Apri il menu principale

Sally Julia Dexter (15 aprile 1960) è un'attrice e cantante britannica nota soprattutto per il suo lavoro nel teatro musicale e di prosa.

BiografiaModifica

Dopo gli studi alla London Academy of Music and Dramatic Art, Sally Dexter fece il suo debutto sulle scene londinesi nel 1986, in una produzione de L'opera da tre soldi di Bertolt Brecht e Kurt Weill in scena al Royal National Theatre con Tim Curry. L'opera musicale andava in scena in repertorio con la commedia di Tom Stoppard Dalliance, in cui l'attrice ricopriva il ruolo di Mizi, un ruolo che le valse il Laurence Olivier Award al miglior esordiente in un'opera teatrale nel 1987.[1] Nella stagione 1986-1987, la Dexter continuò a recitare al National Theatre in altre opere di prosa, tra cui L'orologio americano di Arthur Miller e un acclamato allestimento dell'Antonio e Cleopatra di Shakespeare con Judi Dench e Anthony Hopkins nel ruolo degli eponimo protagonisti.[2] L'anno successivo interpretò altre due opere shakespeariane al National Theatre, recitando accanto a Tim Pigott-Smith ed Eileen Atkins ne La tempesta e Il racconto d'inverno.[3]

Nel 1989 fece il suo debutto all'Open Air Theatre di Regent's Park, dove interpretò la protagonista Olivia ne La dodicesima notte, mentre l'anno successivo si unì alla Royal Shakespeare Company (RSC), con cui interpretò Elena in Troilo e Cressida e Regan in Re Lear; e produzioni della RSC andarono in scena a Stratford-upon-Avon, Londra e Newcastle upon Tyne.[4] Nel 1992 tornò sulle scene del National Theatre per interpretare Titania in un allestimento di Sogno di una notte di mezza estate con Rupert Graves, Adrian Scarborough e Timothy Spall, mentre l'anno successivo recitò il ruolo eponimo nella Duchessa di Malfi al Bristol Old Vic. Nel 1994 fece il suo acclamato debutto nel mondo del musical con un revival di Oliver! di Lionel Bart, in scena al London Palladium con la regia di Sam Mendes ed un cast che annoverava Jonathan Pryce e Jenny Galloway; per la sua interpretazione nel ruolo della prostituta Nancy ricevette il plauso della critica e una candidatura al Laurence Olivier Award alla migliore attrice in un musical.[5]

Nel 1997 recitò con Clive Owen nella prima del dramma di Patrick Marber Closer, in scena al National Theatre e per cui ricevette una candidatura al Laurence Olivier Award alla miglior attrice.[6] L'anno successivo interpertò Lady Macbeth accanto al Macbeth di Rufus Sewell in un allestimento del dramma scozzese al Queen's Theatre per la regia di John Crowley; le recensioni della produzione della tragedia shakespeariana furono generalmente negative, ma Michael Billington lodò l'interpretazione della Dexter.[7] Nel 2001 tornò a collaborare con Royal Shakespeare Company in un adattamento teatrale de Il leone, la strega e l'armadio al Sadler's Wells Theatre, in cui interpretava la Strega Bianca, un ruolo che successivamente tornò a ricoprire nel 2012. Nel 2006 recitò in un altro musical a Londra, Billy Elliot the Musical, con colonna sonora di Elton John, mentre nel 2010 Dexter cantò il ruolo di Madame Giry nell'incisione discografica del musical di Andrew Lloyd Webber Love Never Dies, un ruolo che fu però ricoperto da Liz Robertson al debutto sulle scene dello spettacolo.[8][9] Nel 2010 rimpiazzò Whoopi Goldberg nel musical Sister Act in scena al London Palladium, in cui le subentrò nel ruolo della Madre Superiora.[10] Nel 2011 recitò in un'altra tragedia rinascimentale, Peccato che sia una sgualdrina nello Yorkshire, mentre nel 2012 tornò in scena a Londra con Viva Forever, il musical delle Spice Girls.[11]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatrici italianeModifica

NoteModifica

  1. ^ Previous Winners: Olivier Winners 1986 - Olivier Awards, su web.archive.org, 21 ottobre 2013. URL consultato il 4 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2013).
  2. ^ Peter Hall's `Antony and Cleopatra' makes a hit in London, in Christian Science Monitor, 26 maggio 1987. URL consultato il 4 luglio 2019.
  3. ^ Theatre » 28 May 1988 » The Spectator Archive, su The Spectator Archive. URL consultato il 4 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Q&A: Sally Dexter, su Official London Theatre. URL consultato il 4 luglio 2019.
  5. ^ (EN) Matt Wolf, Matt Wolf, Oliver!, su Variety, 12 dicembre 1994. URL consultato il 4 luglio 2019.
  6. ^ (EN) Emma Forrest, Patrick Marber: 'I’ve written a play about sex – that doesn’t make me Dr Ruth', in The Guardian, 12 febbraio 2015. URL consultato il 4 luglio 2019.
  7. ^ (EN) By Michael Billington, Barking, but where's irony?, in The Guardian, 5 marzo 1999. URL consultato il 4 luglio 2019.
  8. ^ (EN) Carole Woddis, London's Billy Elliot to Welcome New Dance Teacher, su Playbill, Thu Jun 01 12:13:00 EDT 2006. URL consultato il 4 luglio 2019.
  9. ^ (EN) Joseph Millson and Liz Robertson Join Cast of Upcoming Love Never Dies, su Broadway.com. URL consultato il 4 luglio 2019.
  10. ^ (EN) Mark Shenton, Sally Dexter to Take Over as Mother Superior in London's Sister Act From Sept. 2, su Playbill, Thu Aug 19 09:26:00 EDT 2010. URL consultato il 4 luglio 2019.
  11. ^ Viva Forever!, Piccadilly Theatre | The Arts Desk, su theartsdesk.com. URL consultato il 4 luglio 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN48889345 · ISNI (EN0000 0000 5332 9388 · LCCN (ENno2002006051 · BNF (FRcb16220519j (data) · WorldCat Identities (ENno2002-006051