Apri il menu principale

Star Wars: Battlefront (videogioco 2004)

videogioco del 2004
Star Wars: Battlefront
videogioco
Logo Star Wars Battlefront.jpg
Logo del gioco
PiattaformaMicrosoft Windows, Xbox, PlayStation 2, macOS, Telefono cellulare
Data di pubblicazioneWindows, PlayStation 2, Xbox:
Giappone 7 ottobre 2004
(solo PS2 e Xbox)
Flags of Canada and the United States.svg 20 settembre 2004
Zona PAL 24 settembre 2004

macOS:
Flags of Canada and the United States.svg luglio 2005

Telefono cellulare:
Mondo/non specificato 1º novembre 2005
GenereSparatutto in prima persona
TemaGuerre stellari
OrigineStati Uniti
SviluppoPandemic Studios
PubblicazioneLucasArts
DirezioneEric Gewirtz
ProduzioneChristopher Williams
DesignJens Hartvig Andersen
Direzione artisticaDean Betton, Matthew Palmer, Juan L. Sanchez
SerieStar Wars: Battlefront
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad, tastiera, mouse, DualShock 2
Motore graficoZero
SupportoDVD, download
Fascia di etàCEROB · ESRBT · OFLC (AU): M · PEGI: 12 · USK: 16
Seguito daStar Wars: Battlefront II (2005)

Star Wars: Battlefront è un videogioco di genere sparatutto-strategico in terza persona, sviluppato da Pandemic Studios e LucasArts e distribuito da Activision. È stato pubblicato il 21 settembre 2004, lo stesso giorno dell'uscita della prima trilogia in DVD, per Microsoft Windows, Xbox e PlayStation 2. È basato sulle vicende narrate nell'esalogia di Guerre stellari (di meno per quel che riguarda La vendetta dei Sith , allora non ancora uscito) e su quanto connesso, e permette di impersonare dei soldati durante le battaglie nella galassia, tralasciando i celebri protagonisti della saga. Il gioco supporta modalità online fino a 32 giocatori per PC e Xbox, e fino a 16 per PS2. La versione Xbox del gioco è compatibile anche con il modello Xbox 360. Fa parte dell'Universo espanso.

Il 1º novembre 2005 è stato pubblicato il seguito Star Wars: Battlefront II per Microsoft Windows, Xbox, PlayStation 2 e PlayStation Portable. È stato sviluppato dallo studio DICE un altro seguito: Star Wars: Battlefront che è stato pubblicato il 17 novembre 2015 su PC, PlayStation 4 e Xbox One, in concomitanza con l'uscita del film Star Wars: Il risveglio della Forza[1].

Modalità di giocoModifica

In Star Wars: Battlefront si vestono i panni di un soldato durante le battaglie presenti nei film. L'obiettivo del gioco è quello di conquistare i posti di comando all'interno della mappa, impedendo così alla fazione nemica di mandare in campo rinforzi o di fornire supporto alle unità impegnate nello scontro. I posti di comando sono caratterizzati da 4 colori: verde se appartengono alla squadra del giocatore, rosso se sono in mano nemica, giallo se sono occupati dai nativi del pianeta e bianco se naturali.

FazioniModifica

Star Wars: Battlefront si basa su quattro importanti fazioni: la Repubblica Galattica, la Confederazione dei Sistemi Indipendenti (CSI, noti anche come separatisti), l'Impero Galattico e l'Alleanza Ribelle. Tuttavia le fazioni possono combattere solo contro il loro avversario storico (la Repubblica contro la CSI, l'Alleanza Ribelle contro l'Impero) e non è pertanto possibile per il giocatore scegliere le fazioni da far scontrare.

EroiModifica

Alcuni personaggi principali della saga di Guerre stellari fanno la loro comparsa nel gioco. Tuttavia non è possibile controllarli, fungendo unicamente da aiuto per la fazione del giocatore, e non possono essere eliminati da fuoco diretto:

NativiModifica

Le fazioni dei nativi sono ostili o meno, a seconda di scenari e di schieramenti. Sono così suddivisi:

Categorie di giocoModifica

Le categorie di gioco offerte da Star Wars: Battlefront sono:

  • Campagna Storica, che permette al giocatore di affrontare le battaglie della Guerra dei Cloni o della Guerra Civile Galattica in ordine cronologico a seconda dell'era scelta.
  • Azione Immediata, che permette di effettuare una partita veloce in singolo o con un altro giocatore offline a schermo condiviso (in modalità cooperativa o competitiva) scegliendo lo scenario ed un'era per stabilire le fazioni in campo. Si può anche creare un elenco di battaglie che potranno essere giocate in ordine.
  • Conquista Galattica, che permette al giocatore di difendere e conquistare pianeti. Si combinano parti strategiche come selezionare i giusti bonus o i pianeti d'attaccare con normali battaglie sui vari scenari. Il giocatore vincendo l'attacco a un pianeta ha la possibilità di compierne un altro, altrimenti è costretto a passare il turno. Si può giocare nei panni o della Repubblica contro la Confederazione e viceversa o nei panni dell'Impero contro i Ribelli e viceversa.

FanteriaModifica

Come detto prima le fazioni sono: la Repubblica Galattica, la Confederazione dei Sistemi Indipendenti, l'Impero Galattico e l'Alleanza Ribelle che dispongono di quattro soldati normali comuni fra loro:

  • Soldati di base: possiedono un fucile blaster, pistola blaster, dei detonatori termici e dei detonatori a concussione. Nel caso dei separatisti, i super droidi da battaglia hanno tre razzi al posto dei detonatori e i soldati della Repubblica hanno dei detonatori speciali EMP per distruggere i droidi al posto di quelli termici.
  • Soldati di fanteria pesante: sono muniti di lanciamissili, di una pistola blaster, tre detonatori termici e quattro mine. I soldati pesanti dei Ribelli lanciano direttamente due missili insieme e poi ricaricano per gli altri due, mentre i Clone Trooper della Repubblica ne possono lanciare due separatamente e poi ricaricare.
  • Piloti: possiedono un'arma primaria diversa a seconda della fazione: un fulminatore elettrico per i Repubblicani, un lanciagranate radioattivo per i Droidi, una doppietta per i Ribelli e un lanciagranate per gli Imperiali. Ogni pilota possiede una pistola blaster, un dispensatore di munizioni e bacta per i compagni in difficoltà e un saldatore per riparare i veicoli e le torrette.
  • Cecchini: come arma primaria hanno dei fucili di precisione, che variano da una fazione all'altra. Gli Imperiali e Repubblicani possono zoommare una volta sola e possiedono 6 proiettili, mentre Ribelli e droidi possono zoomare due volte, ma possiedono 4 proiettili. Possiedono anche una pistola blaster, dei detonatori e un droide da ricognizione che può richiedere potenti attacchi orbitali.

Unità specialiModifica

Ogni fazione ha una quinta categoria con un'unità speciale. Ognuna di queste ha armi e abilità speciali differenti dalle altre.

Alleanza RibelleModifica

  • Wookiee: possiedono una balestra blaster molto potente. Inoltre sono dotati di un lanciagranate e un detonatore che esplode dopo cinque secondi. Gli Wookiee sono più resistenti ma si muovono più lentamente delle altre unità.

RepubblicaModifica

  • Cloni jetpack: sono dotati di lanciagranate EMP, di una pistola blaster aggiornata che ha un surriscaldamento minore e di cinque detonatori termici. Inoltre possiedono dei Jetpack attaccati dietro la schiena, che gli permettono di volare per alcuni secondi.

ImperoModifica

  • Aggressori Imperiali o Truppe Nere: possiedono un Cannone d'assalto, che spara diversi colpi che si disperdono a seconda della distanza, una pistola blaster e dei detonatori termici. Possiedono un jet pack, solo che questo funziona a propellente solido, cioè permette a questi soldati di spiccare grandi salti in modo da arrivare velocemente da un luogo all'altro.

CSIModifica

  • Droideka o Distruttori: sono droidi a forma sferica che per percorrere grandi distanze possono raggomitolarsi, diventando però più vulnerabili. Possiedono due potentissimi mitragliatori blaster e uno scudo deflettore in grado di renderli invulnerabili per molti secondi. Tuttavia i droideka non possono dare ordini, usare i veicoli e se immersi nell'acqua si distruggono.

VeicoliModifica

In Star Wars: Battlefront ci sono vari tipi di veicoli, classificati in:

Veicoli scoutModifica

Questi veicoli sono fatti per percorrere il campo di battaglia ad alta velocità, e non sono fatti per grandi battaglie. Sono armati e corazzati in modo leggero, e a questa classe fanno parte:

  • Speeder Bike 74-Z: molto veloci e poco manovrabili, offrono una protezione minima, ma sono l'ideale per oltrepassare un campo di battaglia privo di grandi ostacoli.
  • STAP: sono meno veloci dello Speeder Bike, ma sono più manovrabili. Come l'altro veicolo non sono adatti a grandi battaglie.
  • Speeder Barc: veloci nel campo di battaglia e poco manovrabili, ma ideali per spostarsi velocemente da una parte all'altra della mappa.
  • Tauntaun ribelli: sono abbastanza manovrabili e veloci sul campo di battaglia, ma non hanno la capacità di fare fuoco, essendo dei mezzi di trasporto di tipo animale.

Veicoli d'assalto mediModifica

Questi veicoli sono più lenti di quelli scout, ma garantiscono una corazza più resistente e una potenza di fuoco maggiore. A questa classe fanno parte:

  • Landspeeder: dei piccoli carri a forma di navicelle terrestri. Sono abbastanza potenti e garantiscono una buona protezione.
  • IFT-X Repubblicano e IFT-T Imperiale: era un carro corazzato che non viaggiava molto veloce e possedeva la capacità di trasportare due persone: il pilota, che manovrava i cannoni laser e i missili, e il copilota che manovrava un cannone a raggi.
  • AAT: questi sono dei carri armati corazzati d'assalto appartenenti al CIS. Il pilota principale comanda due torrette di laser gialli ai lati, mentre il copilota ha una sola torretta con un colpo potente.
  • Hailfire: composto da due ruote molto grandi, un piccolo abitacolo per il pilota e due lanciarazzi multipli posti sopra di esso. Questo veicolo è abbastanza veloce sul campo di battaglia, ma poco manovrabile per via delle dimensioni.

Veicoli d'assalto pesantiModifica

Questi veicoli posseggono una potenza di fuoco elevata e una resistentissima corazza, ma sono molto lenti. A questa classe appartengono:

  • AT-ST: questo strano veicolo, se così può essere considerato, appartiene all'Impero Galattico. Il pilota principale fa muovere le sue due gambe e spara due laser molto potenti, il copilota controlla solamente una torretta con laser poco potenti.
  • Homing Spider: veicolo a forma di ragno, composto da quattro lunghe ‘'zampe'’, un abitacolo a forma di grande palla e da due cannoni laser, uno a raggi posto sopra e uno antiuomo sotto. Questo veicolo è molto ben corazzato e la sua potenza di fuoco è molto elevata, tuttavia è molto pesante, e quindi molto lento.

Trasporti d'assaltoModifica

Sono dei posti di comando mobili, in quanto sono in grado di trasportare truppe. Questi enormi veicoli possiedono una potenza di fuoco incontrastabile e corazze impenetrabili. Sono i veicoli più lenti del gioco, poiché la loro corazza è molto pesante. A questa classe appartengono:

  • AT-AT: è un trasporto terreno appartenente all'Impero che agisce anche da base mobile. Questo è praticamente invulnerabile al fuoco del giocatore, ma può essere abbattuto solo con dei mezzi ad alta potenza di fuoco, oppure girandoci attorno e colpendolo ai lati o sul retro dove è indifeso. Il pilota comanda i cannoni laser principali, mentre il copilota un cannone anti-fanteria. La loro potenza di fuoco è devastante, ma è lenta e si ricarica lentamente (Nota: gli AT-AT possono essere distrutti facilmente da uno Snowspeeders, semplicemente sparando il cavo a una gamba dell veicolo e poi girandoci attorno fino a che questo non ‘'inciampa'’ e cade al suolo).
  • AT-TE: sono dei veicoli molto pesanti usati dalla Repubblica e agiscono come basi mobili. Possiedono una corazza molto spessa, invulnerabile alle armi da fuoco blaster di bassa potenza. Il pilota controlla i quattro cannoni laser principali, il secondo pilota un cannone cinetico e il terzo pilota due cannoni laser posteriori. La potenza di questi mezzi è davastante, ma si ricarica molto lentamente (Nota. Il pilota sul cannone cinetico può essere eliminato facilmente, poiché esposto al fuoco).

PianetiModifica

NoteModifica

  1. ^ Star Wars: Battlefront uscirà nel 2015, z-giochi.com. URL consultato l'8 febbraio 2015.

Collegamenti esterniModifica