Apri il menu principale

19º stormo bombardieri

film del 1943 diretto da Richard Wallace
19º stormo bombardieri
19 stormo bombardieri.jpg
Titolo originaleBombardier
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1943
Durata99 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico, guerra
RegiaRichard Wallace, Lambert Hillyer
SoggettoJohn Twist, Martin Rackin
SceneggiaturaJohn Twist
ProduttoreRobert Fellows
Casa di produzioneRKO Radio Pictures
FotografiaNicholas Musuraca, Joseph F. Biroc
MontaggioRobert Wise
Effetti specialiVernon L. Walker
MusicheRoy Webb
ScenografiaAlbert S. D'Agostino, Alfred Herman (art director)
Claude E. Carpenter, Darrell Silvera (set decorators)
CostumiRenié
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

19º stormo bombardieri (Bombardier) è un film del 1943 diretto da Richard Wallace e Lambert Hillyer.

È un film di guerra statunitense con Pat O'Brien e Randolph Scott ambientato durante la seconda guerra mondiale sulla U.S. Army Air Forces. Fu nominato per un premio Oscar nel 1944 per gli effetti speciali (Vernon L. Walker per gli effetti fotografici, James G. Stewart e Roy Granville per gli effetti sonori).

Il generale di brigata Eugene L. Eubank, comandante in capo del 19º squadrone, primo gruppo di bombardamento pesante della U.S. Army Air Forces, introduce il film con questa frase: "Voglio presentarvi un nuovo genere di soldato americano che oggi rappresenta l'elemento più importante delle nostre forze aeree. Ho detto l'elemento più importante perché sappiamo che esclusivamente da lui dipende il successo di tutte le rischiose missioni a cui partecipa. L'aereo bombardamento più potente del mondo, insieme al suo equipaggio, lo guida nel cuore della battaglia, sfidando difficili condizioni meteorologiche, e superando la resistenza del nemico al solo scopo di concedergli 30 secondi, il tempo che ha a disposizione per colpire il bersaglio. Un tempo brevissimo per assumersi la più grande responsabilità mai affidata ad un soldato. Per concludere voglio parlarvi anche di quegli uomini che con notevole intuito e lungimiranza hanno creato questo nuovo genere di soldato addestrandolo per il suo difficile compito molti mesi prima dell'inizio della guerra".

TramaModifica

Il film è ambientato durante la seconda guerra mondiale, in una base americana per l'addestramento per bombardieri di alta quota.

Nel 1941, a una riunione a Washington D.C., due ufficiali della U.S. Army Air Corps (e vecchi amici) discutono sull'importanza dei bombardieri. Il maggiore "Chick" Davis (Pat O'Brien) espone che un bombardiere, usando il segreto sistema di puntamento americano, sarà la "punta di diamante delle forze di attacco". Dopo un anno di osservazione della Royal Air Force contro la tedesca Luftwaffe, il capitano "Buck" Oliver (Randolph Scott) non è convinto e considera che nuovi piloti sono la priorità. Davis sfida Oliver a una gara per verificare i due punti di vista. Oliver, usando un bombardiere da attacco, manca l'obiettivo con tutte le sue bombe mentre Davis, bombardando da 8 000 metri con un Boeing B-17 Flying Fortress, ha successo già con la prima bomba.

In seguito, Oliver raccomanda che "Hughes Field", ad "Almansor", New Mexico, scuola civile di volo di un amico, sia trasformata in un centro di addestramento per nuovi bombardieri. Quando la scuola è prossima a rilasciare i primi allievi, il maggiore Davis arriva con suo braccio destro Archie Dixon (Barton MacLane) per prendere il comando. Davis è sconcertato dalla presenza di tante donne civili impiegate, tra cui l'ex proprietaria del campo, Burton "Burt" Hughes (Anne Shirley), figlia di un rispettato generale dell'Air Corps e ora segretaria in base al contratto di locazione. Davis è brusco con Burt che osserva che potrebbe usare un po' di allenamento nelle buone maniere.

Buck Oliver arriva con la prossima classe di cadetti, che include Tom Hughes (Eddie Albert), il fratello di Burt. Davis è leggermente turbato nell'apprendere che Oliver e Burt hanno una storia romantica. Oliver, che dirige il gruppo di piloti che pilotano bombardieri per l'addestramento dei cadetti, rifiuta di prenderli sul serio perché diventeranno sergenti dopo la laurea, non ufficiali su commissione. Davis tenta di rimediare a Burt e sollecita il Dipartimento di Guerra a commissionare i bombardieri. La scuola di Pre-volo è intensiva e con bombardamenti pratici, ma rivela molte carenze: Tom Hughes ha problemi con il mal d'aria, Joe Connors (Robert Ryan) con problemi di impegno e "Chito" Rafferty (Richard Martin) con la mancanza di donne nella base. Il cadetto Pete Jordan non è all'altezza della complessità dell'addestramento e presto va via.

Connors rivela a Davis che una spia vuole comprare da lui informazioni sul sistema di puntamento e aiuta Davis ad attirare la spia in una trappola dove viene arrestato. Il cadetto Paul Harris, brillante nella scuola di terra e un eroe per aver salvato il suo bombardiere dalla distruzione, è turbato dalla coscienza che sua madre pensa che sarà un assassino di civili innocenti. Davis lo rassicura con un discorso patriottico. Quando un bombardiere sviluppa problemi meccanici e all'equipaggio viene ordinato di salvarsi, Tom Hughes si fa prendere dal panico e si rifiuta di saltare. Il suo amico (e un altro pretendente di Burt Hughes), il cadetto Jim Carter (Walter Reed), fa schiantare l'aereo, sostenendo che è lui a essere preso dal panico, ma Hughes confessa in seguito ma persuade con successo Davis e riceve una seconda possibilità.

Durante un volo successivo, Buck Oliver ha problemi di anossia per il tubo dell'ossigeno scollegato e nelle manovre quasi lancia Carter fuori dal portello delle bombe senza paracadute. Tom Hughes salva la vita di Carter ma cade dallo stesso portello. Oliver è sottoposto a una commissione investigativa ma viene prosciolto perché le sue azioni derivavano dal fallimento della sua attrezzatura per l'ossigeno. In preda alla colpa e incapace di affrontare Burt, Oliver si trasferisce fuori dalla scuola. Poco dopo, l'America viene trascinata in guerra dall'attacco giapponese a Pearl Harbor. Davis, promosso colonnello, diventa un comandante del gruppo B-17 e propone goffamente di sposare Burt che lo rifiuta. Il gruppo (e i nuovi bombardieri Carter, Connors, Rafferty e Harris) parte per una base segreta dell'isola nel Pacifico, e Burt bacia appassionatamente Jim Carter, rivelando la sua scelta.

Alla base, Buck Oliver, ora un maggiore, si unisce al gruppo proprio mentre sta per condurre una missione notturna per bombardare una fabbrica di aerei a Nagoya, in Giappone. L'incarico di Oliver è una bomba per incendiare il bersaglio mezz'ora prima dell'arrivo del gruppo, che Davis porterà in alta quota. Joe Connors è il bombardiere di Oliver e il sergente Dixon il suo mitragliere di coda. Volando basso, il bombardiere di Oliver viene abbattuto prima che possa lanciare le sue bombe, ma Connors rimane al suo posto, sacrificando la sua vita per distruggere il sistema di puntamento, adempiendo un giuramento che ha fatto entrando nella scuola.

Oliver e il resto del suo equipaggio, incluso Dixon, vengono catturati. I giapponesi torturano gli altri membri dell'equipaggio per costringere Oliver e Dixon a rivelare la posizione della loro base, ma Dixon tenta di scappare. Usando un mitragliatore, cerca di farsi strada ma i colpi danno fuoco a un camion che trasporta barili di benzina. Oliver guida il camion in fiamme in tutta la fabbrica, dando fuoco alla sua rete mimetica e compie la sua missione, sapendo che verrà ucciso dai suoi stessi uomini. Il gruppo B-17 combatte i giapponesi, ma supera la riluttanza dei bombardieri a bombardare i loro compatrioti e distrugge con successo l'obiettivo.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da Richard Wallace e, per le sequenze aeree, da Lambert Hillyer (non accreditato) su una sceneggiatura di John Twist con il soggetto dello stesso Twist e di Martin Rackin,[1] fu prodotto da Robert Fellows per la RKO Radio Pictures[2] e girato nella Kirtland Air Force Base ad Albuquerque, Nuovo Messico, sito della prima scuola bombardieri e a Midland, Texas,[3] dal 12 ottobre al 18 dicembre 1942.[4]

Colonna sonoraModifica

  • Song of the Bombardiers (1942) - musica di M.K. Jerome, parole di Jack Scholl, suonata in apertura e chiusura del film
  • You're In the Army Now - tradizionale

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Bombardier negli Stati Uniti dal 14 maggio 1943[5] al cinema dalla RKO Radio Pictures.[2] Nel 1993, a cinquant'anni dalla prima uscita, una versione colorizzata fu distribuita in VHS dalla Turner Home Entertainment.

Altre distribuzioni:[5]

  • in Svezia il 21 agosto 1944 (Bomber över Tokio)
  • in Danimarca il 26 dicembre 1949 (Bombe-eskadrille B-19)
  • in Germania Ovest il 12 giugno 1959 (Ohne Rücksicht auf Verluste)
  • in Austria nel luglio del 1959 (Ohne Rücksicht auf Verluste)
  • in Brasile (Bombardeio)
  • in Spagna (Bombardero)
  • in Grecia (Iptamenoi mahites, in TV)
  • in Italia (19º stormo bombardieri)

CriticaModifica

Secondo Leonard Maltin il film è "piacevole grazie alla sceneggiatura incalzante".[6]

PromozioneModifica

La tagline è: "See the bombing of Tokyo before your very eyes!".[7]

NoteModifica

  1. ^ (EN) 19º stormo bombardieri - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 7 aprile 2013.
  2. ^ a b (EN) 19º stormo bombardieri - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 7 aprile 2013.
  3. ^ (EN) 19º stormo bombardieri - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 7 aprile 2013.
  4. ^ (EN) 19º stormo bombardieri - IMDb - Box office / incassi, su imdb.com. URL consultato il 7 aprile 2013.
  5. ^ a b (EN) 19º stormo bombardieri - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 7 aprile 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 581, ISBN 88-6018-163-1. URL consultato il 7 aprile 2013.
  7. ^ (EN) 19º stormo bombardieri - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 7 aprile 2013.

BibliografiaModifica

  • Richard B. Jewell e Vernon Harbin, The RKO Story, Arlington House, 1982, ISBN 0-517-54656-6.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema