Alex Bertani

editore italiano

Alex Bertani (Cavriago, ...) è un editore italiano.

È tra i dirigenti della Panini Comics e direttore editoriale di Topolino dal 17 settembre 2018.[1]

BiografiaModifica

Laureato in economia, nel 1994 è entrato alla Marvel Italia, rivestendo diversi ruoli.[1] Nel 1998 assume la direzione di "Pan Distribuzione", divisione distributiva di Panini Comics (che nel frattempo si era fusa con Marvel Italia dando vita al gruppo Panini S.p.A.) ruolo che ricoprirà per undici anni; contestualmente diventa anche direttore responsabile di Anteprima, il più diffuso mensile di informazione fumettistica in Italia, ruolo che manterrà fino al 2011.

Dal 1999 al 2001 è stato anche direttore responsabile della rivista Marcopolo Guida Viaggi, rivista specializzata in reportage di viaggio.

Nel 2016 ha assunto la direzione del Mercato Italiano Publishing, mentre nell'ottobre 2018 viene nominato direttore editoriale del settimanale Topolino, subentrando a Valentina De Poli, e affiancato da Marco Marcello Lupoi nel ruolo di direttore responsabile.[2][3]

La direzione di Topolino (2018-)Modifica

Nel settembre 2018 viene nominato direttore di Topolino, subentrando a Valentina De Poli.

Nel gennaio 2019, appena tre mesi dopo la sua nomina a direttore, vara un restyling dell'editoriale e del sommario. Inoltre, nello stesso mese, dedica fa dedicare due pagine di anteprima al numero in uscita la settimana successiva. Nel febbraio 2019 fa modificare il formato dei periodici Zio Paperone e Paperino, in modo da migliorarne la leggibilità. Nell'aprile 2019 nomina Andrea Freccero supervisore artistico di Topolino.[4]Nel maggio 2019 decide di non confermare tra i collaboratori lo storico disegnatore Luciano Gatto, dopo 60 anni di carriera, poiché ritenuto ''non più adeguato alla nuova linea editoriale del giornale''.[5] Sempre nel maggio 2019 decide di modificare I Classici di Walt Disney, riproponendo la formula iniziale, che proponeva una storia di raccordo che faceva da filo conduttore per le altre. La testata subisce un azzeramento e un'importante evoluzione nella veste grafica. Inoltre la pubblicazione passa da mensile a bimestrale.[6] Nel giugno 2019 affida all'autore Marco Gervasio un lungo ciclo di storie con protagonista Paperinik, al fine di recuperare la personalità del personaggio che, secondo Bertani, "si era un po' persa nel tempo".

A partire dall'agosto 2019 fa allegare a Topolino un nuovo gadget estivo, le carte da gioco, disegnate ogni anno da un diverso artista.

Nell'ottobre 2019 annuncia che le storie di PK e dei Wizards of Mickey verranno pubblicate su una nuova testata: Topolino Fuoriserie. Nel novembre 2019, fa ritornare sul giornale Marco Rota, dopo oltre un decennio di assenza, con la storia Ingorgopoli.[7]

Si è occupato di un importante reclutamento di nuovi artisti.[senza fonte]

Dal marzo 2020 in poi vengono pubblicate storie di nuova concezione e la sua direzione inizia a "prendere forma".[senza fonte] Si intensificano quelle con personaggi "young" e adolescenti, come, ad esempio, i ragazzi di "Area 15". Inoltre viene riportato con successo[8] sul settimanale Newton Pitagorico, nipote di Archimede Pitagorico. Le storie a puntate si fanno più frequenti e le copertine diventano più "pulite", prive di strilli e scritte di fondo.[9]

In un'intervista dell'autunno 2020, in occasione dei suoi primi due anni di direzione, dichiara di essere il supervisore delle sceneggiature.[senza fonte]

Nel dicembre 2020 lancia Topolino Extra, nuovo collana che ripropone le migliori storie pubblicate sul settimanale dal 2019 in poi.[10]

Nel febbraio 2021 modifica nuovamente I Classici di Walt Disney, che diventano I Classici Disney d'autore, cioè volumi con storie scelte da un diverso sceneggiatore di Topolino che si occupa di firmare anche la storia di raccordo.[11] Nell'aprile 2021 Bertani riporta in edicola lo storico Almanacco Topolino, storica testata Disney chiusa da 36 anni, con la curatela dell'esperto Luca Boschi prima e di Davide Del Gusto poi[12]. Il nuovo Almanacco ritorna in edicola con successo e si dimostra particolarmente apprezzato dai lettori.[13]

Nel luglio 2021 fa debuttare in edicola una nuova testata, Il Club dei Supereroi.

Nell'agosto 2021 fa pubblicare sul numero 3428 di Topolino l'ultima delle Tops Stories, che sancisce il ritorno, dopo 17 anni di assenza, di Giorgio Pezzin sulle pagine del settimanale.

La sua peculiare direzione di Topolino, che si discosta notevolmente dall'operato dei direttori che lo hanno preceduto nell'incarico, è oggetto di articoli e analisi complessive dei cambiamenti da lui apportati alla rivista,[senza fonte] come il sensibile aumento di storie a puntate, valse a fidelizzare il lettore, la maggiore omogeneità stilistica richiesta, il rilancio di personaggi ritenuti minori come Malachia e Newton Pitagorico, e una maggiore continuity tra le varie avventure a fumetti. Inoltre, sotto la direzione Bertani sono pressoché scomparsi i vip cosiddetti paperizzati, cioè trasformati a loro volta in personaggi dell'universo disneyano, ricorrenti invece nella gestione De Poli.[14] In più, sono aumentate le trame introspettive, che approfondiscono lati nascosti sulla personalità dei vari characters Disney.[15]

NoteModifica

  1. ^ a b Il nuovo direttore di “Topolino”: intervista ad Alex Bertani, su Lo Spazio Bianco, 28 marzo 2019. URL consultato il 28 marzo 2019.
  2. ^ Cambio di Direttore per “Topolino”, su lospaziobianco.it. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  3. ^ David Allegranti, Tira una brutta aria a Paperopoli (via la direttrice Valentina De Poli), su ilfoglio.it, Il Foglio, 1º ottobre 2018.
  4. ^ L'annuncio viene dato nell'editoriale di apertura di Topolino 3309: "Oggi la squadra di Topolino si allarga. Uno dei più esperti e bravi disegnatori al mondo di storie Disney inizierà da questo numero a collaborare settimanalmente con il nostro giornale. Si tratta di Andrea Freccero. Il talentuoso autore genovese, da anni uno dei migliori interpreti della grande tradizione artistica disneyana, assumerà infatti la supervisione artistica del giornale, apprestandosi a diventare, ne sono sicuro, un prezioso punto di riferimento per tutti i nostri autori, ma anche una sorta di "marchio di garanzia" per tutti voi lettori".
  5. ^ Redazione, Luciano Gatto non disegnerà più fumetti per Topolino, su Fumettologica, 16 maggio 2019. URL consultato il 6 settembre 2022.
  6. ^ Redazione, "I classici Disney" riparte dal numero 1 con una nuova formula, su Fumettologica, 15 aprile 2019. URL consultato il 6 settembre 2022.
  7. ^ Lucca Comics 2019: Marco Rota torna su Topolino con la storia Ingorgopoli, su Imperoland, 10 novembre 2019. URL consultato il 6 settembre 2022.
  8. ^ Il personaggio torna "con successo" perché si dimostra apprezzato dai lettori più piccoli, che realizzano per la rubrica della posta numerosi ritratti di Newton. Tutto ciò verrà successivamente dichiarato da Alex Bertani in una live su YouTube in occasione dei suoi primi due anni di direzione.
  9. ^ Andrea Fiamma, La storia di "Topolino", raccontata dai suoi direttori, su Fumettologica, 18 dicembre 2019. URL consultato il 6 settembre 2022.
  10. ^ Redazione, Panini pubblicherà le saghe più recenti di Topolino in una nuova collana, su Fumettologica, 9 settembre 2020. URL consultato il 6 settembre 2022.
  11. ^ Panini: I Classici Disney cambia formula e diventa I Classici Disney d'Autore, su Fumetti - BadTaste.it, 2 dicembre 2020. URL consultato il 6 settembre 2022.
  12. ^ Carlo A. Montori, Panini Disney: Almanacco Topolino ritorna in edicola dopo 36 anni, su Fumetti - BadTaste.it, 5 febbraio 2021. URL consultato il 6 settembre 2022.
  13. ^ Il forum del Papersera, nella recensione dell'Almanacco Topolino numero 4, ha elogiato la rivista definendola "un piccolo capolavoro nella gestione del materiale".
  14. ^ Direttori:Alex Bertani, su www.papersera.net. URL consultato il 9 settembre 2022.
  15. ^ Alberto Brambilla, Alex Bertani sta cambiando Topolino, su Fumettologica, 21 febbraio 2022. URL consultato il 9 settembre 2022.

Collegamenti esterniModifica