Apri il menu principale

Yusuf I

7° sultano della dinastia Nasrida

Abū l-Ḥajjāj Yūsuf I al-Muʾayyad bi-llāh (in arabo: المؤيد بالله أبو الحجاج يوسف الأول‎; 29 giugno 1318Granada, 19 ottobre 1354) è stato il settimo sultano della dinastia dei Nasridi, era figlio del sultano Ismaʿil I. Succedette al fratello Muhammad IV nel 1333 regnando fino al 1354 nel Sultanato di Granada.

Una delle porte dell'Alhambra costruite durante il regno di Yūsuf I.

Raggiunse un accordo di tregua quadriennale con Alfonso XI di Castiglia ma, una volta terminati i quattro anni previsti dall'accordo, si alleò con il sultano merinide del Marocco Abū al-Ḥasan ʿAlī ibn ʿOthmān che aveva conquistato Gibilterra strappandola ai Castigliani.
Vennero però entrambi sconfitti nella battaglia del rio Salado (o di Tarifa).

Yūsuf I abbellì Granada con molti capolavori architettonici, ad esempio facendo costruire il palazzo de Comares dell'Alhambra o la Madrasa di Granada, la prima università della città.

Yūsuf I fu assassinato da un maniaco che lo trafisse con una daga mentre stava pregando in una moschea di Granada. Gli succedette al trono il figlio Muhammad V.

BibliografiaModifica

  • Rachel Arié, L'Espagne musulmane au temps des Nasrides 1232- 1492, Parigi, de Boccard, 1973.
  • María Elena Diez Jorge. La Alhambra y el Generalife, guía histórico-artística. Universidad de Granada y Consejería de Innovación, ciencia y empresa. ISBN 84-338-3951-9.
  • Antonio Fernández-Puertas, The Alhambra From the Ninth Century to Yusuf I (1354). vol. 1. Londra, Saqi Books, 1997.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN42989513 · GND (DE13210296X · CERL cnp00851471 · WorldCat Identities (EN42989513
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie