Apri il menu principale

Sergio Sebastiani

cardinale e arcivescovo cattolico italiano
Sergio Sebastiani
cardinale di Santa Romana Chiesa
Sergio Cardinal Sebastiani.png
Il cardinale Sebastiani il 3 luglio 2009
Coat of arms of Sergio Sebastiani.svg
 
TitoloCardinale presbitero di Sant'Eustachio
Incarichi attualiPresidente emerito della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede
Incarichi ricopertiPro-nunzio apostolico in Madagascar e nelle Isole Mauritius
Nunzio apostolico in Turchia
Segretario generale del Comitato Centrale del Giubileo dell'Anno Santo 2000
Segretario generale del Comitato del Giubileo dell'Anno Santo 2000
Presidente della Peregrinatio ad Petri Sedem
Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede
Cardinale diacono di Sant'Eustachio
 
Nato11 aprile 1931 (88 anni) a Montemonaco
Ordinato presbitero15 luglio 1956 dall'arcivescovo Norberto Perini
Nominato arcivescovo27 settembre 1976 da papa Paolo VI
Consacrato arcivescovo30 ottobre 1976 dal cardinale Jean-Marie Villot
Creato cardinale21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II
 

Sergio Sebastiani (Montemonaco, 11 aprile 1931) è un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Si formò inizialmente presso il Seminario vescovile di Ascoli Piceno, dove entrò nel 1940, e dal 1946 nel Seminario arcivescovile di Fermo. Nel 1951 si trasferì a Roma, presso l'Almo Collegio Capranica ed ottenne la licenza in teologia presso la Pontificia Università Gregoriana. In seguito si laureò in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense.

Dopo aver ricevuto l'ordine sacro il 15 luglio 1956 dall'arcivescovo di Fermo, Norberto Perini entrò nella Pontificia accademia ecclesiastica. Nel 1960 divenne segretario della nunziatura apostolica del Perù, nel 1962 fu trasferito alla nunziatura apostolica del Brasile e nel 1966 alla nunziatura apostolica del Cile.

Nel 1967 il sostituto della Segreteria di Stato, Giovanni Benelli, lo volle in Segreteria di Stato della Santa Sede, come segretario dei cardinali Amleto Cicognani e Jean Villot e in seguito lo pose a capo della Segreteria dello stesso sostituto della Segreteria di Stato.

Nel 1974 fu nominato consigliere della nunziatura apostolica di Parigi e ricevette incarichi speciali presso il Consiglio d'Europa.

Il 27 settembre 1976 fu nominato arcivescovo titolare di Cesarea di Mauritania, pro-nunzio apostolico in Madagascar e pro-nunzio apostolico nelle Mauritius, con incarico di delegato apostolico nella Riunione e nelle Comore. Ricevette l'ordinazione episcopale il 30 ottobre 1976. Dall'8 gennaio 1985 al 15 novembre 1994 fu nunzio apostolico in Turchia.

Il 3 novembre 1997 venne nominato presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, incarico che gli è rimasto fino al 21 aprile 2008.

È stato elevato al rango di cardinale da papa Giovanni Paolo II nel concistoro del 21 febbraio 2001.

È tuttora membro della Congregazione per i vescovi, della Congregazione per il clero, della Congregazione delle cause dei santi, del Pontificio consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani, del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso e del Supremo tribunale della Segnatura apostolica.

Il 21 febbraio 2011 ha optato per l'ordine dei cardinali presbiteri, mantenendo invariata la diaconia elevata pro hac vice a titolo presbiterale.

L'11 aprile 2011 compie 80 anni: perde così il diritto al voto in conclave.

Genealogia episcopaleModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN161782539 · ISNI (EN0000 0001 1132 1289 · SBN IT\ICCU\UBOV\101412