Apri il menu principale

Rugby Parabiago 1948

club italiano di rugby a 15
Rugby Parabiago S.S.D.
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
«I Galletti»
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Colori rosso e blu
Simboli Gallo
Dati societari
Città Parabiago
Paese Italia Italia
Sede Via Carso snc, 20015 Parabiago
Federazione Flag of Italy.svg  Federazione Italiana Rugby
Campionato Serie A
Fondazione 1948
Presidente Marco Marazzini
Allenatore Massimo Mamo
Palmarès
Stadio
CSC Venegoni-Marazzini
(400 posti)
Informazioni aggiornate al 9 agosto 2019

Il Rugby Parabiago, già Unione Sportiva Rugby Parabiago, è un club italiano di rugby a 15 con sede a Parabiago, in provincia di Milano.

La storia della squadra ha origine nel 1945, quando Leonardo Sega e Tolmino Puggioli, provenienti dal Bologna, iniziarono a lavorare al progetto di creare una squadra di rugby nel comune di Parabiago. I colori sociali rosso-blu vengono scelti ricalcando quelli storici del capoluogo emilianoe, dopo tre anni, nel 1948 la Società si affilia ufficialmente alla Federazione Italiana Rugby.[1]

Il club ha militato per tre stagioni consecutive nella massima divisione del campionato nazionale, nella seconda metà degli anni cinquanta, nelle stagioni di serie A: 1956-57, 1957-58 e 1958-59.

Nel 2010 si è costituita la squadra femminile di rugby a 7, impegnata nella Coppa Italia di categoria; nella stagione sportiva 2017-18 ha vinto il titolo nazionale.

Giocatori storiciModifica

  • Rino Venegoni, al quale è dedicato lo stadio ed un trofeo internazionale;
  • Luciano Marazzini, detto "Marasín Cássa", in suo onore si gioca il "Memorial L. Marazzini";
  • Carlo Marazzini, detto "Marasín Mátu";
  • Filippo Caccia Dominioni;
  • Pietro Dallù
  • Giuseppe Mastroluca;
  • Nino Cataldi, il "Torneo Seven" porta il suo nome
  • Piero Belloni;
  • Pieter Tolsma;
  • Eddy Watson;
  • Steve Herlihy;
  • A. E. Russel Linch.

Tornei internazionaliModifica

L'S.S.D. Rugby Parabiago organizza ogni anno:

  • il "Memorial Luciano Marazzini", sfida con un'altra squadra importante europea (ogni anno cambia);
  • il "Seven - Trofeo Nino Cataldi", oltre al Parabiago, altre cinque squadre internazionali;
  • il "Trofeo Rino Venegoni", quadrangolare tra importanti squadre internazionali.

Inoltre allo "Stadio R. Venegoni", si giocano le partite casalinghe della Nazionale Italiana Under 16, valevoli per il "Torneo Sei Nazioni".

Nel 2007, teatro il medesimo stadio, si sono svolte per la prima volta in Parabiago, le partite in casa della Nazionale Italiana Under 21 per il "Sei Nazioni".

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'USR Parabiago
  • 1949/50 - serie C
  • 1950/51 - serie C
  • 1951/52 - serie C
  • 1952/53 - serie C
  • 1953/54 - serie C
  • 1954/55 - serie C
  • 1955/56 - serie B
  • 1956/57 - serie A
  • 1957/58 - serie A
  • 1958/59 - serie A
  • 1959/60 - serie B
  • ...
  • 1978/79 - serie C
  • 1979/80 - serie C
  • 1980/81 - serie B
  • 1981/82 - serie B
  • 1982/83 - serie B
  • 1983/84 - serie B
  • 1984/85 - serie B
  • 1985/86 - serie B
  • 1986/87 - serie C/1
  • 1987/88 - serie C/1
  • 1988/89 - serie C/1
  • 1989/90 - serie B
  • 1990/91 - serie C/1
  • 1991/92 - serie C/1
  • 1992/93 - serie C/1
  • 1993/94 - serie B
  • 1994/95 - serie B
  • 1995/96 - serie B
  • 1996/97 - serie C/1
  • 1997/98 - serie C/1

PalmarèsModifica

CuriositàModifica

  • Durante la stagione regolare del campionato di serie C territoriale 2010-11, la partita tra la squadra cadetta del Parabiago ed il Como si è conclusa 0-0, risultato rarissimo nel rugby.
  • Durante la stagione regolare del campionato si serie B 2011-12, il Parabiago ha ottenuto tre pareggi consecutivi alla 12ª, 13ª e 15ª giornata (la 14ª fu rinviata per neve).[2]

NoteModifica

  1. ^ Storia, su rugbyparabiago.com. URL consultato il 9 maggio 2019.
  2. ^ SERIE B RISULTATI QUATTORDICESIMA GIORNATA, su www.federugby.it. URL consultato il 9 maggio 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby