Utente:RedDead720/Sandbox

L'idea originale è stata del produttore Beppe Caschetto.[1] "film civile ma senza ideologia né retorica".[2]

Il 17 maggio 2016, Marco Bellocchio ha annunciato al festival di Cannes di aver cominciato a scrivere la sceneggiatura del suo prossimo lungometraggio, che sarebbe stato incentrato sulla figura di Tommaso Buscetta.[3][4] Nell'aprile del 2017, Bellocchio ha dichiarato a La Repubblica che la sceneggiatura era quasi ultimata e che si stava cercando l'attore per il ruolo del protagonista, descritto come un uomo dal «volto vissuto, capace di passare dai 50 e i 70 anni, di avere il carisma della leggenda [...] [e capace di] parlare portoghese, inglese, italiano, siciliano».[5][6] Il film è prodotto da IBC Movie, Kavac Films e Rai Cinema, in co-produzione internazionale con la brasiliana Gullane Entreitenimento, la tedesca Match Factory Productions e la francese Ad Vitam Production.[7]

Per documentarsi, Belloccio ha incontrato e si è consultato diversi personaggi dell'antimafia tra cui Giuseppe Ayala, Marcelle Padovani, Pino Arlacchi, Saverio Lodato, Attilio Bolzoni, collaborando alla stesura della sceneggiatura con Francesco La Licata.[1] Tra le altre ispirazione c'è stato il romanzo Giuda di Amos Oz.[1][2]

Nell'aprile del 2018 è stato annunciato che Pierfrancesco Favino avrebbe interpretato Buscetta.[8][9] L'attore ha dichiarato di aver trovato difficoltà nello studiare il personaggio, vista la carenza di fonti «Ho studiato, mi sono preparato e documentato, ma su Buscetta non c’è molto e, soprattutto, c’è solo quello che lui ha voluto che noi vedessimo».[10] Per assomigliare a Buscetta, Favino si è sottoposto ogni giorno a cinque ore di trucco.[11] Riprese a settembre?[12]

Le riprese del film sono cominciate nel febbraio 2018 in Brasile,[6] e vi si sono tenute per due settimane.[7][13]

Le riprese del film sono cominciate il 14 settembre del 2018 al Castello di Falconara, in provincia di Caltanissetta.[14][15] Sono poi continuate a Palermo.[14][16] Il mese seguente le riprese si sono spostate nel Lazio, svolgendosi a Roma e Latina.[10][17][18] A novembre, si sono spostate a Colonia, in Germania.[19][20] Nella seconda metà di dicembre, le riprese si sono spostate in Brasile, tenendosi a Rio de Janeiro.[7][21][22] Le riprese si sono concluse il 22 dicembre.[23][24]

Tra le location l'aula bunker del carcere di Rebibbia e il tribunale di Rieti.[25]

Nello stesso mese, Maria Fernanda Cândido, Bebo Storti e Fabrizio Ferracane sono entrati a far parte del cast della pellicola.[26][27][28]

NoteModifica

  1. ^ a b c Arianna Finos, 'Il traditore', Marco Bellocchio e Pierfrancesco Favino raccontano il loro Buscetta, in La Repubblica, 9 maggio 2019.
  2. ^ a b Marco Bellocchio, racconto Buscetta senza ideologia, su ansa.it, ANSA, 19 aprile 2019.
  3. ^ (EN) Nick Vivarelli, Cannes: Italian auteur Marco Bellocchio to make biopic about Tommaso Buscetta, Cosa’s Nostra’s first informant, in Variety, 17 maggio 2016.
  4. ^ Per Marco Bellocchio un film su Tommaso Buscetta, su Comingsoon.it, 17 maggio 2016.
  5. ^ Leonetta Bentivoglio, Marco Bellocchio: "Mi metto al servizio dell'opera prima di raccontarvi Buscetta", in La Repubblica, 14 aprile 2017.
  6. ^ a b Giuseppina Manin, Bellocchio: «Il mio Buscetta sarà un antieroe da melodramma», in Corriere della Sera, 29 luglio 2017.
  7. ^ a b c (EN) John Hopewell, San Sebastián: Gullane boards Marco Bellocchio’s Mafia thriller ‘The Traitor’ (EXCLUSIVE), in Variety, 28 settembre 2017.
  8. ^ Mauro Donzelli, Da Hammamet a Dogman, Rai Cinema piglia tutto, su news.cinecitta.com, 11 aprile 2018.
  9. ^ Pierfrancesco Favino al Bifest: "Io, Tommaso Buscetta per Bellocchio", su video.repubblica.it, 21 aprile 2018.
  10. ^ a b Fulvia Caprara, Sul set blindato di Favino, il boss pentito Buscetta per Marco Bellocchio, in La Stampa, 30 ottobre 2018.
  11. ^ Francesco Pacifico, Favino non esiste, in Rolling Stone, 27 dicembre 2018.
  12. ^ Rodolfo Di Giammarco, Favino "E ora insegno teatro Ma io resto sempre di lato", in La Repubblica, 22 giugno 2017.
  13. ^ (PT) Renato Furtado, Novo filme de Marco Bellocchio será rodado no Brasil, su adorocinema.com, 5 ottobre 2017.
  14. ^ a b Manuela Modica, Il regista Bellocchio a Palermo: da domani girerà il film su Buscetta, in La Repubblica, 13 settembre 2018.
  15. ^ Il film su Buscetta, summit di mafia a Butera, in La Repubblica, 18 settembre 2018.
  16. ^ Vassily Sortino, Riina fugge da un covo, si gira il film di Bellocchio, in La Repubblica, 22 settembre 2018.
  17. ^ Silvia Colasanti, Marco Bellocchio a Latina per girare il suo nuovo film: al via il casting, su latinaquotidiano.it, 22 ottobre 2018.
  18. ^ Via Fogliano, fino a domani le riprese del nuovo film di Bellocchio, su romah24.com, 15 ottobre 2018.
  19. ^ (DE) Marco Bellocchio dreht „Der Verräter“ in NRW, su filmstiftung.de, 28 novembre 2018.
  20. ^ (DE) Jochen Müller, Marco Bellocchio dreht "Der Verräter" in NRW, su beta.blickpunktfilm.de, 28 novembre 2018.
  21. ^ (PT) Jan Niklas, Marco Bellocchio filma no Brasil longa sobre Tommaso Buscetta, mafioso que delatou a Cosa Nostra, in O Globo, 26 dicembre 2018.
  22. ^ (PT) Bellocchio roda filme sobre mafioso preso no Brasil e que delatou comparsas, su www1.folha.uol.com.br, 19 dicembre 2018.
  23. ^ (PT) Amanda Brandão, O Traidor: Terminam as filmagens do novo longa de Marco Bellocchio no Brasil, su adorocinema.com, 27 dicembre 2018.
  24. ^ (PT) Rodrigo Fonseca, «O Traidor»: Marco Bellocchio nos calcanhares da máfia, su c7nema.net, 7 gennaio 2019.
  25. ^ Massimo Cavoli, La città in autunno si trasforma in un set cinematografico con Ricky Tognazzi e Pierfrancesco Favino, in Il Messaggero, 9 agosto 2018.
  26. ^ (EN) Nick Vivarelli, Brazil’s Maria Fernanda Candido to star in Marco Bellocchio’s ‘The Traitor’ (EXCLUSIVE), in Variety, 17 settembre 2018.
  27. ^ Bebo Storti nel film ‘Il traditore’ diretto da Marco Bellocchio, su cdastudiodinardo.com, 13 settembre 2018.
  28. ^ Fabrizio Ferracane nel cast del film ‘Il traditore’. La storia di Buscetta con regia di Bellocchio, su it.geosnews.com, 19 settembre 2018.


filmModifica

Soggy Bottom
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2021
RegiaPaul Thomas Anderson
SceneggiaturaPaul Thomas Anderson
ProduttorePaul Thomas Anderson, Daniel Lupi, JoAnne Sellar, Adam Somner, Sara Murphy
Casa di produzioneGhoulardi Film Company
ScenografiaFlorencia Martin
CostumiMark Bridges
Interpreti e personaggi

Soggy Bottom è un film del 2021 scritto, diretto e co-prodotto da Paul Thomas Anderson.

SeydouxModifica

I Seydoux sono una dinastia di industriali francesi d'origine svizzera emersa nella prima metà del XIX secolo. A partire dagli anni trenta del XX secolo, gli eredi maschi di Jacques Seydoux sono entrati per decreto nella nobiltà francese come Seydoux Fornier de Clausonne grazie al suo precedente matrimonio con un membro della Casa Fornier de Clausonne, estintasi.[1] Quest'ultimo ramo della famiglia Seydoux è noto principalmente per il predominio che i tre nipoti maschi di Jacques, Jérôme, Nicolas e Michel, esercitano dagli anni 1970 sul cinema francese.[2][3]

Albero genealogicoModifica

François Seydoux
(1767-1819)
Angélique Brélaz
(1769-1852)
Charles Seydoux
(1796-1875)
Louisa Gourgas
(1805-1889)
Anne Ponsin
(1797-1886)
Auguste Seydoux
(1801-1878)
Primo ramo
Secondo ramo

da Charles SeydouxModifica

Henri Seydoux
(1822-1860)
Léonie Jaubert
(1837-?)
Augustine Seydoux
(1825-1826)
Anna Seydoux
(1829-1916)
Paul Bacot
(1820-1878)
Élise Seydoux
(1832-1893)
Pierre Renault
(1807-1870)
Auguste Seydoux
(1836-1890)
Elisabeth Sers
(1847-1916)
Louise Seydoux
(1840-1909)
Henri de Puget de Barbentane
(1826-1893)
Henri Seydoux
(1860-1909)
Hèlène Pestel
(1867-1941)
Mathilde Fornier de Clausonne
(1880-1971)
Jacques Seydoux
(1870-1829)
Marie Bourlon de Sarty
(1877-1960)
Roger Seydoux
(1872-1907)
Raoul de Clermont
(1863-1942)
Marthe Seydoux
(1875-1957)
Henri Seydoux
(1890-1944)
Marie Burguière
(1888-1946)
Yvonne Seydoux
(1893-1973)
Georges Stoïcescu
(1885-1940)
René Seydoux Fornier de Clausonne
(1903-1973)
Geneviève Schlumberger
(1910-1993)
François Seydoux Fornier de Clausonne
(1905-1981)
Béatrice Thurneyssen
(1907-1984)
Georgette Seydoux
(1906-1995)
Philippe Coste
(1904-1974)
Roger Seydoux Fornier de Clausonne
(1908-1985)
Jacqueline Doll
(1908-1984)
Véronique Seydoux Fornier de Clausonne
(1932)
Philippe Rossillon
(1931-1997)
Hélène Zumbiehl
(1938-1989)
Jérôme Seydoux Fornier de Clausonne
(1934)
Sophie Desserteaux
(1950)
Nicolas Seydoux Fornier de Clausonne
(1934)
Anne-Marie Cahen-Salvador
(1941)
Yolande Négroni
(1943)
Michel Seydoux Fornier de Clausonne
(1947)
Sophie Vandame
(1956)

da Auguste SeydouxModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica