, 2008. URL consultato il 1º settembre 2008.
  2. ^ (EN) The London Gazette (PDF), n. 60534, 15 June 2013, p. 7.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85561496 · ISNI (EN0000 0001 2142 1881 · Europeana agent/base/152337 · LCCN (ENno98069226 · GND (DE136220975 · BNE (ESXX904146 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no98069226