Apri il menu principale

Ami Koshimizu

doppiatrice e cantante giapponese

BiografiaModifica

La Koshimizu si è displomata alla Aomori Yamada High School. Essendo molto alta, veniva spesso descritta come una modella dai suoi compagni. Faceva parte di una compagnia teatrale, Gekidan Wakakusa, prima di entrare nella Production Baobab. Ha debuttato nel 2003 doppiando il personaggio di Nadja Applefield nell'anime Ashita no Nadja, vincendo il provino durante il suo secondo anno di liceo. Il 22 marzo 2006 ha pubblicato il suo album di debutto, intitolato Natural. È stata premiata per la capacità di interpretare diversi tipi di ruoli, dai personaggi taciturni a quelli tsundere. Il 3 marzo 2007 ha vinto il premio Seiyu Awards come Migliore Attrice non protagonista per la sua interpretazione di Kallen Kozuki in Code Geass: Lelouch of the Rebellion[4]; quello di Kallen è divenuto tra i ruoli più celebri di Ami.

Vita privataModifica

  • Per vedere meglio, Ami indossa spesso le lenti a contatto, ma in privato preferisce usare gli occhiali.
  • Quando registra, Ami ha l'abitudine di spostare costantemente il copione tra la mano destra e quella sinistra.
  • Ami non è molto brava nei kanji e in inglese; infatti, durante la registrazione dell'anime Nadja, pronunciò male i kanji "横暴": "oubou" (おうぼう) diventò "yokobou" (よこぼう).
  • Durante la registrazione di Code Geass: Lelouch of the Rebellion, Ami non capiva la definizione di "rise", fino a quando chiese al collega Jun Fukuyama, il quale le spiegò che quella parola rimandava a "Sunrise", il nome dello studio di animazione che ha prodotto la serie.
  • Durante la registrazione di School Rumble, Mamiko Noto, Hitomi Nabatame e Yui Horie hanno scherzosamente assegnato ad Ami il topo quale animale a cui la Koshimizu assomigliava di più.
  • Dopo che Ami è apparsa nel videogioco di Code Geass, i membri dello staff hanno deciso di lasciarle tenere la divisa immaginaria dell'Istituto Ashford, che tanto piaceva alla doppiatrice.

DoppiaggioModifica

In grassetto i ruoli importanti.

AnimeModifica

2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

2013

2014
2018

OVAModifica

FilmModifica

Drama CDModifica

Anime WebModifica

PachinkoModifica

VideogiochiModifica

RadioModifica

  • Sukuran ☆ Ochakai! (School Rumble Tea Meeting) (febbraio, marzo 2006)
  • Ōkamikku Radio (7 dicembre 2007 – in corso)
  • Arika & Nina no Otometic Radio (Internet radio)

CD RadioModifica

  • 咲 -Saki- DJCD
  • iDOLM@STER Xenoglossia Radio CD
  • Arika & Nina no Otometic Radio

LiveModifica

  • Arika & Nina no Otometic TV (TV Internet)
  • DVD School Rumble presents "Come! Come! Well-Come? party"
  • "Natsu Matsuri" (2 luglio 2006)
  • animeru!? (2 marzo 2007)

PubblicitàModifica

TeatroModifica

Ruoli di doppiaggioModifica

DiscografiaModifica

DVDModifica

  • Present, released March 22, 2006.

SingoliModifica

  • Sailing to the Future, pubblicato il 28 marzo 2007.
    1. "Sailing to the Future"
    2. "Rise"
    3. "Sailing to the Future (Instrumental)"
    4. "Rise (Instrumental)"
    5. "Pure Mind: Rune Mist Edition"

AlbumModifica

  • Natural, pubblicato il 22 marzo 2006.
    1. "CIRCLE GAME"
    2. "CREAM"
    3. "ココロの深いトコロ" (Kokoro No Fukai Tokoro)
    4. "scene11"
    5. "この恋は忘れない" (Kono Koi Wa Wasurenai)
    6. "約束" (Yakusoku)
    7. "MESSAGE"
    8. "Present"
    9. "SUPER GIRL"
    10. "dear friend♡"
    11. "SAKURA Fallen"
  • Kokushimusou (Purafini con Yūko Sanpei), pubblicato il 16 giugno 2010.
    1. "キラッ☆ってしたいの!!" (Kira Tte Shitai no!!)
    2. "なりゆき姫" (Nariyuki Hime)
    3. "忘れてしまいたいよ" (Wasurete Shimaitai yo)
    4. "I'M Home"
    5. "オブシディアンの涙" (Obsidian no Namida)
    6. "キラキラ体操 第2" (Kirakira Taisou Dai Ni)

AltroModifica

  • My-Otome Zwei Volume 2 Special Package CD New Theme Song - storm / Nina Wáng (Ami Koshimizu), pubblicato il 23 febbraio 2007
    1. "storm"
    2. "storm (off vocal)"
    3. "Nina & Mai Tokiha's Girlish "My-Otome Zwei Volume 2" Impressions With a Lot of Talking Special!!"

NoteModifica

  1. ^ (JA) 小清水亜美 profile
  2. ^ (JA) Copia archiviata, su pro-baobab.jp. URL consultato il 23 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2008).
  3. ^ Doi, Hitoshi., Koshimizu Ami, in Seiyuu Database, 11 gennaio 2011. URL consultato il 12 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2011).
  4. ^ 小清水亚美 ACGcity 动漫城 ——这里提供的不止是海量的动漫资源[collegamento interrotto]
  5. ^ Shida, Hidekuni et al. "Code Geass". (gennaio 2007) Newtype USA pp. 56-59.
  6. ^ Famitsu website, Famitsu intervista Ami Koshimizu (Japanese), su famitsu.com. URL consultato l'11 agosto 2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0683 2713