Apri il menu principale

Serie B 2013-2014 (calcio a 5)

edizione del campionato italiano di calcio a 5
Serie B 2013-2014
Competizione Serie B
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 24ª
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 5 ottobre 2013
al 31 maggio 2014
Luogo Italia Italia
Partecipanti 70
Formula Girone all'italiana e play-off
Risultati
Promozioni Arzignano
Astense
Atletico Belvedere
Carlisport Ariccia
Came Dosson
Isola
Montesilvano
Policoro
Retrocessioni Bassa Atesina
Blue Orange
Fata Morgana
Modugno
Real Torgianese
Tollo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2012-2013 2014-2015 Right arrow.svg

La Serie B 2013-14 è stata la sedicesima edizione del campionato nazionale di calcio a 5 di terzo livello e la ventiquattresima assoluta della categoria. La stagione regolare ha preso avvio il 5 ottobre 2013 e si è conclusa il 5 aprile 2014, prolungandosi fino al 31 maggio con la disputa delle partite di spareggio. Confermata integralmente la formula della stagione precedente, è variato solamente il meccanismo che determina le promozioni tramite play-off: al fine di garantire un maggior interesse alle gare dei triangolari, è stata introdotta una gara secca tra le prime e le seconde classificate, da disputarsi in casa della migliore classificata al termine della stagione regolare[1][2]. Preso atto della volontà del Montesilvano di iscriversi alla categoria, del posto rimasto vacante dalla concomitante vittoria di campionato e Coppa Italia di serie C da parte della Lodigiani, nonché della rinuncia di 14 tra le società aventi diritto, il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5 ha provveduto a ripescare 6 società[3]: Ares Mola, Città di Montesilvano, Kroton Calcio a 5, Ossi Calcio a 5 San Bartolomeo, Real Team Matera, Sant'Isidoro e Virtus Fondi Calcio a 5.

Girone AModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sei società toscane, quattro piemontesi e una ligure. Alle confermate Atlante Grosseto, Bra, Castellamonte, CUS Pisa, Pistoia, Poggibonsese e Prato si sono aggiunte le vincitrici dei relativi campionati di quarto livello, cioè Libertas Astense (serie C1 Piemonte), Isolotto (serie C1 Toscana), Blue Orange (serie C Liguria) nonché la formazione druentina de I Bassotti che dopo sei anni di assenza si riaffaccia in serie B grazie alla vittoria dei play-off nazionali. La Libertas Astense è alla sua prima apparizione nei campionati nazionali[4] mentre la Blue Orange è nata due anni fa dalla fusione tra Ospedaletti City Touring e Bordighera-Sant'Ampelio[5]. La Terranuovese non ha presentato domanda d'iscrizione[6], ripartendo dalla serie C1 toscana[7].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Astense 46 20 14 4 2 109 58 +51
  2. Poggibonsese 42 20 13 3 4 83 58 +25
  3. Prato[9] 37 20 11 4 5 90 61 +29
  4.   Bra 37 20 12 1 7 92 79 +13
  5. Bassotti 35 20 10 5 5 96 75 +21
6.   Castellamonte 32 20 10 2 8 85 64 +21
7. Atlante Grosseto 27 20 9 0 11 95 99 -4
8. CUS Pisa 26 20 7 5 8 60 70 -10
9. Pistoia 25 20 8 1 11 75 93 -8
10. Isolotto 9 20 2 3 15 50 99 -49
  11.   Blue Orange 0 20 0 0 20 52 131 -79

Verdetti finali[10]Modifica

  •   Libertas Astense promossa in serie A2 2014-15.
  •   Blue Orange retrocessa in Serie C della Liguria.
  • Bra e Isolotto non iscritti al campionato di serie B 2014-15, ripartono dai campionati regionali.

Girone BModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende cinque società provenienti dal Veneto, tre dalla Lombardia, due dal Friuli-Venezia Giulia e altrettante dal Trentino-Alto Adige. Alle confermate Arzignano, Bubi Merano, CAME Dosson, Carrè Chiuppano, Palmanova e Real Cornaredo si sono aggiunte le vincitrici dei relativi quattro gironi di serie C1 cioè Bassa Atesina (nata l'anno scorso dalla fusione tra "Bronzolo" e "Laives"[11]), MIR Montecchio, Saints Pagnano e Star Five (tutte alla prima apparizione nei campionati nazionali), nonché il Villorba retrocesso dalla serie A2. La Domus Bresso ha rinunciato alla categoria ripartendo dalla serie C2 regionale mentre lo Jesolo, dopo oltre vent'anni di attività, non ha presentato domanda di iscrizione ad alcun campionato organizzato dalla FIGC, scomparendo[6]. La Polisportiva Circolo Giovanile Bresso ha assunto la denominazione "Città di Bresso Calcio a 5" mentre l'HDI Assicurazioni Trento è stata ripescata in serie A2, assumendo la denominazione di "Tridentina Futsal"[12].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Came Dosson 48 22 14 6 2 116 63 +53
  2. Carrè Chiuppano[9] 47 22 15 2 5 85 65 +20
  3. Arzignano 47 22 15 2 5 107 70 +37
  4.   Montecchio 42 22 13 3 6 93 84 +9
  5. Villorba 35 22 10 5 7 97 60 +27
6. Palmanova 33 22 10 3 9 95 96 -1
7. Real Cornaredo 31 22 9 4 9 104 89 +15
8.   Bresso 24 22 7 3 12 86 107 -21
9. Bubi Merano 23 22 7 2 13 57 83 -26
10.   Star Five Monfalcone 22 22 6 4 12 93 123 -30
11. Saints Pagnano 16 22 4 4 14 60 85 -25
  12.   Bassa Atesina 8 22 2 2 18 56 114 -58

Verdetti finali[10]Modifica

  •   CAME Dosson e, dopo i play-off, Arzignano promossi in serie A2 2014-15.
  •   Bassa Atesina retrocessa in Serie C1 del Trentino-Alto Adige.
  • Star Five (ripartita dalla Serie C1), Città di Bresso e MIR Montecchio non iscritti al campionato di serie B 2014-15.

Girone CModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sei società provenienti dalle Marche, tre dall'Emilia-Romagna e due dall'Abruzzo. Alle confermate Buldog Lucrezia, CUS Ancona e Porto San Giorgio, presenti nel medesimo girone nell'edizione precedente, si sono aggiunte Bologna 2003 e Imola, provenienti dal girone A, le vincitrici dei campionati di serie C1 delle relative regioni ovvero la "Fratelli Bari" di Reggio nell'Emilia, il "Tenax Sport Club" di Castelfidardo e il Tollo (tutte alla prima apparizione nei campionati nazionali), nonché l'Alma Juventus Fano vincitrice dei play-off nazionali la cui ultima apparizione nella categoria risaliva alla stagione 2005-06. Futsal Portos e Vis Lanciano non hanno presentato domanda di iscrizione[6], concentrandosi entrambe nel solo calcio a 5 femminile[13][14]. Completa l'elenco il Montesilvano non iscrittosi in serie A e vincitore appena tre anni fa della UEFA Futsal Cup.

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
   1. Montesilvano 60 20 20 0 0 156 44 +112
  2. Fratelli Bari 41 20 13 2 5 84 68 +16
  3. Imola 36 20 11 3 6 117 73 +44
  4. Porto San Giorgio 33 20 10 3 7 79 73 +6
  5. CUS Ancona 32 20 10 2 8 89 102 -13
6. Tenax 30 20 8 6 6 94 87 +7
7.   Bologna 2003 24 20 8 0 12 95 89 +6
8. Civitanova 20 20 6 2 12 67 101 -34
9. Buldog Lucrezia[9] 18 20 5 3 12 49 103 -54
10. Fano 18 20 5 3 12 66 94 -28
  11.   Tollo 6 20 2 0 18 74 136 -62

Verdetti finali[10]Modifica

  •   Città di Montesilvano promosso in serie A2 2014-15.
  •   Tollo retrocesso in Serie C1 dell'Abruzzo.

Girone DModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sei società laziali, tre sarde e altrettante umbre. Alle confermate Elmas, Futsal Isola, Innova Carlisport, L'Acquedotto C5, Prato Rinaldo, Real Torgianese (tutte precedentemente nel giorne E) si sono aggiunte le vincitrici dei relativi gironi regionali di serie C1 ovvero Atiesse, Nursia e Sporting Lodigiani, quest'ultima vincitrice anche della Coppa Italia nazionale di categoria, nonché il Foligno C5 (nuova denominazione dello storico "Mounting"[15]) vincitore dei play-off. Il Torrino durante l'estate si è fuso con la Brillante Roma a formare la Roma Torrino iscritta al campionato di serie A2. Per sostituire Gala Five-Orvietana, Pro Capoterra (iscritta al campionato di serie C2 della Sardegna[16]) e Palestina (quest'ultima retrocessa dalla serie A2 e ripartita dalla serie C1 laziale[17]) non iscrittesi al campionato[6], sono state ripescate Ossi C5 San Bartolomeo (sconfitta nella finale dei play-off nazionali da I Bassotti) e la Virtus Fondi.

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Isola[9] 51 22 16 3 3 117 70 +47
  2. Carlisport Ariccia 51 22 16 3 3 107 54 +53
  3.   Prato Rinaldo 49 22 15 4 3 94 47 +47
  4. L'Acquedotto 45 22 14 3 5 107 69 +38
  5. Lodigiani 37 22 11 4 7 100 71 +29
6. Nursia 35 22 11 2 9 94 87 +7
7. Foligno 28 22 8 4 10 82 67 +15
8.   Elmas 26 22 8 2 12 82 111 -29
9. Ossi 20 22 6 2 14 75 117 -42
  -   Real Torgianese[18][19] 16 22 6 1 15 59 116 -57
10. Atiesse 15 22 5 0 17 61 106 -45
11.   Virtus Fondi 6 22 2 0 20 66 129 -63

Verdetti finali[10]Modifica

  •   Futsal Isola e, dopo i play-off, Innova Carlisport promosse in serie A2 2014-15.
  •   Real Torgianese esclusa dal campionato dopo la quarta rinuncia (12ª giornata). Tutte le gare residuali in calendario sono state considerate perse con il punteggio di 0-6 a favore della società antagonista[20].
  • L'Acquedotto (ripartita dalla Serie D) e Sporting Lodigiani non iscritte al campionato di serie B 2014-15.

Girone EModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sette società pugliesi, una molisana, due campane e altrettante lucane. Alle confermate Barletta C5, Barletta Futsal, Manfredonia (provenienti dal girone C), Bisceglie 1990, Giovinazzo, Sporting Sala-Consilina (provenienti dal girone D) e Avis Pleiade Policoro (proveniente dal girone F) si sono aggiunte il Modugno C5 retrocesso dalla serie A2, il Venafro vincitore della serie C1 molisana e le ripescate Real Team Matera (retrocessa sul campo la precedente stagione) e Ares Mola. Quest'ultima società è stata fondata durante l'estate in seguito all'acquisizione del titolo sportivo dell'Atletico Noicattaro[21] mentre il Traiconet Monte di Procida si è unito a Virtus Flegrea e United Colors[22] assumendo la denominazione Partenope C5[23]. Non hanno presentato domanda di iscrizione[6] Five Campobasso e Real Molfetta ripartite dalle categorie regionali, nonché le neopromosse Granianum (vincitrice della serie C1 campana), Real Maratea (vincitrice della serie C1 lucana) e lo Sporting Club Marigliano che durante l'estate aveva rilevato il titolo dello Sparta Pomigliano vincitore dei play-off nazionali[24].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Policoro 57 22 19 0 3 130 57 +73
  2.   Sporting Sala-Marcianise 55 22 18 1 3 119 57 +62
  3.   Ares Mola 48 22 15 3 4 126 103 +23
  4. Bisceglie[9] 34 22 10 4 8 72 52 +20
  5. Partenope 34 22 10 4 8 82 76 +6
6. Real Team Matera 28 22 9 1 12 69 82 -13
7. Manfredonia 27 22 8 3 11 84 87 -3
8. Barletta Futsal[9] 23 22 6 5 11 80 101 -21
9. Giovinazzo 23 22 6 5 11 70 86 -16
10. Venafro 16 22 4 4 14 72 115 -43
11. Barletta 16 22 4 4 14 75 119 -44
  12. Modugno[9] 16 22 4 4 14 58 102 -44

Verdetti finali[10]Modifica

  •   Avis Pleiade Policoro promossa in serie A2 2014-15.
  •   Modugno retrocesso in Serie C1 ma successivamente ripescata.
  •   Partenope ripescata in serie A2 2014-15.
  • Sporting Sala-Marcianise non iscritto al campionato di serie B 2014-15.

Girone FModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sei società calabresi, due siciliane e le quattro rimanenti formazioni pugliesi. Alle confermate Atletico Catanzaro-Stefano Gallo, Melito, Mirto C5, Fata Morgana (già presenti nello stesso girone), Azzurri Conversano, C.S.G. Putignano e Sammichele (provenienti dal girone D), si sono aggiunte la Virtus Rutigliano (vincitrice della serie C1 pugliese) e il Città di Villafranca Tirrena che invece ha acquistato il titolo sportivo della vincitrice della serie C1 siciliana ovvero il Santa Lucia del Mela[12]. Fabrizio e Viagrande sono state ripescate in serie A2 mentre il Calabria Ora è stato assorbito dall'Atletico Belvedere[12]. Per rimpiazzare Magic Games C5 (la società rendese vincitrice della serie C1 calabrese) e Città di Melilli che non si sono iscritte[6], sono state ripescate il Kroton C5 e la formazione bagherese del Sant'Isidoro, sconfitta nella finale dei play-off nazionali dall'Alma Juventus Fano.

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Atletico Belvedere 58 22 19 1 2 125 47 +78
  2.   Villafranca Tirrena 53 22 17 2 3 103 47 +56
  3. Virtus Rutigliano 40 22 12 4 6 99 80 +19
  4. Atletico Catanzaro SG 38 22 12 2 8 86 84 +2
  5. Sammichele 33 22 9 6 7 74 66 +8
6.   Sant'Isidoro 32 22 9 5 8 108 108 0
7. CSG Putignano 29 22 8 5 9 69 65 +4
8. Azzurri Conversano 23 22 7 2 13 74 92 -18
9.   Melito 22 22 6 4 12 64 92 -28
10. Kroton 20 22 5 5 12 76 101 -25
11. Mirto 16 22 5 1 16 92 135 -43
  12. Fata Morgana 12 22 3 3 16 73 126 -53

Verdetti finali[10]Modifica

  •   Atletico Belvedere promosso in serie A2 2014-15.
  •  Fata Morgana retrocesso in Serie C1 ma successivamente ripescata.
  •   Atletico Catanzaro Stefano Gallo '79 ripescato in serie A2 2014-15.
  • Città di Villafranca e Mirto non iscritti al campionato di serie B 2014-15.

Play-offModifica

Primo turno[25][26]Modifica

Gli incontri saranno disputati con gare di andata (in programma mercoledì 23 aprile eccetto il derby Villorba - Carrè Chiuppano anticipato a sabato 19 aprile[27]) e di ritorno (sabato 26 aprile). L'incontro di ritorno sarà effettuato in casa della squadra meglio classificata nella “Stagione Regolare”. Al termine degli incontri saranno dichiarate vincenti le squadre che nelle due partite (di andata e di ritorno) avranno ottenuto il maggior punteggio ovvero a parità di punteggio le squadre che avranno realizzato il maggior numero di reti. Nel caso di parità gli arbitri della gara di ritorno faranno disputare due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità sarà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della stagione regolare[2].

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Bassotti 5-6 Poggibonsese 2-2 3-4
Bra   3-11 Prato 1-7 2-4
Montecchio   8-11 Arzignano 4-3 4-8
Villorba 4-7 Carrè Chiuppano 2-2 2-5
CUS Ancona 7-12 Fratelli Bari 2-5 5-7
Porto San Giorgio 4-7 Imola 3-2 1-5
L'Acquedotto 7-1   Prato Rinaldo 1-1 6-0[26][28]
Lodigiani 4-7 Carlisport Ariccia 2-2 2-5
Bisceglie 10-10   Ares Mola 5-3 5-7(dts)
Partenope 11-8   Sporting Sala-Marcianise 4-2 7-6
Atletico Catanzaro SG 8-16 Virtus Rutigliano 0-8 8-8
Sammichele 4-16   Villafranca Tirrena 2-8 2-8

Secondo turnoModifica

Le 12 Società vincenti delle gare di play-off del 1º turno sono ammesse a quattro triangolari nei quali si affrontano reciprocamente in una gara unica. La squadra che riposerà nella prima giornata è determinata per sorteggio, effettuato dalla segreteria della Divisione Calcio a Cinque, così come la squadra che disputerà la prima gara in trasferta. Nella seconda giornata riposa la squadra che ha vinto la prima gara o, in caso di parità, quella che ha disputato la prima gara in trasferta. Nella terza giornata si svolge la gara fra le due squadre che non si sono incontrate in precedenza. Accedono al turno successivo le prime due squadre di ogni triangolare[2].

1ª giornata[29]Modifica

1º maggio 2014

  • Arzignano - Fratelli Bari 7-5
  • Carrè Futsal Chiuppano - Imola 6-6
  • Innova Carlisport Ariccia - Città di Villafranca 4-3
  • Partenope C5 - Virtus Rutigliano 2-3

2ª giornata[30]Modifica

6 maggio 2014

  • Fratelli Bari - Poggibonsese 6-6
  • Prato - Carrè Futsal Chiuppano 3-2
  • Città di Villafranca - Ares Mola 6-1
  • L'Acquedotto - Partenope C5 9-6

3ª giornataModifica

10 maggio 2014[31]

  • Poggibonsese - Arzignano 3-4
  • Imola - Prato 3-3
  • Ares Mola - Innova Carlisport Ariccia 5-8
  • Virtus Rutigliano - L'Acquedotto 5-5

Triangolare 1[32]Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
Arzignano 6 2 0 0 11 8 +3
Poggibonsese 1 0 1 1 9 10 -1
Fratelli Bari 1 0 1 1 11 13 -2

Triangolare 3[32]Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
Carlisport Ariccia 6 2 0 0 12 8 +4
  Villafranca Tirrena 3 1 0 1 9 5 +4
  Ares Mola 0 0 0 2 6 14 -8

Triangolare 2[32]Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
Prato 4 1 1 0 6 5 +1
Imola 2 0 2 0 9 9 0
Carrè Chiuppano 1 0 1 1 8 9 -1

Triangolare 4[32]Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
L'Acquedotto 4 1 1 0 14 11 +3
Virtus Rutigliano 4 1 1 0 8 7 +1
Partenope 0 0 0 2 8 12 -4

Terzo turno[33]Modifica

Le 8 Società classificatesi al primo e secondo posto di ciascun triangolare sono ammesse a disputare una gara unica di play-off da disputarsi in casa delle prime classificate dei triangolare del 2º turno. Al termine degli incontri saranno dichiarate vincenti le squadre che avranno segnato più reti. Nel caso di parità gli arbitri della gara faranno disputare due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le due squadre fossero in parità si procederà all'effettuazione dei calci di rigore[2].

Risultati Luogo e data
Arzignano 4-3 Imola Arzignano, 17 maggio 2014
Prato 9-10 (dtr) Poggibonsese Prato, 17 maggio 2014
Carlisport Ariccia 8-3 Virtus Rutigliano Ariccia, 17 maggio 2014
L'Acquedotto 4-6 (dtr)   Villafranca Tirrena Roma, 17 maggio 2014

Quarto turnoModifica

Le 4 Società vincenti gli spareggi in gara unica del 3º turno disputano un incontro di spareggio, articolato in gara di andata e di ritorno. La squadra che dovrà disputare la prima gara in trasferta sarà determinata per sorteggio. Al termine degli incontri sono dichiarate vincenti le squadre che nelle due partite avranno ottenuto il maggior punteggio ovvero a parità di punteggio le squadre che avranno realizzato il maggior numero di reti. Nel caso di parità gli arbitri della gara di ritorno faranno disputare due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le due squadre fossero in parità si procederà all'effettuazione dei calci di rigore. Le Società vincenti tali gare di 4 turno acquisiranno il diritto a richiedere l'ammissione al campionato di Serie A2 2014-2015[2].

Andata[34]Modifica

Risultati Luogo e data
Poggibonsese 1-4 Arzignano Poggibonsi, 24 maggio 2014
Villafranca Tirrena   2-3 Carlisport Ariccia Messina, 24 maggio 2014

Ritorno[35]Modifica

Risultati Luogo e data
Arzignano 3-4 Poggibonsese Arzignano, 31 maggio 2014
Carlisport Ariccia 7-3   Villafranca Tirrena Ariccia, 31 maggio 2014

NoteModifica

  1. ^ Serie B 2013-14 al via il 5 ottobre. Final Eight di Coppa Italia dall'11 al 13 aprile Archiviato il 12 agosto 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  2. ^ a b c d e Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.71 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  3. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.13 2013/2014 Archiviato il 16 gennaio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  4. ^ Libertas Astense prepara la grande avventura in serie B lastampa.it
  5. ^ Il nuovo logo della BlueOrange, nata dal Bordighera S.Ampelio e l'Ospedaletti City Touring Archiviato il 18 dicembre 2013 in Internet Archive. riviera24.it
  6. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.14 2013/2014 Archiviato il 14 dicembre 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  7. ^ La Futsal Terranuovese rinuncia alla serie B valdarnopost.it
  8. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.717 2013/2014 Archiviato il 16 aprile 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  9. ^ a b c d e f g In base alla classifica avulsa
  10. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.918 2013/2014 Archiviato il 26 giugno 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  11. ^ Fusione in Alto Adige: Bronzolo e Laives si uniscono sportrentino.it
  12. ^ a b c Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.019 2013/2014 Archiviato il 14 settembre 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  13. ^ La nuova era del Vis Lanciano al femminile: tutte le novità calcioa5live.com
  14. ^ Portos, è fusione nel maschile: "Non ci iscriviamo, ci uniamo al Porto San Giorgio" calcioa5live.com
  15. ^ Ortenzi presenta il Foligno versione 2013/14 Archiviato il 14 dicembre 2013 in Internet Archive. c5umbria.it
  16. ^ Il Capoterra saluta la B: "Senza i 58 mila euro della Regione, ripartiamo dalla C2" calcioa5live.com
  17. ^ Il Palestrina si presenta. De Angelis: “La C1 il nostro punto di (ri)partenza” calcioa5live.com
  18. ^ 3 punti di penalizzazione
  19. ^ Esclusa dal campionato
  20. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.403 2013/2014 Archiviato il 16 gennaio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  21. ^ Sparisce l'Atletico Noicattaro. Il titolo va verso Mola homopolemicus.wordpress.com
  22. ^ Ufficiale, nasce la Partenope C5: è l'unione tra Traiconet, Flegrea e United punto5.it
  23. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.40 2013/2014 Archiviato il 15 gennaio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  24. ^ Ufficiale: nasce lo Sporting Club Marigliano. Preso Cretella punto5.it
  25. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.757 2013/2014 Archiviato il 26 aprile 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  26. ^ a b Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.766 2013/2014 Archiviato il 29 aprile 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  27. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.754 2013/2014 Archiviato il 26 aprile 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  28. ^ A tavolino. La partita era stata sospesa al 10' p.t. sul risultato di 1-1 allorquando un tesserato del Prato Rinaldo, espulso, colpiva violentemente al viso con una testata il secondo arbitro. Una cinquantina di tifosi locali faceva quindi irruzione in campo costringendo gli arbitri e il commissario di campo a rinchiudersi negli spogliatoi con schiaffi, calci e sputi. La terna arbitrale lasciava l'impianto di gioco solo grazie all'intervento delle forze dell'ordine che scortavano l'ambulanza all'ospedale di Colleferro per gli accertamenti del caso
  29. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.780 2013/2014 Archiviato il 3 maggio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  30. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.803 2013/2014 Archiviato il 12 maggio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  31. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.810 2013/2014 Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  32. ^ a b c d Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.819 2013/2014 Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  33. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.838 2013/2014 Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  34. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.868 2013/2014 Archiviato il 31 maggio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  35. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.887 2013/2014 Archiviato il 7 giugno 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it

Collegamenti esterniModifica

  • Girone A, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2013).
  • Girone B, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2013).
  • Girone C, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2013).
  • Girone D, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2013).
  • Girone E, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2013).
  • Girone F, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2013).
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio