Apri il menu principale

Rosario Sasso

calciatore italiano
Rosario Sasso
Rosario Sasso.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1991
Carriera
Giovanili
1974-1978 Foggia
Squadre di club1
1976-1979 Foggia 30 (5)
1979-1981 Bari 70 (2)
1981-1983 Cavese 26 (5)
1983-1984 Prato 29 (0)
1984-1985 Monopoli 28 (4)
1985-1986 Arezzo 18 (2)
1986-1989 Reggina 94 (7)
1989-1990 Taranto 32 (0)
1990-1991 Campania Puteolana23 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Rosario Sasso (Pozzuoli, 8 aprile 1958) è un ex calciatore italiano, di ruolo libero.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Era un libero molto grintoso.[1] Famoso fu l'episodio durante il postpartita del derby dello Stretto disputato a Messina, dove Sasso si presentò con un ginocchio sanguinante, rispondendo che fosse stato Di Fabio a morderglielo, e sostenendo che non era una grande ferita.[1]

CarrieraModifica

Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Foggia, esordisce in prima squadra in Serie A, il 27 aprile 1978, in Atalanta-Foggia (1-2), partita che era stata recuperata per un infortunio all'arbitro.[2] Totalizzerà solo due presenze in questa stagione, l'altra nella giornata successiva contro il Verona, dove il Foggia vinse 4-0.[3]

Nella stagione 1978-1979, disputò la serie cadetta con i rossoneri, che l'anno prima erano stati retrocessi, disputando 29 partite e siglando 5 gol,[4] di cui il primo nel derby d'Apulia.[5]

L'anno dopo venne venduto al Bari, con cui il Foggia trattò moltissimo, infatti Sasso fu venduto assieme a Roberto Bacchin e Giacomo Libera, in cambio di più di un miliardo di lire, Franco Fasoli, Vito Petruzzelli, Arcangelo Sciannimanico e Costante Tivelli.[6]

In due anni di Serie B, con il Bari giocò 70 partite segnando 2 gol (entrambi nella prima stagione).[7][8]

Nel calciomercato estivo del 1981 venne venduto alla Cavese, con cui militò due anni sempre in serie cadetta, scendendo in campo 22 volte e segnando 5 reti nel campionato 1981-1982, e 4 volte nel campionato 1982-1983.[7][9]

Scese di categoria nel 1983, quando venne acquistato dal Prato in Serie C1, collezionando 29 presenze e nessuna rete all'attivo.[10]

Ritornò in Puglia nel 1984, per disputare il campionato di Serie C1 1984-1985 con il Monopoli, totalizzando 29 presenze impreziosite da 4 gol.[7][11]

L'Arezzo lo comprò per la stagione 1985-1986, in serie cadetta, dove giocò 18 partite e siglò 2 reti con la maglia amaranto.[7]

La sua esperienza più fortunata fu quella con la Reggina, allenata dal suo ex compagno ai tempi del Foggia, Nevio Scala.[1] Con i calabresi esordì in Serie C1 nel campionato 1986-1987, dove totalizzò 29 presenze e 4 gol.[12]

La stagione successiva fu quella della promozione della Reggina in Serie B, e in questo campionato Sasso era il capitano degli amaranto; giocò 34 partite.[1] Così dopo quattordici anni la Reggina tornò a calcare i campi della serie cadetta, nella stagione 1988-1989, e Sasso scese in campo per 33 volte.[7] In totale con la Reggina Sasso ha giocato 94 partite, segnando 7 gol.[1]

Venne comprato dal Taranto nel 1989 in Serie C1, dove giocò 32 partite.[7]

Si ritirò dopo aver totalizzato 23 presenze con la maglia del Campania Puteolana nella stagione 1990-1991.[9][11]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Taranto: 1989-1990

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Capitani Amaranto: Rosario Sasso celebra il suo 25%[collegamento interrotto], Regginacalcio.com.
  2. ^ Autunno, p. 500
  3. ^ Autunno, p. 501
  4. ^ Autunno, p. 505
  5. ^ Autunno, p. 507
  6. ^ Santigliano, p. 194
  7. ^ a b c d e f Statistiche su Legaserieb.it [collegamento interrotto], su legaserieb.it.
  8. ^ Statistiche su Solobari.it, su solobari.it.
  9. ^ a b (EN) Profilo su Playerhistory.com, su playerhistory.com.
  10. ^ Almanacco Panini 1985, p. 291
  11. ^ a b Rosario Sasso su Dbscalcio.it, su dbscalcio.it.
  12. ^ Almanacco Panini 1988, p. 308

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del calcio 1985, Panini S.P.A., 1984.
  • Almanacco illustrato del calcio 1988, Panini S.P.A., 1987.
  • Pino Autunno, Foggia, una squadra, una città, Utopia Edizioni, 2010.
  • Filippo Santigliano, Forza Foggia, Book & News, 1991.

Collegamenti esterniModifica